NBA: gli Heat eviteranno gara 7?

INDIANA PACERS – MIAMI HEAT

I Miami Heat stanotte (alle 2.30 italiane) fanno ritorno a Indianapolis per la terza volta in questi playoff. Ma stavolta con un obiettivo ben preciso. E cioè quello di completare l’opera: un successo spedirebbe dritti LeBron e compagni alle Finals con i San Antonio Spurs, a riposo già da quattro giorni. Al contrario, un’eventuale vittoria dei Pacers condannerebbe i campioni in carica allo “spareggio degli spareggi”, quella tanto temuta gara 7 che ogni squadra farebbe carte false per aggirare. Indiana, a prescindere dall’esito di queste finali di Conference, si è dimostrato l’avversario più ostico che gli Heat potessero trovare sulla loro strada, al punto tale che coach Spoelstra ha quasi sempre avuto bisogno del miglior James per piegare il quintetto schierato da Vogel. E’ andata così anche in gara 5: dopo un primo tempo gestito in maniera perfetta dai Pacers, costantemente in vantaggio grazie alla produzione in attacco di Paul George (la talentuosa ala piccola alla fine chiuderà con 27 punti) e alla solita superiorità in area piccola, l’Mvp è salito in cattedra, realizzando 16 punti solamente nella terza frazione e consentendo ai suoi di piazzare un parziale di 30-10 che ha ammazzato definitivamente ogni speranza di rimonta degli ospiti nel quarto quarto. Il 3-2 nella serie avvicina Miami alle terze finali consecutive, ma al tempo stesso carica di responsabilità la franchigia della Florida, obbligata a espugnare la bolgia gialloblu per evitare ulteriori patemi d’animo. Conterà la fame. Che nei Pacers si è accresciuta nelle ultime ore, soprattutto alla luce della squalifica che la lega ha inflitto a Chris Andersen in seguito allo spintone rifilato ad Hansbrough in gara 5: “Birdman” è un elemento chiave nella rotazione dei lunghi degli Heat e senza di lui Hibbert rischia di diventare inarrestabile sotto canestro.  

PRONOSTICI: Indiana vincente (2.10 su Paddypower)Under 180.5 punti (2.00 su Paddypower)