Il Gran Premio d’Australia è un gran casino

Formula 1


Pensare di capire qualcosa del primo Gran Premio della stagione, senza conoscere nemmeno i risultati delle prove ufficiali, è da folli. La pioggia ha condizionato le prove libere, le due fasi finali delle prove ufficiali (Q2 e Q3) si correranno molto probabilmente sotto il sole, come il Gran Premio. Pista asciutta e mille interrogativi. Se arrivate proprio impreparati all’appuntamento, un ripassone generale vi farà bene.

Qualche piccola certezza dovrebbe esserci. Le Williams vanno malissimo, il pilota Maldonado ha definito la sua vettura inguidabile e infatti è la sola vittima più o meno illustre della Q1, unica terminata ieri. Nel testa a testa con Perez (McLaren), dovrebbe arrivare quindi dietro. Maldonado non classificato è a quota 2.65 su Eurobet. E al suo compagno di scuderia Bottas non dovrebbe andare meglio nel confronto con Massa (Ferrari).

Nelle puntate sui classificati/non classificati si deve pronosticare se un pilota risulterà classificato o meno in base alla classifica ufficiale pubblicata a fine corsa. Per potersi considerare classificato un pilota deve completare almeno il 90% dei giri completati dal vincitore, come da regolamento FIA.

Anche le McLaren non sono state molto veloci, salvate solo dalla pioggia. Sotto il sole i limiti della nuova macchina dovrebbero venire fuori e Raikkonen con la Lotus è favorito nel testa a testa con Button a quota 1.25. In coda Van der Garde (2.20), Pic (2.75) e il debuttante Gutierrez (2.30) – tra parentesi le quote Eurobet come non classificati – nelle prove sono andati fuori pista. Sarà un Gran Premio disastroso?

Chi vincerà il Gran Premio in Australia? Davanti a tutti ci sono ancora loro, le Red Bull. Vettel vincente Gran Premio è a quota 2.25 su Paddypower. Poi Lotus e Ferrari, con Alonso che spera di non dovere cominciare la stagione rincorrendo gli avversari.