L’Arsenal rischia al “Şükrü Saraçoğlu”

Champions League

Champions League

FENERBAHCE – ARSENAL | mercoledì ore 20:45

Le partite in trasferta in Turchia sono molto difficili da affrontare già soltanto per il fattore ambientale: gli stadi – in questo caso il “Şükrü Saraçoğlu” – fanno sempre il “tutto esaurito” e i tifosi supportano la squadra con partecipazione e grande fervore, e a volte anche qualcosa di troppo. Il Fenerbahce infatti ha ricevuto una trentina di sanzioni Uefa negli ultimi anni proprio per i comportamenti dei suoi tifosi (lancio ripetuto di razzi e petardi), motivo per cui l’anno scorso ha dovuto giocare due partite di Europa League a porte chiuse: i sedicesimi con il Bate Borisov e gli ottavi con il Viktoria Plzen. I problemi del Fenerbahce non finiscono qui, visto che l’Uefa aveva estromesso il club turco per due anni dalle competizioni europee per lo scandalo di alcune partite combinate, ma la sanzione è stata sospesa dal Tribunale di arbitrato dello sport di Losanna. Tra mille difficoltà, il Fenerbahce si sta dimostrando duro a morire, ed è una brutta notizia per tutti i suoi avversari, perché al “Şükrü Saraçoğlu” può cadere chiunque.

Tornado al campo, il Fenerbahce è squadra molto fisica ed ha anche una buona esperienza in campo europeo. Non solo perché ci sono giocatori più navigati in queste competizioni come Yobo, Emre, Raul Meireles e Kuyt. La squadra turca l’anno scorso ha giocato alla grande in Europa League arrivando fino in semifinale ed eliminando – tra le altre – la Lazio. Fa un gioco difensivo e basato sull’agonismo, fa pressing a tutto campo. Se l’anno scorso era l’attacco il reparto con più giocatori conosciuti, in questo mercato estivo la società ha rinforzato molto anche la difesa con gli arrivi di Bruno Alves, Kadlec. Gli altri due acquisti fatti finora sono quelli del centrocampista Alper Potuk e dell’attaccante Emenike.

L’Arsenal avrebbe sicuramente sperato in un avversario meno complicato per questo spareggio di Champions, e l’esordio con ko in Premier League in casa contro il non eccezionale Aston Villa è molto preoccupante. Il problema per Wenger sono i parecchi infortuni: Vermaelen, Oxlade-Chamberlain e soprattutto Arteta, fondamentale a centrocampo in fase di manovra. L’Arsenal l’anno scorso ha vinto in Premier una sola partita delle 9 giocate senza Arteta. La mancanza di nuovi rinforzi nel corso del calciomercato ha inoltre tolto un po’ di stimoli a tutti i giocatori confermati. La doppia chance interna (vittoria del Fenerbahce o pareggio) è a quota 1.50 su Paddypower che accredita l’importo della prima scommessa effettuata, vincente o perdente che sia (fino a un massimo di 50 euro).

Il veggente ricorda che sulla partecipazione del Fenerbahçe al torneo pende un procedimento disciplinare del Tas attualmente in corso. La decisione definitiva arriverà entro il 30 agosto, il Fenerbahce è comunque convinto nell’esito positivo, ha vinto contro il Salisburgo nel turno precedente e darà il massimo senza condizionamenti. Resta il fatto che l’Arsenal pur perdendo potrebbe poi ottenere il ripescaggio in caso di condanna del Fenerbahce.

Probabili formazioni
FENERBAHCE: Demirel, Topuz, Yobo, Bruno Alves, Kadlec, Emre, Meireles, Potuk, Kuyt, Sow, Emenike.
ARSENAL: Szczesny, Sagna, Mertesacker, Koscienly, Gibbs, Ramsey, Wilshere, Walcott, Rosicky, Cazorla, Giroud.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
1X (1.50, Paddypower)

STEAUA BUCAREST – LEGIA VARSAVIA | mercoledì ore 20:45

Lo Steaua Bucarest l’anno scorso ha giocato alla grande in Europa League, è arrivato fino agli ottavi di finale battendo anche l’Ajax, eliminato soltanto dal Chelsea contro cui in casa aveva però vinto 1-0. Ci sono tanti giocatori forti in questo Steaua Bucarest, su tutti il difensore Chiriches cercato da parecchi grandi club d’Europa ma che non si muoverà fin quando lo Steaua non avrà ottenuto la qualificazione alla fase a gironi della Champions League. I titolari sono gli stessi dell’anno scorso, non è partito nessuno e in più per l’attacco la Steaua ha deciso di affidarsi ad un italiano, l’ex Sampdoria Federico Piovaccari. Il Legia Varsavia è arrivato a giocarsi questo spareggio senza impressionare più di tanto, contro il Molde ha passato il turno senza vincere, con due pareggi, e nel complesso sembra squadra più debole dello Steaua.

La vittoria dello Steaua Bucarest è a quota 1.70 su Tipico che dà ai nuovi utenti che si registrano al sito un bonus del 100% fino a 100 euro sul primo versamento.

Probabili formazioni:
STEAUA BUCAREST: Tatarusanu, Georgievski, Szukala, Chiricheş, Latovlevici, Bourceanu, Pintilii, Popa, Stanciu, Tanase, Piovaccari.
LEGIA VARSAVIA: Kuciak, Rzezniczak, Junior, Jodlowiec, Wawrzyniak, Ojamaa, Vrdoljak, Lukasik, Radovic, Kosecki, Saganowski.

PROBABILE RISULTATO: 2-0
1 (1.70, Tipico)
LUDOGORETS RAZGRAD – BASILEA | mercoledì ore 20:45

Se non conoscete la forza del Basilea, vuol dire che siete nuovi utenti. E allora ripetiamo due parole già spese in precedenza (e chi ha già letto i pronostici dei turni precedenti può anche andare avanti, ma ripassare non fa mai male).

La squadra campione di Svizzera nell’ultimo campionato è stata il Basilea, che ha dimostrato di essere molto competitivo anche fuori dai confini nazionali, arrivando in semifinale di Europa League, eliminato dal Chelsea poi campione. L’anno precedente la squadra svizzera eliminò il Manchester United dalla fase a gironi di Champions League vincendo l’ultima partita in casa contro la squadra di Ferguson 2-1. Il problema principale per questa squadra è che è molto difficile trattenere i calciatori più forti quando vengono contattati dalle squadre più importanti e conosciute d’Europa. Ad esempio la scorsa estate le cessioni di Xhaka e Shaquiri pesarono nel rendimento ad inizio stagione della squadra. Quest’anno sono stati ceduti Cabral e Zoua, ma il vero problema sarà l’assenza di Dragovic, forte difensore che era seguito anche dall’Inter ma che poi è stato ceduto alla Dinamo Kiev. La squadra dell’allenatore Yakin per il resto è cambiata poco, può contare ancora sui dribbling e sulla velocità del fortissimo Salah, che è stato raggiunto l’anno scorso da un altro egiziano, il mediano Elneny. L’attacco ha l’esperienza di Streller, eppure la recente partenza di Bobadilla non sarà indolore. Il sostituto Sio è potenzialmente un buon giocatore ma arriva da qualche esperienza sfortunata di troppo.

Il sorteggio per il Basilea è stato davvero fortunato: il Ludogorets Razgrad è una squadra bulgara che ha pochissima esperienza in campo europeo. Pensate che fino a qualche anno fa il Ludogorets era in Serie B, è salito nel massimo campionato bulgaro nel 2010/2011 e alla prima botta ha vinto il titolo, ripetendosi poi l’anno scorso. Il Basilea è favorito in una partita in cui si potrebbero contare tanti gol, anche perché il portiere del Ludogorets Stoyanov non è un fenomeno e quello del Basilea nemmeno.

Probabili formazioni:
LUDOGORETS RAZGRAD: Stojanov, Caiçara, Barthe, Moti, Minev, Djakov, Zlatinski, Stojanov, Marcelinho, Dani Abalo, Bezjak.
BASILEA: Sommer, Voser, Schär, Ajeti, Safari, Elneny, Frei, Salah, Diaz, Stocker, Sio.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
X2 (1.28, Paddypower)
GOL (1.72, Paddypower)

Qui parliamo di Schalke 04 – Paok Salonicco e Dinamo Zagabria – Austria Vienna