Domenica c’è Rubin Kazan-Zenit

Russian League
RUBIN KAZAN – ZENIT SAN PIETROBURGO | domenica ore 11:30

Vincere in casa del Rubin Kazan è difficile anche se ti chiami Zenit San Pietroburgo o Cska Mosca. La squadra allenata da Kurban Berdyev è bene organizzata e ha una difesa molto solida, quando è in fase di non possesso palla tutti i giocatori tranne l’attaccante Rondon stanno dietro la linea del pallone, e così questa contro lo Zenit sarà una partita probabilmente bloccata. Perché le squadre allenate da Spalletti come noto puntano sopratutto sulle ripartenze, ma per dare il massimo i trequartisti devono avere molto spazio davanti a sé per gli inserimenti, e molto probabilmente non li troveranno in questa partita. Negli ultimi cinque precedenti tra le due squadre lo Zenit – che pure in classifica si è sempre piazzato davanti al Rubin Kazan negli ultimi anni – non è mai riuscito a vincere: tre pareggi e due sconfitte.

Trasferta molto difficile per lo Zenit che però può sperare di affrontare una squadra un po’ stanca per la trasferta di Europa League in Serbia di giovedì, vinta con l’anomalo risultato di 3-2. I due gol subiti non avranno fatto piacere all’allenatore Berdyev che chiederà maggiore attenzione ai suoi giocatori in fase difensiva. Nello Zenit resterà probabilmente ancora fuori squadra l’attaccante Hulk, che potrebbe essere clamorosamente ceduto al Monaco a nemmeno un anno di distanza dal suo arrivo.

Il pareggio è a quota 3.05 su Paddypower che accredita ai nuovi utenti che si registrano l’importo della prima scommessa effettuata, vincente o perdente che sia (fino a un massimo di 50 euro). L’alternativa è il segno “under” (meno di tre gol complessivi nel corso della partita) a quota 1.66 sempre su Paddypower.

Probabili formazioni
RUBIN KAZAN: Ryzhikov, Kuzmin, Navas, Marcano, Ansaldi, Kulik, Natcho, M’Vila, Karadeniz, Eremenko, Rondon.
ZENIT SAN PIETROBURGO: Lodygin, Anyukov, Neto, Bruno Alves, Hubocan, Tymoshchuk, Faizulin, Witsel, Danny, Bystrov, Kerzhakov.

PRONOSTICO: 0-1

URAL – SPARTAK MOSCA | domenica ore 14:00

L’Ural Ekaterinburg ha ottenuto la promozione nella Premier Liga Russa l’anno scorso, ed è tornata nella massima divisione dopo una lunga assenza visto che l’ultimo campionato giocato in Serie A è stato nel 1996. La squadra si è rinforzata sul mercato con gli acquisti di Aleksandr Belozerov e Aleksandr Sapeta, e nella prima partita del campionato ha giocato un partitone riuscendo a pareggiare 2-2 contro i campioni del Cska Mosca. Il Cska aveva appena vinto in modo brillante la Supercoppa contro lo Zenit e ha forse snobbato la partita, ma due gol non si segnano mai per caso, figuriamoci alla squadra campione di Russia. Il potenziale offensivo dell’Ural è probabilmente di buon livello e lo Spartak Mosca che non ha una difesa eccezionale dovrà fare molta attenzione, soprattutto a Gogniev che ha segnato due gol, dimostrando che i 17 fatti l’anno scorso su 25 partite nella Serie B russa sono un valido biglietto da visita.

Lo Spartak deve ancora rinunciare al portiere titolare Dikan e al suo posto ci sarà Pesjakov. La squadra allenata da Valeri Karpin è forse la più forte in Russia dopo Cska, Zenit e Anzhi, all’esordio lo ha confermato vincendo in trasferta contro il Krylya Samara. Subito decisivo il nuovo arrivato Tino Costa, centrocampista centrale di grande qualità e dotato di un ottimo tiro. E poi lo Spartak ha anche ottimi ricambi, basti pensare che nella scorsa partita sono entrati solo a partita in corso giocatori forti come Kallstrom ed Emenike.

Il “gol” (entrambe le squadre segnano) è a quota 1.83 su Paddypower, la vittoria dello Spartak Mosca a 1.52.

Probabili formazioni:
URAL: Kot, Novikov, Belozerov, Tumasyan, Dantsev, Shchanitsin, Berhamov, Acevedo, Sapeta, Safronidi, Gogniyev.
SPARTAK MOSCA: Pesjakov, Parshivlyuk, Suchy, Bocchetti, Kombarov, Tino Costa, Carioca, Glushakov, Yakoviev, Jurado, Movsisyan.

PRONOSTICO: 1-2
ROSTOV – KRASNODAR | domenica ore 18:00

Il Rostov ha tre punti, il Krasnodar zero ma nella prima partita del campionato russo – può sembrare strano – ha giocato meglio il Krasnodar. Il Rostov ha vinto, ma contro il Terek Grozny è stato parecchio fortunato. Sotto di un gol fino al 90′, ne ha fatti due di cui il primo su calcio di rigore nei minuti di recupero. Di sicuro avrà molto entusiasmo, ma dovrà confrontarlo con la voglia di rifarsi del Krasnodar che ha giocato una bella partita contro lo Zenit, creando parecchie occasioni di gol pur perdendo 2-1. Partita equilibrata, il Krasnodar farà di tutto per evitare la seconda sconfitta consecutiva e ha i mezzi per riuscirci. Il pareggio è a quota 3.05 su Paddypower.

Probabili formazioni:
ROSTOV: Pletikosa, Agalarov, Xulu, Dyakov, Lolo, Poloz, Gatskan, Sheshukov, Kalachev, Guelor, Dzyuba.
KRASNODAR: Filtsov, Smolnikov, Tubic, Martynovich, Andjelkovic, Shipitsin, Petrov, Joaozinho, Pizzelli, Isael, Wanderson.

PRONOSTICO: 1-1