Corinthians-Santos è la finale del Paulista

Campionato brasiliano

Ripassone e glossario per neofiti
Il paulista e il carioca sono due campionati interni del Brasile: il paulista è quello riservato alle squadre dello stato di San Paolo, il carioca a quelle dello stato di Rio de Janeiro. Il Brasileirao è un’altra cosa: è il massimo campionato nazionale (come la nostra Seria A) e inizierà a maggio.

Corinthians – Santos | domenica ore 21:00

In campo due tra le più grandi squadre del Brasile. Che sono all’ultimo atto del torneo Paulista ma che continueranno a tenerci compagnia anche in estate, visto che sta per iniziare il campionato Brasileirao, quello a livello nazionale. Stasera verrà giocata la partita di andata mentre il ritorno si giocherà tra sette giorni. Cosa dice l’albo d’oro. Se il Santos ha vinto le ultime tre edizioni del Paulista un motivo pure ci sarà. Ha ormai trovato la sua dimensione a livello nazionale e l’avere in squadra un campione come Neymar, seppur destinato ad un top club europeo (il Barcellona più che il Real) lo agevola notevolmente. Certamente l’asso della Seleçao spesso e volentieri ha fatto reparto da solo in attacco. Ma questo basterà anche in finale? Staremo a vedere. Di contro c’è un Corinthians che non vince il titolo dal 2009 ma che ha il record di campionati Paulista vinti: sono 26. E proprio nel 2009 in finale si impose sul Santos, con un 4-2 complessivo. Se è vero che è la storia è ciclica, fate voi il pronostico.

Come si sono comportate queste due squadre nel Paulista? Il Santos ha potuto più concentrarsi sul campionato, ha provato uomini e schemi non solo per arrivare il più in alto possibile (piazzandosi al terzo posto dietro Sao Paulo e Mogi Mirim) ma anche per farsi trovare pronto all’inizio del Brasileirao. Missione compiuta. Il Corinthians invece ha giocato molto, e oltre al Paulista ha dovuto fare i conti con la Coppa Libertadores (l’equivalente della Champions League). Il Timao (così viene soprannominato il Corinthians) ancora deve giocare il ritorno degli ottavi di finale contro il Boca Juniors. All’andata ha anche perso 1-0 alla Bombonera, per cui dovrà concentrare gli sforzi per rimontare il punteggio. Ed è per questo motivo che potrebbe essere un po’ distratto, almeno in questa partita d’andata.


Chiaramente il tecnico del Corinthians Tite pensa ad una partita alla volta, ma sappiamo tutti che nella testa dei giocatori è difficile scacciare il pensiero di una grande sfida contro il Boca Juniors da dover vincere tra l’altro a tutti i costi. Ha convocato appena diciotto giocatori, lasciando fuori anche una “vecchia volpe” come il difensore Chicao. Non convocato nemmeno Danilo Fernandes, come dodicesimo ci sarà Julio Cesar. La novità maggiore riguarda la convocazione del laterale destro Igor, reduce da un infortunio. In ogni caso andrà in panchina. Chi gioca allora? La formazione migliore, con il portiere Cassio tra i pali, in difesa Paulo Andrè a fare coppia con Gil, a sinistra Fabio Santos. Ralf e Paulinho sulla linea mediana e poi fantasia in attacco, con Paulo Guerrero supportato da Danilo, Romarinho e Emerson Sheik. Solo panchina, ancora una volta, per l’ex milanista Pato.

In casa Santos invece aleggia il mistero, perché il tecnico Muricy non ha voluto svelare le sue carte. I bene informati dicono anche che alla fine il modulo potrebbe anche cambiare, con l’inserimento di un altro centrocampista per rinforzare la linea mediana (potrebbe anche essere
Marcos Assuncao, 36 anni, ex Roma). Più verosimilmente il Santos non andrà a fare le barricate, consapevole della propria forza. Sulla carta ha un pelino qualcosa in meno rispetto ai rivali, ma in campo ogni valore può essere ribaltato. Specie quando hai Neymar in campo. Al suo fianco giocherà Miralles. In difesa confermatissimo Edu Dracena, in mediana occhi puntati su Arouca e Cicero, giocatore che spesso e volentieri è stato capace di trovare la via del gol. I tifosi della Lazio terranno sicuramente d’occhio Felipe Anderson, giocatore che ultimamente sta giocando (sacrificato) sulla fascia destra.

Chi vincerà? L’impressione è che il Corinthians potrebbe davvero pensare un po’ troppo alla Libertadores e dosare le energie. Il Santos un gol lo può anche fare, visto il potenziale offensivo che ha. Un pareggio terrebbe aperti i giochi in vista del ritorno.

Probabili formazioni
CORINTHIANS: Cássio; Alessandro, Gil, Paulo André, Fábio Santos; Ralf, Paulinho; Danilo, Romarinho, Emerson; Paolo Guerrero.
CORINTHIANS: Rafael Cabral; Bruno Peres, Edu Dracena, Durval, Léo; Renê Júnior, Arouca, Cícero, Felipe Anderson; Miralles, Neymar.

PRONOSTICO: 1-1