C’è un turno infrasettimanale di Serie B

Serie Bwin

ASCOLI – REGGINA | martedì ore 20:45

Il presidente della Reggina Lillo Foti ha provato a resistere fino al termine del campionato. Ormai mancano undici giornate alla fine e il rischio retrocessione è diventato troppo reale per provare a dare continuità al progetto di Dionigi, che in realtà non è mai apparso troppo chiaro nelle scelte degli uomini e del modulo. E così è stato chiamato in panchina Pillon per cercare di dare una scossa all’ambiente. Basterà? L’Ascoli grazie anche all’ottimo Zaza, attaccante di 21 anni che in questa stagione ha già segnato 18 gol, in casa è rimasto a secco finora in soltanto due occasioni. Molto dipenderà dalle scelte del nuovo allenatore della Reggina. Dionigi faceva giocare la sua squadra con un modulo attendista, e infatti i segni “under” (meno di tre gol complessivi a partita) sono tantissimi, 21. Pillon nella sua partita d’esordio dovrebbe schierare il 3-5-2, con Colucci in cabina di regia e Di Michele in attacco al fianco di Comi. Non cambierà molto rispetto alle ultime uscite, in questo momento così difficile un pareggio (quota 3.10 su Betclic) sembra il massimo che possa ottenere la Reggina.

Probabili formazioni:
ASCOLI: Maurantonio, Ricci, Peccarisi, Faisca, Scalise, Di Donato, Loviso, Russo, Pasqualini, Zaza, Feczesin.
REGGINA: Baiocco, Adejo, Ely, Bergamelli, Antonazzo, Armellino, Colucci, Barillà, Rizzato, Di Michele, Comi.

PRONOSTICO: 1-1
BARI – PADOVA | martedì ore 20:45

Il Bari è la squadra più giovane della Serie B con un’età media della rosa di 23.5 anni. I risultati della prima fase del 2013 avevano demoralizzato non poco l’ambiente. Quando ad inizio stagione le vittorie arrivavano con facilità l’entusiasmo era alto e molti erano i ragazzi che rendevano anche più delle loro reali potenzialità. Poi c’è stata la serie di sconfitte che ha depresso il gruppo, e per Torrente è stato difficile lavorare sul piano psicologico. Per sua fortuna è arrivata una fondamentale vittoria per la salvezza contro una diretta concorrente come il Vicenza, poi con la Juve Stabia e il pareggio in un campo difficile come quello di Brescia che ha fatto salire a tre le partite senza sconfitte. Tolto il peso della serie di partite negative, i giovani del Bari hanno ritrovato un po’ di spensieratezza ma serve ancora continuità nel rendimento perché a causa della pesante penalizzazione di sette punti in classifica la salvezza è ancora difficile da conquistare.

Il Padova è avversario forte ma depresso dagli ultimi deludenti risultati. Dopo la vittoria incredibile a Verona, il Padova ha perso contro Vicenza e Pro Vercelli e nelle ultime 11 giornate ha fatto appena 7 gol. In trasferta però – dove Colomba può contare sulla velocità nelle ripartenze di Cutolo e Farias sulla trequarti – il Padova segna consecutivamente da ben otto partite. L’allenatore del Padova Colomba ha seri problemi in difesa: infortunati Piccinni e Renzetti, squalificati Legati e Trevisan, mentre Rispoli e Cionek saranno in dubbio fino all’ultimo. La voglia di vincere e di tirarsi fuori dai guai del Bari avrà la meglio?

La quota più alta per la vittoria del Bari è 2.20 di Paddypower, che offre anche ai nuovi utenti che si registrano un ottimo bonus di benvenuto. Il segno “gol” (entrambe le squadre a segno) è a quota 2.00 su Williamhill.

Probabili formazioni:
BARI: Lamanna, Sabelli, Ceppitelli, Dos Santos, Rossi, Defendi, Sciaudone, De Falco, Iunco, Caputo, Ghezzal.
PADOVA: Silvestri, Rispoli, Cionek, Dellafiore, Trevisan, De Feudis, Iori, Cuffa, Farias, Bonazzoli, Cutolo.

PRONOSTICO: 2-1
CESENA – LIVORNO | martedì ore 20:45

Una sola sconfitta nelle ultime undici partite giocate in trasferta, il Livorno va a Cesena per proteggere il secondo posto in classifica – che vale la promozione diretta in Serie A – dagli assalti del Verona, che nello scontro diretto dell’ultimo turno non è riuscito a batterlo. Nonostante l’infortunio del fantasista Siligardi (13 gol in stagione) il Livorno continua a segnare con grande regolarità, e peccato per i regali del portiere Fiorillo alla Reggina altrimenti la classifica sarebbe migliore.

Il Cesena in questo 2013 – grazie ai tanti rinforzi arrivati nel corso del mercato invernale – aveva iniziato con tre vittorie di fila in casa, prima di cedere a sorpresa all’Ascoli. L’allenatore Bisoli ha una lunga lista di indisponibili tra difesa e centrocampo: Comotto, D’Alessandro, Defrel, Gessa, Dallamano e Favalli. Molto probabilmente entrambe le squadre segneranno nel corso della partita, il segno “gol” è a quota 1.70 su Williamhill.

Probabili formazioni:
CESENA: Campagnolo, Ceccarelli, Volta, Brandao, Consolini, Giandonato, Coppola, Djokovic, Tabanelli, Succi, Granoche.
LIVORNO: Fiorillo, Bernardini, Emerson, Decarli, Schiattarella, Luci, Gentsoglou, Gemiti, Belingheri, Dionisi, Paulinho.

PRONOSTICO: 2-2
CITTADELLA – SPEZIA | martedì ore 20:45

Quango Gigi Cagni è stato scelto come allenatore al posto di Atzori, esonerato dopo lo 0-6 contro il Novara, ha dichiarato che la prima cosa che avrebbe fatto per migliorare il rendimento dello Spezia sarebbe stato mettere a posto la difesa. Detto, fatto. Almeno nelle ultime due giornate la sua squadra non ha subito gol, e il rigore parato nell’ultimo turno avrà dato di nuovo sicurezza al bravo portiere Guarna dopo un periodo buio. Ora lo Spezia dovrà tornare ad essere incisivo in attacco, gli uomini di qualità non mancano: Di Gennaro, Okaka, Antenucci e il capocannoniere Sansovini.

Il Cittadella non sta riuscendo a ripetere le prestazioni del girone di andata. Appena una vittoria in 10 partite in cui ha totalizzato soltanto 8 punti. Per tutte e due le squadre è un momento molto delicato, la zona retrocessione è dietro l’angolo e così si baderà prima di tutto a non subire gol e a non perdere.

Probabili formazioni:
CITTADELLA: Cordaz, Sosa, Gasparetto, Pellizzer, De Vito, Vitofrancesco, Baselli, Schiavon; Di Roberto, Di Carmine, Minesso.
SPEZIA: Guarna, Romagnoli, Pasini, Schiavi, Piccini, Bovo, Porcari, Mario Rui, Di Gennaro, Okaka, Sansovini.

PRONOSTICO: 0-1
CROTONE – VICENZA | martedì ore 20:45

Andamento strano, quello del Vicenza nelle ultime partite. Quattro sconfitte di fila in casa, quattro vittorie consecutive in trasferta. Mantenere questo strano trend sarà però molto difficile in casa del Crotone, che nel suo stadio raramente fallisce partite come queste. Si tratta di uno scontro diretto in zona retrocessione, e per il Crotone arriva dopo una partita persa malamente a Novara. Tutti e due gli allenatori hanno le rose al completo, nel Vicenza l’unico assente sarà Bojinov convocato in nazionale.

Il Vicenza non pareggia una partita da ben undici turni, il segno X è a quota 3.10 su Betclic. La doppia chance interna è quotata 1.25 da Betclic.

Probabili formazioni:
CROTONE: Caglioni, Del Prete, Vinetot, Abruzzese, Mazzotta, Matute, Crisetig, Eramo, Maiello, Gabionetta, Ciano.
VICENZA: Bremec, Brighenti, Camisa, Milanovic, Laczko, Bellazzini, Ciaramitaro, Cinelli, Semioli, Malonga, Tiribocchi.

PRONOSTICO: 1-1