Il Palermo deve battere il Pescara

Serie A

PALERMO – PESCARA | domenica ore 12:30

Il Palermo deve vincere questa partita. Battere il Pescara vorrebbe dire raggiungerlo a quota 20 punti in classifica e tornare a respirare dopo una serie lunghissima di nove partite senza vittoria. Non è tanto il cambio di allenatore, via Gasperini dentro Malesani, a fare credere in una probabile vittoria della squadra di casa, quanto il periodo ancora più negativo che sta attraversando il Pescara che ha perso le ultime quattro partite. Una squadra che non è stata migliorata in sede di mercato, o almeno non in modo tale da affermare che sì, potrà salvarsi con tranquillità. Peserà tantissimo l’assenza di Weiss, capocannoniere della squadra oltre che giocatore ad avere effettuato più assist vincenti, unico in grado di dare velocità e imprevedibilità alla manovra offensiva. Caprari, Vukusic e Celik (cinque gol totali in tre) non sembrano in grado di creare particolari problemi alla difesa del Palermo che recupera Aronica e che ha in Sorrentino un portiere di sicuro affidamento.

Su Palermo-Pescara c’è il Power Bonus di Paddypower.

Formazioni ufficiali:
PALERMO: Sorrentino; Munoz, Von Bergen, Aronica; Nelson, Barreto, Donati, Rios, Dossena; Dybala, Fabbrini.
PESCARA: Perin; Zanon, Bianchi, Cosic, Bocchetti; Blasi, D’Agostino, Rizzo; Caprari; Caraglio, Celik.

PRONOSTICO: 2-0
SAMPDORIA – ROMA | domenica ore 15:00

Addio Zeman, addio gol. La domanda è se già alla prima partita con il nuovo allenatore Andreazzoli in panchina il modo di giocare della Roma cambierà radicalmente. Le prime notizie che arrivano da Trigoria, sede del club giallorosso, fanno pensare ad un 4-2-3-1 con un baricentro molto più basso e Totti in posizione di prima punta come ai tempi di Spalletti, pronto a fare da sponda per gli inserimenti di Florenzi, Lamela e Pjanic. Il problema è che questi ultimi due non hanno nelle corde lo scatto in profondità, piuttosto in questo ruolo saranno pericolosi se messi nelle condizioni di convergere al centro e tirare. Per fare questo però Florenzi e i terzini dovranno correre da matti e fare lo stesso lavoro che facevano con Zeman. Sarà sicuramente una Roma più equilibrata e meno spregiudicata. Con questo modulo, se confermato, non sarà più squadra capace di umiliare il Milan segnando quattro gol, ma nemmeno talmente sciagurata da farsi rimontare tre gol in mezzora come accadde nella gara d’andata contro il Bologna. Rispetto alla Sampdoria, la Roma ha sicuramente più qualità e soluzioni offensive. E parte favorita anche per via delle assenze tra gli avversari. Mancherà Palombo al centro della difesa, con cui la Sampdoria ha subito 0.50 gol a partita rispetto all’1.35 di media che incassava prima del suo ritorno in campo. Icardi e Maxi Lopez non sono al top e faranno probabilmente staffetta, nemmeno Eder sarà della partita. E senza i regali di Goicoechea che tornerà in panchina lasciando il posto a Stekelenburg, chissà, la Roma contro una squadra che bada prima di tutto a difendere come la Sampdoria potrebbe addirittura non subire gol in questa partita, eventualità quotata 3.20 da betclic.

Su Sampdoria-Roma c’è il Power Bonus di Paddypower.

Formazioni ufficiali:
SAMPDORIA: Romero; De Silvestri, Gastaldello, Rossini, Costa; Poli, Obiang, Krsticic, Estigarribia; Soriano, Icardi.
ROMA: Stekelenburg, Marquinhos, Burdisso, Castan, Lamela, De Rossi, Pjanic, Bradley, Marquinho, Osvaldo.

PRONOSTICO: 0-1
UDINESE – TORINO | domenica ore 15:00

La cosa più probabile nella partita tra Udinese e Torino è che segnerà Antonio Di Natale. Era infatti dallo scorso aprile che il capocannoniere dell’Udinese non riusciva a fare almeno un gol in tre partite consecutive. La serie potrebbe interrompersi contro il Torino, che tra l’altro è imbattuto da sette giornate, attualmente la serie senza sconfitte più lunga tra le squadre della Serie A. Non sarà però una partita facile per l’Udinese, il Torino in trasferta gioca molto bene e potrebbe anche avere un maggiore possesso palla dal momento che l’Udinese preferisce fare scoprire gli avversari per colpirli in contropiede. Lo 0-0 della partita di andata conferma la probabilità che in questa partita non dovrebbero vedersi troppi gol.

Su Udinese-Torino c’è il Power Bonus di Paddypower.

Probabili formazioni:
UDINESE: Padelli, Benatia, Angella, Domizzi; Basta, Allan, Pinzi, Pereyra, Pasquale; Maicosuel; Di Natale.
TORINO: Gillet, D’Ambrosio, Glik, Rodriguez, Masiello, Brighi, Gazzi, Cerci, Barreto, Meggiorini, Santana.

PRONOSTICO: 2-0
INTER – CHIEVO | domenica ore 20:45

Per l’Inter è il momento più delicato della stagione. La sconfitta di Siena però come all’andata potrebbe rappresentare un punto di ripartenza, e il fatto che proprio in questa partita contro il Chievo torni a disposizione Milito, sempre indispensabile in attacco, lascia ben sperare. Stramaccioni dovrebbe fare giocare i nuovi acquisti Kuzmanovic e Kovacic a centrocampo, complice l’assenza per squalifica di Guarin. Il Chievo, è vero, ha vinto l’ultima trasferta giocata in casa della Lazio, non senza una buona dose di fortuna. Ma in generale fuori casa ha un andamento pessimo con otto sconfitte su undici partite e ben ventiquattro gol subiti. In più l’Inter ha vinto tutti gli ultimi sei precedenti contro il Chievo a San Siro.

Su Inter-Chievo c’è il Power Bonus di Paddypower.

Probabili formazioni:
INTER: Handanovic, Nagatomo, Ranocchia, Juan Jesus, Pereira, Zanetti, Kuzmanovic, Kovacic, Cassano, Milito, Palacio.
CHIEVO: Puggioni, Sampirisi, Andreolli, Dainelli, Acerbi, Jokic, Hetemaj, Rigoni L., Guana, Paloschi, Thereau.

PRONOSTICO: 3-1