Cska Mosca-Zenit, chi vince la Supercoppa in Russia?

Russian League
CSKA MOSCA – ZENIT SAN PIETROBURGO | sabato ore 19:30

Negli scontri diretti tra queste due squadre ultimamente è lo Zenit ad andare meglio. Nelle sei partite più recenti il Cska Mosca non ha mai vinto, andando incontro a quattro sconfitte e riuscendo solo in due occasioni a limitare i danni pareggiando. E lo Zenit – nonostante le quote dei bookmakers siano equilibrate – potrebbe essere leggermente favorito anche stavolta, pur non essendo la squadra campione di Russia. Per prima cosa perché il Cska Mosca sarà costretto a giocare questa partita senza tre giocatori titolari indisponibili: il difensore Mario Fernandes, i centrocampisti Cauna e Milanovic, il trequartista Tosic e l’attaccante Doumbia. Poi perché giocherà con il giapponese Honda che è ormai un separato in casa, visto che ha già trovato l’accordo con il Milan e non vede l’ora di andare via dal freddo della Russia. L’attaccante Musa – che ha giocato la Confederations Cup con la Nigeria – è da poco rientrato dalle vacanze e potrebbe non essere al top della condizione fisica.

Tra i nuovi arrivati nel corso del mercato – oltre al centrocampisti Georgi Milanov dal PFC Litex Lovech che salterà la partita per infortunio, c’è Steven Zuber arrivato del Grasshopper che difficilmente potrà essere decisivo all’esordio in una partita così importante.

Lo Zenit ha Criscito e Shirokov infortunati, mentre Hulk non sarà impiegato visto che ha terminato da poco la Confederations Cup vinta con il Brasile. L’esperienza del nuovo arrivato Tymoshchuk a centrocampo dà a Spalletti maggiori sicurezze per una finale, e anche Arshavin potrebbe tornare utile a partita in corso. Non aiuterà l’assenza di Malafeev, Spalletti dovrebbe affidarsi al giovane Baburin.

Sarà probabilmente una partita con gol, nelle ultime sei partite ce ne sono stati sempre almeno due a partita. Tutte e due le squadre hanno uno schema offensivo, il 4-2-3-1. Nel Cska giocheranno Honda, Dzagoev e Musa sulla trequarti, con Vagner attaccante di riferimento. Lo Zenit deve rinunciare a un giocatore forte come Hulk, ma senza il brasiliano Spalletti potrà giocare senza punti di riferimento in attacco, la tipologia di gioco che lo ha reso famoso ai tempi della Roma e che potrebbe risultare efficace contro il Cska Mosca.

Il “gol” (entrambe le squadre a segno) è a quota 1.80 su Eurobet, il pareggio a 3.15 su Paddypower che accredita l’importo della prima scommessa effettuata, vincente o perdente che sia (fino a un massimo di 50€).


Probabili formazioni:
CSKA MOSCA: Akinfeev, Nababkin, A. Berezutski, V. Berezutski, Schennikov, Wernbloom, Elm, Honda, Dzagoev, Musa, Vagner Love.
ZENIT: Baburin, Anyukov, Neto, Bruno Alves, Hubocan, Tymoshchuk, Faizulin, Witsel, Danny, Kerzhakov, Bukharov.

PRONOSTICO: 1-1