Cittadella e Livorno amano il calcio offensivo

Serie Bwin
CESENA – ASCOLI | sabato ore 15:00

Il Cesena grazie agli ottimi rinforzi arrivati nel mercato invernale ha iniziato il 2013 molto bene facendo dieci punti in quattro partite. Dei rinforzi e del perché possono essere definiti tali il veggente ha scritto nell’ultimo turno in cui pronosticava il risultato di 1-1 in Cittadella-Cesena.

Il portiere Andrea Campagnolo, che vanta un passato da titolare nemmeno troppo lontano in Serie A col Catania; il difensore Nicolò Consolini che l’anno scorso col Sassuolo ha sfiorato la promozione in Serie A; Massimo Volta centrale difensivo che ha iniziato la stagione al Levante, nella Liga spagnola, e che è tornato per provare a ripetere la stagione 2009/2010 quando a Cesena con Bisoli in panchina, che è l’attuale allenatore, riuscì a salire in Serie A; Manuel Giandonato, centrocampista 20enne di proprietà della Juventus; Manuel Coppola, mediano che fa il saliscendi tra Serie B e Serie A; Pablo Granoche attaccante che se è in forma diventa letale, sebbene non sia mai riuscito a ripetere la stagione 2007/2008 quando con la Triestina fece 24 gol in 38 partite.

Contro l’Ascoli il Cesena – che dovrà rinunciare al solo Coppola squalificato – potrebbe trovare la quarta vittoria nelle ultime cinque partite. L’Ascoli nell’ultimo turno ha deluso pareggiando 0-0 in casa contro la Pro Vercelli e sarà inoltre privo del suo capocannoniere e miglior giocatore Zaza, che ha segnato fin qui 14 gol in 24 partite.

C’è il rischio che la partita venga rinviata per maltempo, dal momento che tra venerdì e sabato sono previsti venti centimetri di neve.

Probabili formazioni:
CESENA: Campagnolo, Ceccarelli, Volta, Comotto, Consolini, Parfait, Giandonato, Defrel, Succi, D’Alessandro, Granoche.
ASCOLI: Maurantonio, Prestia, Peccarisi, Faisca, Scalise, Di Donato, Loviso, Fossati, Pasqualini, Capece, Feczesin.

PRONOSTICO: 2-0
CITTADELLA – LIVORNO | sabato ore 15:00

Il Cittadella è senza vittorie da sette turni, né sarà facile vincere contro il Livorno, tra le principali candidate alla promozione diretta in Serie A dall’alto della sua seconda posizione in classifica. Le due squadre, tralasciando le differenti posizioni di classifica, sono però accomunate dal tipo di calcio offensivo che propongono. L’allenatore del Cittadella è Claudio Foscarini, in carica dal 2005. È passato tanto tempo, e schemi ne ha cambiati parecchi, negli ultimi anni però ha trovato un modulo fisso ed è il 3-4-3. I numeri hanno sempre diverse interpretazioni quando si tratta di schemi, ma i tre posizionati davanti sono attaccanti veri, nessuno di loro è un centrocampista offensivo. Quando gioca il Cittadella spesso si vedono tanti gol, come è accaduto nelle ultime quattro partite in cui ha sempre segnato e subito almeno un gol. Della vocazione offensiva del Livorno parlano i numeri, visto che ha il secondo migliore attacco della Serie B. All’andata la partita a campi invertiti è finita 2-2, e i gol dovrebbero arrivare puntuali anche in questo match di ritorno.

Probabili formazioni:
CITTADELLA: Cordaz, Sosa, Coly, Pellizzer, Biraghi, Vitofrancesco, Baselli, Schiavon, Di Roberto, Dumitru, Di Nardo.
LIVORNO: Mazzoni, Ceccherini, Emerson, Lambrughi, Schiattarella, Duncan, Gentsoglou, Gemiti, Bigazzi, Paulinho, Dionisi.

PRONOSTICO: 2-2
CROTONE – TERNANA | sabato ore 15:00

Il pareggio di Bari è stato il quarto risultato utile di fila per il Crotone che nel 2013 è ancora imbattuto. La classifica attuale è fatta per lo più di punti conquistati in casa (24 sui 30 totali). Contro la Ternana che negli ultimi tre turni non ha mai segnato è atteso un altro risultato positivo. Nel suo stadio che si chiama “Ezio Scida”, il Crotone ha perso soltanto due delle ultime 20 partite di Serie B. La doppia chance interna è quotata da Paddypower 1.22.

Probabili formazioni:
CROTONE: Caglioni, Del Prete, Ligi, Abruzzese, Migliore, Eramo, Crisetig, Galardo, Gabionetta, Ciano, De Giorgio.
TERNANA: Brignoli, Fazio, Brosco, Lauro, Ragusa, Carcuro, Miglietta, Scozzarella, Vitale, Litteri, Alfageme.

PRONOSTICO: 1-1
EMPOLI – PADOVA | sabato ore 15:00

Nel calcio manca spesso la pazienza. Quando i risultati non arrivano, l’allenatore viene esonerato. C’è chi però la pensa diversamente, e meno male. Come ad esempio il presidente dell’Empoli. Secondo voi uno come Preziosi o Zamparini avrebbe confermato l’allenatore Sarri dopo le prime nove partite in cui l’Empoli non aveva mai vinto collezionando appena quattro punti? Dalla decima giornata di campionato in poi, l’Empoli ha un andamento da promozione grazie al lavoro di Sarri, e state sicuri che se ha superato un momento difficile come quello di inizio stagione, riuscirà a farlo anche se la squadra dovesse rallentare di nuovo.

Nell’ultima giornata in casa della Ternana, l’Empoli non ha segnato e già questa è una notizia. C’è andato però molto vicino sbagliando addirittura due rigori. Con Saponara – trequartista dell’under 21 così forte da essere già stato acquistato dal Milan per il prossimo campionato – nel tridente con due attaccanti esperti come Maccarone e Tavano, due partite di fila senza fare gol sono difficilmente immaginabili.

E il Padova? Il suo presidente non ha avuto la stessa pazienza di quello dell’Empoli, esonerando Pea. Con Colomba i risultati non sono migliorati e anzi proprio Colomba in caso di nuova sconfitta potrebbe essere cacciato.

Probabili formazioni:
EMPOLI: Bassi, Laurini, Pratali, Regini, Hysaj, Signorelli, Valdifiori, Croce, Saponara, Tavano, Maccarone.
PADOVA: Silvestri, Rispoli, Legati, Trevisan, Piccinni, De Feudis, Iori, Renzetti, Cutolo, Babacar, Farias.

PRONOSTICO: 2-1
LANCIANO – REGGINA | sabato ore 15:00

Sei risultati utili di fila, di cui quattro sono delle vittorie. Il Lanciano ha migliorato la sua classifica alla faccia di chi lo vedeva spacciato e già retrocesso in Prima Divisione Lega Pro. La Reggina però si è rinforzata bene nel corso del mercato invernale con gli arrivi di Colucci e Di Michele ed è in netta ripresa. La classifica però non è entusiasmante e c’è ancora il rischio di retrocessione per tutte e due le squadre che baderanno prima di tutto a non perdere questo scontro diretto. Il Lanciano ha pareggiato più della metà delle partite giocate in casa e il pareggio è quotato da Paddypower a 3.00, quota più bassa per il pareggio tra le partite di sabato della Serie B. Un motivo ci sarà.

Probabili formazioni:
LANCIANO: Leali, Almici, Aquilanti, Amenta, Mammarella, Di Cecco, Minotti, Volpe, Piccolo, Plasmati, Turchi.
REGGINA: Baiocco, Adejo, Ely, Di Bari, Antonazzo, Colucci, Hetemaj, Barillà, Rizzato, Di Michele, Comi.

PRONOSTICO: 1-1