Palermo-Bologna è alle 12.30

Serie A
PALERMO – BOLOGNA | domenica ore 12:30

Il Palermo ha vinto le ultime due partite di fila ed è tornato così a sperare nella salvezza. Il calendario non è molto facile (Inter, Juventus e Fiorentina tra le prossime avversarie), e già sbagliare contro il Bologna potrebbe essere un errore irreparabile. Ci sono numerosi aspetti per pensare che il Palermo possa vincere questa partita. È tornato a credere nei suoi mezzi grazie al lavoro psicologico di Sannino che ha avuto il merito di trovare una formazione tipo, che poi è quella più scontata con Ilicic e Miccoli insieme in attacco. Se sono in forma – come hanno dimostrato di essere nelle ultime due partite – fanno reparto da soli e non danno punti di riferimento ai difensori avversari, altro vantaggio da non sottovalutare. Il Palermo avrà probabilmente un po’ più voglia di correre perché deve salvarsi mentre il Bologna ormai non ha particolari problemi di classifica. Potrebbe essere un’altra differenza fondamentale, anche perché la partita verrà giocata alle 12.30 e sarà la prima partita che le due squadre affronteranno con una temperatura alta – di circa 24 gradi – il primo caldo stagionale.

Il Bologna sarà poi privo di Diamanti, un giocatore fondamentale nella manovra offensiva e sempre pericoloso anche sui calci piazzati. Tra gol e assist, Diamanti ha partecipato a 17 dei 41 gol totali del Bologna. Il Palermo nel girone di ritorno solo contro il Genoa non ha fatto almeno un gol nelle partite giocate in casa, il Bologna – a cui il pareggio andrebbe più che bene – anche per via dell’assenza di Diamanti probabilmente giocherà con uno schema più difensivo e proverà a tenere i ritmi più bassi. Per questo motivo il segno “under” (meno di tre gol complessivi) è probabile. Negli ultimi cinque precedenti giocati in Sicilia tra Palermo e Bologna la squadra di casa ha sempre vinto: sarà Ilicic (primo marcatore a quota 7.50) che al Bologna ha segnato un gol a partita nei due precedenti da lui giocati allo stadio “Barbera” a dare la vittoria (quota 2.05 su Paddypower) al Palermo?

Probabili formazioni:
PALERMO: Sorrentino, Munoz, Von Bergen, Aronica, Morganella, Barreto, Donati, Rios, Garcia, Ilicic, Miccoli.
BOLOGNA: Curci, Motta, Antonsson, Cherubin, Morleo, Kone, Pazienza, Taider, Christodoulopoulos, Gilardino, Gabbiadini.

PRONOSTICO: 1-0
CHIEVO – CATANIA | domenica ore 15:00

Il Chievo ha 35 punti in classifica, otto di vantaggio sulla zona retrocessione. La salvezza è molto probabile, il problema è che le due partite in calendario dopo questa sono contro Siena e Genoa. Perderle tutte e due – non facendo punti in questa contro il Catania – vorrebbe dire tornare in pericolo, visto che si tratta di avversarie dirette nella bassa classifica. E così questa partita è molto importante e il Chievo la giocherà al massimo contro il Catania che in trasferta per tutto il campionato non è mai riuscito ad avere lo stesso rendimento che ha in casa e che ormai vede la zona Europa League un po’ troppo lontana per continuare a sperare. Il presidente Pulvirenti ha dichiarato in una intervista sulla Gazzetta dello Sport che fallire l’accesso in Europa non sarebbe un dramma, l’obiettivo di partenza della squadra era la salvezza.

Il Catania – quattro punti conquistati nelle ultime cinque partite – non ha mai vinto in casa del Chievo. Dopo il tanto discusso pareggio per 1-1 del 2010, il Chievo ha vinto gli ultimi due precedenti e molto probabilmente vincerà anche questa partita (quota 2.30 su Paddypower). Tutte le ultime otto partite di Serie A tra queste due squadre sono terminate con il segno “gol” (entrambe le squadre a segno) quotato 1.80 da Paddypower.

La possibile staffetta tra Pellissier e Paloschi fa pensare a Thereau – titolare fisso che ha fatto 5 gol in casa in questa stagione su 14 partite da lui giocate – come probabile marcatore a quota 3.00.

Probabili formazioni:
CHIEVO: Puggioni, Frey, Andreolli, Dainelli, Sardo, Guana, L. Rigoni, Cofie, Hetemaj, Pellissier, Thereau.
CATANIA: Andujar, Alvarez, Bellusci, Spolli, Marchese, Izco, Lodi, Barrientos, Castro, Gomez, Bergessio.

PRONOSTICO: 2-1

CAGLIARI – INTER | domenica ore 15:00

Milito, Cassano e Palacio sono infortunati, chi farà gol nell’Inter? Povero Stramaccioni, come già scritto dal veggente qualche settimana fa, l’allenatore ha qualche colpa – la principale quella di non fare la voce grossa in sede di calciomercato, ricordate che faceva invece Mourinho? – ma è stato anche parecchio sfortunato.

I problemi di questa squadra non sono tutti dovuti a delle colpe specifiche dell’allenatore, che però di sicuro non ha trovato il modo di risolverli, soprattutto da quando si è infortunato Milito in attacco. Gli acquisti nel mercato estivo e anche in quello invernale non hanno alzato di molto la qualità della squadra. L’unico campione arrivato è il portiere Handanovic. Palacio è un buon giocatore, Cassano fenomenale solo quando vuole lui, Kovacic una scommessa per il futuro. Silvestre, Gargano, Mudingayi e Schelotto sono giocatori da top 11 delle squadre medio-piccole della Serie A, non da Inter. Alvaro Pereira e Kuzmanovic hanno reso meno del previsto (soprattutto il primo, che non sembra avere i piedi di un giocatore pagato dieci milioni di euro). E poi ci sono giocatori che hanno fatto la storia di questo club come Samuel, Chivu, Cambiasso, Stankovic e Zanetti: ai tifosi dell’Inter quasi viene da piangere pensando a quello che hanno dato – e vinto – in passato, e a quanto (poco) stanno dando ora a causa dell’età e di compagni di squadra decisamente non all’altezza dell’era Mourinho.

Milito, Palacio e Cassano hanno segnato 28 dei 50 gol dell’Inter in campionato. Fermandosi a un semplice dato statistico si potrebbe pensare che la squadra perde in questo modo il 50% del suo potenziale offensivo, in realtà la percentuale è molto più alta. L’Inter difficilmente riuscirà a fare più di un gol al Cagliari, squadra che nel girone di ritorno ha fatto più punti di tutti dopo Milan e Juventus, motivo per cui sembra logico favorito in questa partita. La doppia chance interna (vittoria del Cagliari o pareggio) è quotata 1.48 su Paddypower.
La partita sarà giocata a Trieste in campo neutro per i soliti problemi che il Cagliari ha con l’Is Arenas. Il terreno di gioco dello stadio di Trieste ad inizio settimana versava in stato di abbandono, è stato poi rizollato ma probabilmente non sarà in perfette condizioni. Un altro motivo – oltre all’assenza di attaccanti nell’Inter – per pensare ad una partita con pochi gol. Il segno “under 3.5” (meno di quattro gol complessivi) è a quota 1.30 sempre su Paddypower.

Se il Cagliari segnerà, molto probabilmente a farlo sarà Pinilla. L’attaccante cileno ha fatto 3 gol nelle ultime tre partite in casa (anche se col Cagliari senza stadio è un concetto relativo), e all’Inter – squadra che lo portò in Italia nel 2003 senza mai credere tanto nelle sue potenzialità – ha già segnato due gol. Una ulteriore motivazione per fare gol, con dedica già pronta al figlio che domenica fa il compleanno.

Probabili formazioni:
CAGLIARI: Agazzi; Perico, Rossettini, Astori, Murru; Dessena, Conti, Ekdal; Cossu; Ibarbo, Thiago Ribeiro.
INTER: Handanovic; Zanetti, Silvestre, Juan Jesus, Pereira; Gargano, Kovacic, Cambiasso; Guarin; Alvarez, Rocchi.

PRONOSTICO: 1-1