L’Inter ha dodici giocatori infortunati

Serie A
INTER – PARMA | domenica ore 12:30

Con l’aggiunta di Cambiasso che si è fatto male nel riscaldamento della partita contro la Roma di Coppa Italia e di Guarin che si è infortunato in allenamento nel corso di questa settimana, gli assenti dell’Inter sono in totale 12 (Obi, Milito, Palacio, Cassano, Mudingayi, Nagatomo, Gargano, Castellazzi, Mbaye e Stankovic gli altri dieci) di cui parecchi sono giocatori solitamente titolari nella formazione tipo dell’allenatore Stramaccioni. L’altro problema per l’Inter è che tutti i giocatori disponibili – che ormai sono davvero pochi – hanno giocato mercoledì sera contro la Roma e saranno per questo motivo un po’ più stanchi rispetto a quelli del Parma. Il calo fisico della squadra nel secondo tempo della partita di Coppa Italia preoccupa proprio in questo senso.

Il Parma non se la passa poi molto meglio dal momento che nel girone di ritorno è la squadra che ha fatto meno punti dopo il Pescara ultimo, e nella scorsa giornata ha perso in casa tre a zero contro l’Udinese. La prestazione peggiore da quando c’è Donadoni in panchina. Però – a parte l’assenza di Paletta in difesa – il Parma quanto meno ha tutti giocatori a disposizione e avrà tanta voglia di rifarsi in trasferta, dove di solito in questa stagione ha deluso.

Probabilmente tutte due le squadre faranno gol sfruttando la debolezza della difesa avversaria (segno “gol” a quota 1.60 su Paddypower) e chissà che la partita non finisca in pareggio (quota 3.10) perché trovare una favorita tra Inter e Parma in questo momento è davvero difficile. Paddypower per questa partita propone anche il Power Bonus con rimborso sulle puntate in singola perdenti su risultato esatto, primo marcatore e parziale primo tempo/finale giocate tramite dispositivo mobile se Amauri segnerà per ultimo.

Visto il possibile crollo nel secondo tempo da un punto di vista fisico dell’Inter e la mancanza di ricambi adeguati, soprattutto se la squadra di Stramaccioni dovesse trovare il gol del vantaggio non è da escludere un maggiore possesso palla del Parma (quota 3.30 su Paddypower).

Formazioni ufficiali:
INTER: Handanovic, Jonathan, Ranocchia, Juan Jesus, Zanetti, Schelotto, Kovacic, Kuzmanovic, Pereira, Rocchi, Alvarez.
PARMA: Mirante, Benalouane, Coda, Lucarelli, Gobbi, Marchionni, Valdes, Parolo, Belfodil, Amauri, Sansone.

PRONOSTICO: 1-1
BOLOGNA – SAMPDORIA | domenica ore 15:00

Il gioco della Sampdoria quando va in trasferta è molto chiaro. Delio Rossi punta tutto sulla difesa e sulle ripartenze provando sfruttare la velocità di Icardi e gli inserimenti di Poli. Spesso l’allenatore è riuscito nell’intento di terminare le partite in trasferta con la porta inviolata però nelle ultime sei partite giocate in trasferta allo stesso tempo la Sampdoria ha segnato soltanto due gol.

Probabilmente contro il Bologna – anche per via delle importanti assenze di Costa, De Silvestri, Eder e Krsticic – la missione sarà la stessa perché anche lo zero a zero andrebbe molto bene alla Sampdoria. Sarebbe un punto in più che andrebbe a certificare quasi matematicamente quella salvezza che ormai è pressoché certa. Il pareggio in fondo non dispiacerebbe nemmeno al Bologna che però giocando in casa avrà il dovere almeno inizialmente di provarci e per questo motivo farà probabilmente più possesso palla della Sampdoria (quota 1.30 su Eurobet).

Se però il primo tempo finirà senza gol o comunque in pareggio è probabile che nella seconda parte della partita le due squadre decidano di accontentarsi giocando con il baricentro ancora più basso e pensando più a difendere che ad attaccare.

La quota per la doppia chance interna (vittoria del Bologna o pareggio) è 1.19 su Paddypower, il segno “under” (meno di tre gol complessivi nel corso della partita) è a quota 1.60 sempre su Paddypower.

Formazioni ufficiali:
BOLOGNA: Curci; Motta, Antonsson, Cherubin, Morleo; Kone, Krhin, Taider; Diamanti, Gabbiadini; Gilardino.
SAMPDORIA: Romero; Mustafi, Palombo, Gastaldello; Berardi, Munari, Obiang, Poli, Estigarribia; Sansone, Icardi.

PRONOSTICO: 0-0

CATANIA – PALERMO | domenica ore 15:00

Il Catania ha giocato un campionato strepitoso soprattutto in casa, si è guadagnato un altro anno di Serie A con largo anticipo e per qualche giornata ha anche accarezzato il sogno di qualificarsi in Europa League, sogno che non è nemmeno sfumato definitivamente. Il Palermo invece ha fatto un campionato pessimo, nel corso della stagione sono stati commessi tanti errori nei continui cambi di allenatore e nelle rivoluzioni in sede di calciomercato. C’è però ancora la possibilità di salvarsi e questa sarebbe una partita in cui, classifica alla mano, le motivazioni del Palermo potrebbero pesare di più.

Se non fosse che il Catania è una squadra siciliana come il Palermo, e tra le due tifoserie non c’è un gemellaggio, anzi una grande rivalità. Per questo motivo ai giocatori del Catania nonostante la stagione fantastica non sarebbe perdonata un’altra sconfitta dopo quella pesante della partita di andata. In casa il Catania gioca benissimo, ha perso solo contro Juventus, Milan e Inter, le altre partite le ha vinte (10) o pareggiate (3).

Il Palermo – che sarà privo di Miccoli infortunato – ha vinto solo a Marassi contro la Sampdoria nell’ultima partita giocata fuori casa, se no in trasferta ha fatto pena: 6 pareggi, 9 sconfitte, appena 9 gol fatti (3 dei quali alla Sampdoria), ben 25 subiti. La doppia chance interna (vittoria del Catania o pareggio) è a quota 1.24 su Paddypower.

Formazioni ufficiali:
CATANIA: Andujar; Bellusci, Legrottaglie, Spolli, Marchese; Izco, Lodi, Almiron; Barrientos, Bergessio, Gomez.
PALERMO: Sorrentino; Munoz, Von Bergen, Aronica; Morganella, Barreto, Donati, Kurtic, Dossena; Ilicic, Boselli.

PRONOSTICO: 2-1
FIORENTINA – TORINO | domenica ore 15:00

Il Torino ha vinto solo una partita delle ultime 13 giocate in trasferta e l’ha fatto però contro il Pescara ultimo in classifica e disastroso nel girone di ritorno. Nelle cinque partite più recenti giocate in trasferta il Torino ha totalizzato un solo punto e ha subito 13 gol, decisamente troppi. Per questo motivo la trasferta di Firenze sarà davvero difficile per la squadra di Ventura perché la Fiorentina in casa va davvero molto bene, per rendimento è seconda soltanto a Juventus e Napoli. La squadra allenata da Montella oltre a dover proteggere la sua attuale quarta posizione che permette l’ingresso in Europa League vuole continuare a cercare la qualificazione ai preliminari di Champions visto che il terzo posto occupato dal Milan è ancora alla portata. I punti di ritardo sono soltanto quattro e il Milan in questa giornata giocherà a Torino contro la Juventus, una partita davvero difficile da vincere motivo per cui il distacco potrebbe diminuire.

Considerati i tanti gol recentemente subiti dal Torino nelle partite in trasferta e i quattro “over” (almeno tre gol complessivi a partita) di fila della Fiorentina in casa è molto probabile che in questa partita ci saranno tantissimi gol, così come è probabile che a farne di più sarà la squadra che gioca in casa.

La vittoria della Fiorentina è a quota 1.50 su Paddypower, l’over a quota 1.72 sempre su Paddypower.

Formazioni ufficiali:
FIORENTINA: Viviano; Tomovic, Rodriguez, Compper, Savic; Aquilani, Pizarro, Borja Valero; Cuadrado, Larrondo, Ljajic.
TORINO: Gillet; Darmian, Ogbonna, Glik, D’Ambrosio; Vives, Gazzi; Cerci, Meggiorini, Barreto, Santana.

PRONOSTICO: 2-1