La Fiorentina in casa vince spesso

Serie A

SIENA – CAGLIARI | domenica ore 12:30

Il Siena ha vinto a Palermo nell’ultimo turno ed ha avvicinato la quart’ultima posizione, quella che ti permette di restare in Serie A, visto che retrocedono direttamente le ultime tre. Pescara e Palermo sembrano spacciate, il Siena nonostante una squadra con mezzi tecnici limitati sta giocando con grande tenacia, dedizione alla causa e voglia di correre, quella che nel calcio ti permette di fare miracoli. La squadra allenata da Iachini ha ora solo due punti in meno del Genoa quart’ultimo, ma non vanno dimenticati i sei punti di penalizzazione senza i quali adesso sarebbe virtualmente salvo.

Il Siena potrebbe avere qualche motivazione in più del Cagliari che ha dieci punti di vantaggio in classifica sui diretti avversari – grazie alle 5 vittorie conquistate negli ultimi 9 turni – ed è quindi virtualmente salvo. Anche un pareggio metterebbe il sigillo alla salvezza del Cagliari, ed è un risultato che non va escluso, anche perché il Cagliari non ha mai vinto allo stadio Franchi, quattro sconfitte e tre pareggi nei sette precedenti. La quota per il pareggio è 3.10 su Paddypower, potrebbe essere una partita questa con pochi gol (under a 1.62 su Eurobet). Il Cagliari soprattutto in trasferta ama giocare in contropiede, ma il Siena non lo permetterà, difede sempre con sette uomini lasciando l’attacco al trio Rosina, Sestu, Emeghara. Pensate, da quando è arrivato nel corso del mercato invernale, l’attaccante svizzero di origini nigeriane Innocent Emeghara (23 anni) ha fatto cinque gol in campionato effettuando solo sei tiri nello specchio della porta, l’altro non realizzato è stato un miracolo di Buffon. Otto degli ultimi nove gol del Siena portano la firma dello stesso Emeghara (quota 6.00 su Paddypower come primo marcatore) e di Alessandro Rosina (3 gol).

Probabili formazioni:
SIENA: Pegolo, J. Texeira, Terlizzi, Felipe, Angelo, Calello, Della Rocca, Rubin, Rosina, Sestu, Emeghara.
CAGLIARI: Agazzi, Pisano, Ariaudo, Astori, Murru, Dessena, Nainggolan, Ekdal, Cossu, T. Ribeiro, Ibarbo.

PRONOSTICO: 1-1
FIORENTINA – GENOA | domenica ore 15:00

La Fiorentina in questa stagione ha mostrato qualche difetto soprattutto in trasferta, ma sono indubbiamente di più i pregi e in casa è semplicemente la squadra più forte della Serie A. Se vincerà contro il Genoa, raggiungendo a quota 15 partite in casa la Juventus, la sorpasserà di una lunghezza per quanto riguarda i punti conquistati nelle partite interne. Il gioco della Fiorentina basato sul possesso palla grazie a tre centrocampisti dai piedi buoni come Aquilani, Pizarro e Borja Valero e tre attaccanti molto tecnici (Cuadrado, Jovetic e Ljaijc) è fenomenale soprattutto sul piano offensivo con 30 gol segnati finora all’Artemio Franchi, poco più di due in media a partita. Se i gol non arrivano su azione, la Fiorentina è poi sempre molto pericolosa sui calci piazzati.

Per il Genoa è una trasferta difficile e che arriva nel momento sbagliato. Il nuovo allenatore Ballardini aveva ridato certezze ai suoi giocatori, ma le due sconfitte contro Roma e Milan hanno abbassato nuovamente il morale e il Genoa come dimostrato l’anno scorso è squadra che sotto pressione – in lotta per non retrocedere – va in bambola. Né aiuteranno le assenze di Matuzalem, Borriello e soprattutto Frey. Al suo posto giocherà Tzorvas, mai convincente in Serie A. In caso di partita storta, non è da escludere un maggiore numero di cartellini gialli nei confronti dei giocatori del Genoa (quota 1.65 su Eurobet).

I precedenti recenti del Genoa a Firenze sono disastrosi, ha perso le ultime sei partite consecutive, senza riuscire a fare nemmeno un gol nelle ultime quattro partite. La vittoria della Fiorentina è a quota 1.45 su Paddypower. Per quanto riguarda i possibili marcatori, attenzione a Ljajic e Jovetic che hanno segnato otto degli ultimi 10 gol della Fiorentina.

Probabili formazioni:
FIORENTINA: Viviano, Tomovic, Rodriguez, Savic, Pasqual, Aquilani, Pizarro, Borja Valero, Cuadrado, Jovetic, Ljaijc.
GENOA: Tzorvas, Granqvist, Portanova, Manfredini, Cassani, Kucka, Toszer, Vargas, Antonelli, Bertolacci, Immobile.

PRONOSTICO: 2-0
MILAN – PALERMO | domenica ore 15:00

Avesse ottenuto la qualificazione contro gli alieni del Barcellona, forse il Milan avrebbe potuto sbagliare approccio a questa partita. Ora che ha perso e che vuole tornare subito in Champions League, molto probabilmente per il Palermo saranno dolori. Gli ennesimi di questa stagione negativa. Il Milan ha vinto tutte le ultime sette partite giocate in casa, facendo in media 2.3 gol a partita. La quota più alta per la vittoria del Milan è 1.33 su Williamhill.

Il Palermo è ultimo in classifica e non vince da 14 giornate di campionato, (sette pareggi e sette sconfitte), né ha mai vinto in stagione in trasferta. Il presidente Zamparini ha sbagliato tutto, c’è massima confusione e la scelta di esonerare per la seconda volta Gasperini richiamando Sannino – l’allenatore che era stato scelto ad inizio stagione – dovrebbe servire a ben poco. Sannino è allenatore grintoso, chiederà ai suoi massima aggressività e per questo è probabile che il Palermo finisca la gara con più ammoniti del Milan (quota 1.60 su Eurobet).

Come possibile marcatore attenzione naturalmente a Mario Balotelli (quota 1.90 su Eurobet), non solo per il suo grande impatto in Serie A ma anche perché il Palermo (squadra della città in cui è nato) è la sua vittima preferita, a cui ha segnato 3 gol su 2 partite con la maglia dell’Inter.

Probabili formazioni:
MILAN: Abbiati, Abate, Bonera, Zapata, De Sciglio, Traoré, Montolivo, Muntari, Boateng, Balotelli, El Shaarawy.
PALERMO: Sorrentino, Munoz, Von Bergen, Aronica, Morganella, Rios, Donati, Kurtic, Garcia, Boselli, Dybala.

PRONOSTICO: 3-0
NAPOLI – ATALANTA | domenica ore 15:00

Cinque partite senza nessuna vittoria, il Napoli ha l’occasione giusta per sbloccarsi contro l’Atalanta che grazie ai sei punti conquistati nelle ultime due partite si è ormai salvato e avrà probabilmente la pancia piena. La fame di vittoria del Napoli – che ha segnato solo un gol nelle ultime quattro giornate di campionato – sarà massima anche per la carica data in settimana dalla visita del presidente De Laurentiis.

Il capocannoniere della Serie A Cavani è a secco di gol da sei turni in serie A, ma ritrova l’Atalanta squadra a cui ha fatto 5 gol negli ultimi 5 precedenti in cui l’ha affrontata. Una sorta di amueleto che potrebbe portare fortuna all’attaccante dell’Uruguay che mai da quando veste la maglia del Napoli non ha segnato in un intervallo di partite così lungo.

E così è probabile che il ritorno al gol di Cavani (quota 1.90 su Eurobet) andrà a combaciare con il ritorno alla vittoria del Napoli a quota 1.50 su Williamhill. Attenzione alle ammonizioni. L’Atalanta è di gran lunga la squadra – tra cartellini gialli e rossi – più sanzionata della Serie A e dovrebbe raccogliere anche a questo giro più ammonizioni della squadra avversaria. La quota è 1.65 su Eurobet.

Probabili formazioni:
NAPOLI: De Sanctis, Campagnaro, Cannavaro, Gamberini, Maggio, Behrami, Dzemaili, Zuniga, Hamsik, Pandev, Cavani
ATALANTA: Consigli, Raimondi, Stendardo, Lucchini, Del Grosso, Giorgi, Carmona, Biondini, Bonaventura, Moralez; Denis.

PRONOSTICO: 2-0
PESCARA – CHIEVO | domenica ore 15:00

Il Pescara dovrà fare a meno di Weiss, giocatore molto importante nell’economia offensiva della squadra affidata dallo scorso turno di campionato al nuovo allenatore Bucchi. L’impressione è che la maggiore esperienza del Chievo ad affrontare sfide di questo genere in Serie A dovrebbe fare la differenza. Il Pescara del resto ha raccolto appena un punto nelle ultime nove giornate di campionato e ha il peggior attacco e allo stesso tempo la difesa più battuta del campionato. Il Chievo in trasferta va malissimo ma sembra in grado di conquistare almeno un punto. Per quanto riguarda i probabili marcatori, attenzione a Paloschi (quota 3.00 su Eurobet) che è rimasto a secco di gol negli ultimi cinque turni, il digiuno più lungo in campionato in questa stagione.

Probabili formazioni:
PESCARA: Pelizzoli, Balzano, Kroldrup, Bianchi Arce, Bocchetti, Bjarnason, D’Agostino, Cascione, Sculli, Vukusic, Celik.
CHIEVO: Puggioni, Frey, Andreolli, Dainelli, Cesar, Dramé, Guana, L. Rigoni, Hetemaj, Thereau, Paloschi.

PRONOSTICO: 1-1