La Roma non vince in casa contro la Juventus dal 2004

Serie A

CHIEVO – PALERMO | sabato ore 18:00

Nemmeno il terzo cambio di allenatore (Malesani per Gasperini che aveva sostituito Sannino) è bastato al Palermo per ritrovare la vittoria che manca dal 24 novembre 2012. Nelle ultime dieci partite il Palermo ha fatto appena quattro punti, continuando di questo passo la retrocessione è inevitabile. Certo, Malesani non ha avuto nemmeno troppo tempo per preparare l’ultima partita giocata contro il Pescara, che poi era la sua prima in panchina, e proporre qualche novità dal punto di vista tattico. A questo giro ritrova Ilicic e Miccoli e li manderà tutti e due in campo insieme a Fabbrini, uno dei pochi a giocare bene nell’ultimo turno. Sarà una formazione più offensiva ma giocare all’attacco contro il Chievo, solido in difesa e letale quando riparte, potrebbe non essere una grande idea.

Su Chievo-Palermo c’è il Power Bonus di Paddypower.

Nelle ultime due stagioni Miccoli ha segnato in una sola partita giocata lontano dal suo amato “Barbera”, che poi è lo stadio in cui gioca il Palermo le partite casalinghe. Il pessimo rendimento dell’attaccante più forte a disposizione, ha fatto sì che il Palermo segnasse soltanto cinque gol nelle dodici partite giocate fin qui. Oggi pomeriggio con questo schema più offensivo magari il gol potrebbe anche arrivare, ma la difesa sarà in grado di non subire gol, dal momento che c’è riuscita finora solo in una occasione?

Il Chievo non ha una manovra di gioco propositiva, pensa soprattutto a difendere con ordine e sfruttare al massimo le ripartenze e le situazioni di calcio piazzato. Non è un caso che nella classifica generale del possesso palla occupi una delle ultime posizione. Malesani ama fare giocare palla a terra le sue squadre, e così già da questa partita il Palermo potrebbe avere un maggiore possesso palla del Chievo, anche se non è detto che basterà per evitare la sconfitta.

Il segno “gol” in Chievo-Palermo è offerta da Paddypower a quota 1.72

Formazioni ufficiali:
CHIEVO: Puggioni; Frey, Andreolli, Dainelli, Acerbi, Jokic; Hetemaj, Guana, Cofie; Paloschi, Thereau.
PALERMO: Sorrentino; Morganella, Munoz, Aronica, Garcia; Barreto, Rios, Kurtic; Fabbrini, Formica; Boselli.

PRONOSTICO: 1-1
ROMA – JUVENTUS | sabato ore 20:45

La Roma non riesce a trovare tranquillità. Anche domenica scorsa in casa della Sampdoria la sfortuna ha fatto il suo, ma è una squadra che perde troppo facilmente la bussola, anche il minimo episodio negativo viene vissuto come un dramma. Basterà ricordare la partita più bella giocata in questa stagione dalla Roma, quella contro il Milan che poi è anche l’ultima vittoria in campionato. Risultato di 4-0, al 78′ viene espulso Marquinhos. A cinque minuti dal termine il Milan segna, e la Roma perde la testa non riuscendo a difendere con ordine e subendo un altro gol. Se quella partita fosse durata dieci minuti in più, il Milan forse l’avrebbe addirittura vinta.

Mancanza di carattere e sicurezza, altrimenti non si spiegherebbe nemmeno il fatto che la Roma subisce parecchi gol nei minuti finali delle partite. E adesso col cambio in panchina ci sono anche le modifiche tattiche che potrebbero essere penalizzanti, soprattutto se giochi contro una squadra fortissima come la Juventus che gioca a memoria. La difesa a tre verrà subito accantonata per via dell’infortunio di Castan. Si torna con la linea di difensori a quattro, mancherà l’attaccante di riferimento, ovvero Osvaldo che partirà dalla panchina. Ci sarà probabilmente poco ordine in mezzo al campo, molto dipenderà da De Rossi. Se ripeterà la prova di Marassi contro la Sampdoria, che ha fatto capire il perché Zeman lo tenesse spesso in panchina, per la Roma sarà difficile opporre resistenza.

Su Roma-Juventus c’è il Power Bonus di Paddypower.

L’unica speranza per la squadra adesso allenata da Andreazzoli è che la Juventus sia meno affamata per via della strepitosa vittoria di Glasgow contro il Celtic. Questa però è una partita sempre affascinante, che richiama da sé motivazioni extra. Uno scontro diretto classico del calcio italiano che la Roma non vince dal 2004.

Se per la Roma la partita dovesse mettersi male, a quel punto il nervosismo potrebbe prendere il sopravvento e puntuali arriverebbero anche tanti cartellini gialli dall’arbitro Rocchi che è quasi un amuleto per la Juventus (15 vittoria su 20 partite dirette da questo arbitro). Attenzione anche al numero di calci d’angolo battuti, potrebbero essere tanti, anche più di 14 quelli calciati in totale, visto che Juventus e Roma sono tra le squadre che ne guadagno di più nel corso delle partite.

Per quanto riguarda i probabili marcatori occhio a Matri, che ha nella Roma la sua vittima preferita (5 gol) e che ha segnato cinque volte nelle ultime sette partite di campionato spodestando al momento Giovinco nella lista degli attaccanti preferiti da Conte.

La vittoria della Juventus è offerta da Paddypower a quota 2.20.

Probabili formazioni:
ROMA: Stekelenburg, Torosidis, Marquinhos, Burdisso, Balzaretti, De Rossi, Bradley, Marquinho, Pjanic, Lamela, Totti.
JUVENTUS: Buffon, Barzagli, Bonucci, Caceres, Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah, Matri, Vucinic.

PRONOSTICO: 1-2