Zenit, vittoria anche al ritorno col Nordsjaelland?

Champions League
ZENIT SAN PIETROBURGO – NORDSJAELLAND | mercoledì ore 19:00

L’avvio di stagione dello Zenit San Pietroburgo è stato poco convincente. Il mercato stranamente sotto tono dopo i colpi da 100 milioni di euro dello scorso anno – Witsel e Hulk – e proprio l’assenza di quest’ultimo, infortunato e in rotta con il club, hanno un po’ depresso la squadra. La sconfitta in Supercoppa contro il Cska Mosca è stata pesante (3-0), il campionato è iniziato con una vittoria seguita però dalla deludente sconfitta del Rubin Kazan e dal pareggio in casa contro il Kuban Krasnodar.

Nelle ultime due partite lo Zenit è però tornato a vincere, e lo ha fatto indipendentemente dal pur importante rientro in prima squadra di Hulk. Nella partita di andata contro il Nordjaelland il punteggio è stato di 1-0, risultato che mette la qualificazione già al sicuro. Nell’ultima partita di campionato la vittoria è stata più netta, 3-1 pur giocando quasi tutta la partita con un giocatore in meno a causa dell’espulsione di Hulk. Decisivo è stato l’apporto del trequartista Danny che ha segnato tutti e tre i gol.

Ma che squadra è il Nordsjaelland? L’anno scorso il Nordsjaelland ha giocato la fase a gironi della Champions League con la Juventus, e ha perso in malo modo tutte le partite tranne quella in casa contro i campioni d’Italia pareggiata 1-1. In totale su sei partite il Nordsjaelland subì 22 gol, dimostrandosi non ancora all’altezza di giocare in Champions League. Tra i pali c’è Jesper Hansen, classe 1985, al Nordsjaelland da sempre, fatta eccezione per una breve parentesi in prestito all’Ölstykke, ad inizio carriera. In difesa assieme al gigantesco croato Ivan Runje, classe 1990, non c’è più Okore ceduto all’Aston Villa per 4 milioni di euro e non ancora sostituito sul mercato. La squadra è per questo se possibile ancora più debole e l’inizio di campionato con un punto su tre partite e sette gol subiti non promette niente di buono. Un’altra perdita importante rispetto all’anno scorso è stata quella di Enoch Kofi Adu mediano che giocava a protezione della difesa. Sulla fascia sinistra di difesa c’è il giocatore più esperto del reparto: Patrick Mtiliga. Il capitano è l’esperto Stokholm che ha 37 anni. In avanti giocano tre trequartisti ed un attaccante di riferimento, solitamente Nordstrand.

La vittoria nella partita di andata mette al sicuro lo Zenit da brutte sorprese, ma tra le due squadre c’è una differenza talmente netta che la vittoria anche nella partita di ritorno dello Zenit è molto probabile ed è a quota 1.20 su Tipico che dà un bonus del 100% sul primo versamento fino a 100 euro ai nuovi utenti che si registrano al sito. Nella partita di andata il Nordsjaelland ha giocato con la line della difesa a zona molto alta, ripetersi in Russia provando a recuperare il gol di svantaggio dell’andata potrebbe essere una scelta sbagliatissima perché le squadre di Spalletti sono bravissime a verticalizzare quando hanno tanto spazio davanti a sé nelle ripartenze. Il segno “over” (almeno tre gol complessivi durante la partita) è a quota 1.52 su Paddypower.

Probabili formazioni
ZENIT: Lodygin, Hubocan, Neto, Lombaerts, Tymoshchuk, Zyryanov, Witsel, Hulk, Fayzulin, Danny, Kerzhakov.
NORDSJAELLAND: Hansen, Ticinovic, Runje, Gregor, Mtiliga, Stokholm, Christiansen, Vingaard, Thychosen, Nordstrand, Larsen.

PRONOSTICO: 3-1

METALIST KHARKHIV – PAOK SALONICCO | mercoledì ore 19:00

Il Metalist ha iniziato bene il campionato ucraino, ha fatto 10 punti su 4 partite, negli ultimi anni ha giocato bene in Europa League e continua ad essere società molto ambiziosa come confermato in settimana dall’acquisto del “Papu” Gomez dal Catania.

L’avversario – visto il sorteggio – sembrava di quelli difficile da superare. Soprattutto vincere in Grecia è sempre difficile, ma nella partita di andata il Metalist lo ha fatto con due gol di scarto e senza subirne nemmeno uno nonostante l’assenza del primo e del secondo portiere (Gorya e Shust), e così è probabile che lo farà anche nella partita di ritorno. Il Paok non ha una squadra scarsa, ha tanti nazionali come Katsouranis, Salpingidis, Tziolis e Spyropoulos ma il Metalist ha il vantaggio evidente di avere una migliore preparazione fisica perché ha già iniziato il suo campionato da quattro giornate al contrario dei greci che sono ancora fermi.

L’unico problema per il Metalist al momento non sembra in campo ma fuori, a causa della procedura disciplinare aperta dall’Uefa contro la formazione ucraina che potrebbe addirittura portare all’esclusione del Metalist dalle coppe europee.

In campo però i calciatori non dovrebbero badare a questo problema e la vittoria del Metalist è a quota 1.50 su Tipico.

Probabili formazioni
METALIST KHARKHIV: Disljenkovic, Villagra, Gueye, Rodrigo Moledo, Marcio Azevedo, Torres, Edmar, Diego Souza, Blanco, Sosa, Devic.
PAOK SALONICCO: Saez, Skondras, Vitor Miguel, Inigo Lopez, Spyropoulos, Tziolis, Katsouranis, Oliseh, Salpingidis, Lucas, Athanasiadis.

PRONOSTICO: 2-1
SHERIFF – DINAMO ZAGABRIA | mercoledì ore 19:00

La Dinamo Zagabria negli ultimi anni sta sempre vendendo i suoi giocatori migliori, ma ha un’ottima organizzazione delle squadre giovanili e si sta trovando in casa tanti talenti che hanno riempito le casse della società continuando però a vincere in patria, dove il titolo arriva puntuale ogni anno dalla stagione 2005/2006. L’anno scorso sono stati ceduti Kovacic e Vida, quest’anno Jedvaj e Vrsaljko. Stavolta però la Dinamo Zagabria ha anche speso qualcosa per gli acquisti, perché arrivare alla fase a gironi della Champions League è fondamentale da un punto di vista economico. Ecco allora Ivo Pinto, Bakary Saré, El Arbi Hillel Soudani e soprattutto Júnior Fernándes arrivato in prestito dal Bayer Leverkusen, attaccante della nazionale cilena che dopo avere brillato nell’Universidad de Chile non è riuscito ad ambientarsi in Germania, ma sul suo talento non si discute e a Zagabria sarà sicuramente seguito con maggiore attenzione. La Dinamo ha iniziato bene il campionato facendo dieci punti in quattro partite, incluse le due partite dei preliminari di Champions League ha fatto 14 gol subendone soltanto uno. Lo Sheriff – squadra moldava – è avversario alla portata già eliminato l’anno scorso proprio nei preliminari di Champions con un risultato complessivo di 5-0, e battuto nella partita di andata 1-0.

La Dinamo Zagabria ha giocato all’attacco tutta la partita di andata facendo in totale ben 18 tiri, riuscendo però a segnare il gol vittoria solo negli ultimi minuti.

La Dinamo Zagabria passerebbe il turno anche perdendo con un solo gol di scarto, a patto però di segnarne almeno uno. Il “segna gol squadra ospite” è a quota 1.22 su Paddypower.

Probabili formazioni
SHERIFF: Stajila, Metoua, Samardzic, Willian Thuram, Paye, Stanojevic, Fernando, Luvannor, Cadù, Ricardinho, Markovski.
DINAMO ZAGABRIA: Migliore, Ivo Pinto, Lee Addy, Josip Simunic, Luis Ibanez, Ademi, Pamic, Antolic, Rukavina, Duje Cop, Junior Fernandes.

PRONOSTICO: 1-1
ZULTE WAREGEM – PSV EINDHOVEN | mercoledì ore 18:00

Se è vero che il Psv ha venduto tantissimi giocatori forti (Strootman, Mertens e Lens), e che alcuni si sono ritirati o svincolati (van Bommel, Bouma ed Engelaar), la differenza tra le due squadre resta evidente. Anche perché non è che il Psv ha soltanto venduto giocatori, qualcuno lo ha anche comprato, e pure forte. Su tutti Adam Maher nazionale dell’under 21 olandese che negli scorsi europei ha giocato benissimo contro l’Italia. Poi l’ex Manchester United Park Ji Sung che deve dimenticare il pessimo anno nel Qpr, e i due centrali Schaars e Bruma che dovranno migliorare il rendimento della difesa, vero problema dello scorso anno.

Lo Zulte Waregem è una squadra belga, non ha esperienza in Europa e il fantastico campionato giocato lo scorso anno in cui fino all’ultima giornata ha lottato per il titolo, è stato possibile grazie ad una serie di combinazioni difficili da ripetere.

Nella partita di andata il Psv ha vinto 2-0 e ha preso anche quattro pali, dimostrando di potere fare gol alla squadra avversaria in modo abbastanza facile. Considerato il risultato della partita di andata c’è da aspettarsi che lo Zulte Waregem giocherà all’attacco, e visto che la difesa del Psv nella prima trasferta giocata in campionato ha preso due gol dal non irresistibile Den Haag, il “gol” a quota 1.56 su Paddypower sembra abbastanza probabile.

Probabili formazioni
ZULTE WAREGEM: Bossut, De fauw, D’Haene, Colpaert, Verboom, Berrier, Malanda, Hazard, Conte, Leye, Habibou.
PSV EINDHOVEN: Zoet, Arias, Bruma, Rekik, Willems, Schaars, Maher, Wijnaldum, Bakkali, Matavz, Depay.

PRONOSTICO: 2-2

In breve:
18:00 Zenit San Pietroburgo – FC Nordsjaelland 1 a 1.20 su Tipico – OVER a 1.52 su Paddypower
18:00 Hafnarfjordur – Austria Vienna GOL a 1.72 su Paddypower
19:00 Sheriff Tirapol – Dinamo Zagabria SEGNA GOL SQUADRA OSPITE a 1.22 su Paddypower
19:00 Metalist Kharkiv – Paok 1 a 1.50 su Tipico
19:45 Elfsborg – Celtic X2 a 1.45 su Betclic
20:45 Legia Varsavia – Molde 1 a 1.62 su Williamhill
20:45 Zulte Waregem – Psv GOL a 1.56 su Paddypower