NBA: semifinali di conference al via

OKLAHOMA CITY THUNDER – MEMPHIS GRIZZLIES

Tempi duri per i Thunder. I vicecampioni, archiviata con non pochi problemi la serie con gli Houston Rockets, approdano alle semifinali con la consapevolezza che serviranno fatiche ancora maggiori per domare una delle squadre più ostiche e rocciose della lega. Forse quella più in palla assieme ai Miami Heat: i Grizzlies. Memphis ha liquidato in sei partite i favoriti Clippers di CP3 con una difesa praticamente perfetta, interpretata al meglio dagli attori protagonisti Zach Randolph e Marc Gasol: i due lunghi hanno chiuso la serie con Los Angeles con 20 punti e quasi 10 rimbalzi di media, dominando il confronto coi pari ruolo Griffin e Jordan. Oklahoma, azzoppata in attacco dall’infortunio di Russell Westbrook, dovrà affidarsi di nuovo a Kevin Durant (miglior realizzatore di questi playoff), ma stavolta potrebbe non bastare: in questo senso l’apporto dalla panchina di comprimari come Fisher e Martin sarà fondamentale. Gara 1 di marca Thunder, poi la musica cambierà.

PRONOSTICO: Oklahoma City vincente (1.56 su Paddypower)

NEW YORK KNICKS – INDIANA PACERS

Il duello per il secondo posto in regular season si rinnova quasi un mese dopo nelle semifinali di conference dei playoff. Knicks e Pacers si sono entrambe appena sbarazzate in sei gare di Boston e Atlanta: tutt’e due meritatamente ma non senza correre rischi. Nel corso della serie sia New York che Indiana hanno spesso subìto il gioco degli avversari, alternando azioni da cineteca e amnesie clamorose. La chiave è comunque la difesa: quella dei Knicks è stata la meno battuta del primo turno, concedendo ai Celtics appena 82,3 punti, mentre i Pacers ad Atlanta ne hanno concessi 89,3 a partita e tenuto gli Hawks al 42,2% al tiro. Poi c’è la questione Anthony: il miglior realizzatore in stagione è calato di colpo nelle ultime due partite di playoff, fermandosi a 21,5 punti di media e tirando 1/18 da dietro l’arco. L’X-Factor? Ancora JR Smith, senza dubbi. Il cecchino newyorkese (con la complicità del giovane Shumpert e del veterano argentino Prigioni) ha piegato Boston con 15, 2 punti a partita uscendo dalla panchina.

PRONOSTICO: New York vincente (1.40 su Paddypower)