NBA: Golden State può andare sul 3-1

BOSTON CELTICS – NEW YORK KNICKS

Una vittoria per salvare l’onore. Tirare fuori il famoso “pride”, quell’orgoglio tanto agognato dai tifosi celtici. Con la qualificazione ormai compromessa (i Knicks sono avanti tre a zero nella serie) e le possibilità di passare il turno quasi prossime allo zero, c’è da scommetere che i Celtics stanotte, in gara 4, daranno tutto pur di non subire l’umiliazione dello sweep, per giunta davanti ai propri tifosi e contro un rivale storico. Chiudere la serie con almeno un successo significherebbe tanto per Boston, soprattutto in termini di futuro: in Massachusetts sono in molti a chiedersi cosa faranno in estate Pierce e Garnett, se abbandoneranno o se decideranno di rimanere a lottare (con o senza Rondo?) ancora per un’altra stagione. Qualora New York dovesse chiudere i giochi stanotte, la rifondazione, in casa Celtics, diventerebbe inevitabile.

PRONOSTICO: Boston vincente (2.10 su Paddypower)

MILWAUKEE BUCKS – MIAMI HEAT

In casa o fuori, Miami ormai non fa differenza: gli Heat riescono a sfoderare la stessa intensità, a prescindere se si trovino tra la mura amiche o meno. La serie con i Bucks ha confermato in toto tutti i pronostici della vigilia. O quasi: per saperlo bisognerà attendere questa notte, quando in Wisconsin si consumerà con ogni probabilità l’ultimo atto della sfida tra i campioni in carica e Milwaukee. Nonostante lo sforzo collettivo dei Bucks, LeBron e Wade si sono aggiudicati pure gara 3, di nuovo senza grossi patemi d’animo e soprattutto grazie ai 23 punti dalla panchina di un sontuoso Ray Allen. Miami pregusta già le semifinali di Conference e non ha nessuna voglia di ritornare giù in Florida per una gara 5 che sarebbe solamente una perdita di tempo. E di preziose energie.

PRONOSTICO: Miami vincente (1.16 su Paddypower)
LOS ANGELES LAKERS – SAN ANTONIO SPURS

Se le prime due gare in Texas avevano regalato un po’ di ottimismo ai tifosi dei Lakers, il massacro dello Staples Center in gara 3 se l’è ripreso. E pure con gli interessi. Una San Antonio addirittura più brillante e spietata – con Parker e Duncan sugli scudi – di quanto non lo fosse stata all’At&t Center ha messo (forse definitivamente) ko Los Angeles per 120 a 89, mettendo in evidenza tutti i limiti degli uomini di Mike D’Antoni. Limiti che neanche il miglior Kobe Bryant, nel pieno della forma, avrebbe forse saputo abbattere. I gialloviola si trovano adesso nelle stesse condizioni degli acerrimi nemici dei Celtics: aggiudicarsi gara 4 per evitare il mortificante “cappotto” ad opera degli Spurs. Inutile girarci attorno, con Nash infortunato, serve più di un’impresa. Che gli attuali Lakers non possono permettersi.

PRONOSTICO: San Antonio vincente (1.12 su Paddypower)
GOLDEN STATE WARRIORS – DENVER NUGGETS

Che sarebbe stata la serie più spettacolare e incerta del primo turno, il Veggente ve l’aveva anticipato prima della palla a due di gara 1. A poche ore da gara 4, i giochi sono più aperti che mai: i Warriors, che all’inizio tutti davano per spacciati a causa della pochissima e quasi nulla esperienza nei playoff, si sono portati in vantaggio per 2-1 mettendo alle strette e cogliendo di sorpresa i Nuggets, inizialmente considerati come possibili avversari di Oklahoma/San Antonio in un’ipotetica finale di Conference. Denver, negli ultimi due match, non è mai stata in grado di contenere né Stephen Curry (mattatore assoluto di gara 3 con 29 punti e 11 assist) né le altre giovani promesse di Golden State (Barnes, Thompson), subendo il loro ritmo offensivo. Riuscirci stanotte, davanti ad un pubblico ostile e caloroso come quello dell’arena di Oakland, non sarà affatto facile.

PRONOSTICO: Golden State vincente (2.00 su Paddypower)