Come e perché il Psg può fare gol al Barcellona

Champions League

PSG – BARCELLONA | martedì ore 20:45

Vincendo contro il Milan 4-0, il Barcellona ha dimostrato ancora una volta che quando vuole è la squadra più forte al mondo. Il dominio del tiki taka – termine spagnolo utilizzato per indicare uno stile di gioco basato su un possesso fallo fatto di passaggi rasoterra tra giocatori a breve distanza uno dall’altro e in continuo movimento – non è finito, nonostante lo sforzo dei “nemici” del Barcellona. Giornalisti, esperti di calcio e addetti ai lavori spesso scrivono che il gioco basato sul possesso di palla ha i giorni contati, ma a volte sembra più un augurio che un’analisi empirica. Prima della partita di ritorno contro il Milan i titoli erano già pronti (e qualcuno li ha pubblicati sul serio, dopo l’andata): “La fine di un’era” e cose così. Scrivere questo o anche solo pensarlo per una squadra che sta dominando la Liga con più di dieci punti di vantaggio sul Real Madrid significa travisare la realtà dei fatti pallonari.

Con ogni probabilità il Barcellona si qualificherà alle semifinali di Champions League eliminando il Psg (quota 1.20 su Williamhill), ma potrebbe incontrare delle difficoltà perché la squadra francese ha parecchi giocatori forti – non solo Ibrahimovic – e ha uno degli allenatori più preparati al mondo sul piano tattico, Carlo Ancelotti (che di tattica scrive spesso anche sul suo sito www.carloancelotti.it: naturalmente non troverete sul suo sito nessun articolo su come Ancelotti ha intenzione di affrontare il Barcellona).

Che partita deve fare il Paris Saint-Germain
Secondo il veggente il Psg cercherà di ripetere la prestazione offerta dal Milan in casa contro il Barcellona (ripresa anche dal Real, nella vittoria in campionato di qualche giorno dopo): difesa alta e pressing molto alto del centrocampo nel tentativo di ostacolare la fase di impostazione del Barcellona, anche a costo di mettere molto spazio tra difesa e centrocampo. In fase di copertura, il Psg potrebbe far salire i centrali difensivi e metterli a supporto dei mediani (non il contrario), sempre con l’obiettivo di spezzare la manovra del Barcellona e interrompere i passaggi brevi tra centrocampisti e attaccanti. Insomma più che difendere serve intercettare: se poi a farlo dovesse essere Verratti, il suo compito sarà lanciare subito verso Ibrahimovic per mandarlo direttamente in porta o comunque far risalire tutta la squadra intanto che lo svedese tiene palla spalle alla porta.

L’attaccante svedese è fortissimo nel gioco aereo, sa proteggere il possesso del pallone come nessun altro giocatore al mondo, ed è anche abile nei passaggi in profondità. Il suo ruolo nella partita contro il Barcellona sarà questo. Farsi trovare pronto sui rilanci dalla difesa e poi sfruttare la sua abilità da assist-man per lanciare in velocità Lavezzi (che giocherà largo a sinistra per sfruttare i buchi spesso lasciati da Dani Alves), Lucas e Menez che possono mettere in grande difficoltà la difesa del Barcellona. La quota per Lavezzi marcatore è 3.65 su Paddypower.

La difesa del Barcellona
Il Barcellona si concede troppe distrazioni in difesa, soprattutto in trasferta. Basta guardare le statistiche della Liga: 22 gol subiti su 15 partite, soltanto in due occasioni non ha subito almeno un gol fuori casa nel campionato spagnolo (contro Rayo Vallecano e Levante). C’è di più. Nelle ultime diciassette partite ufficiali giocate in questo 2013, il Barcellona non ha subito gol soltanto in due occasioni, entrambe però in casa.

Il Psg può fare gol al Barcellona, anche più di uno. Ma allo stesso tempo fermare Messi (marcatore a quota 1.65) e compagni – che hanno fatto 130 gol finora in questa stagione restando a secco soltanto in due partite – sarà molto difficile. La quota per il “pareggio + entrambe le squadre segnano” è 4.50 su Paddypower, che per questa partita propone anche il Power Bonus con rimborso delle puntate su “primo marcatore”, “risultato esatto” e “parziale primo tempo/finale” se nella partita ci saranno meno di 2 gol totali (che cos’è il powerbonus?).

Formazioni ufficiali:
PSG: Sirigu, Jaillet, Alex, Thiago Silva, Maxwell, Beckham, Matuidi, Lucas Moura, Pastore, Ibrahimnovic, Lavezzi.
BARCELLONA: Valdés, Dani Alves, Mascherano, Piqué, Alba, Busquets, Iniesta, Xavi, Villa, Messi, Alexis.

PRONOSTICO: 2-2