Il Real Madrid è senza Casillas per due mesi

Pronostici Liga spagnola
Pronostici Liga spagnola
Levante – Valladolid | sabato 18:00

Sono entrambe in lotta per un posto in Europa League; una ha 30 punti, l’altra 28; quella che sta sopra – il Levante – viene da due sconfitte consecutive; quella che insegue – il Valladolid – viene da due vittorie consecutive. Che a dirla così sembrerebbe tutto predisposto per il sorpasso per inerzia. Invece c’è una partita da giocare, e il Levante la gioca pur sempre in casa. Il doppio 2-0 subito contro Betis e Atletico non vuol dire “crisi”; sia nel caso del Betis che dell’Atletico stiamo parlando di due formazioni ben più attrezzate rispetto al Levante. E comunque erano trasferte. La sconfitta ci stava, e anzi contro l’Atletico in molti – tra cui noi – immaginavano un passivo più ampio. La buona notizia peraltro è che rientra Juanfran, di cui parlavamo già l’altra volta: è un terzino di lunga esperienza, che copre molto e dà un certo ordine alla difesa. Lì davanti, data la squalifica di Michel (l’unico indisponibile nel Levante), Barkero ritorna titolare alle spalle di Oba Martins. Nel Valladolid invece mancherà per almeno un mese il giocatore forse più importante – Patrick Ebert, ala destra di 26 anni – che costringerà l’allenatore Miroslav Đukić a ridisegnare la squadra: il nuovo arrivo Daniel Larsson (ex Malmö FF) partirà sulla destra, con Javi Guerra unica punta (a sostituire Manucho, impegnato in coppa d’Africa). Potrebbe non essere una partita con molti gol, anche perché il Valladolid in verità non ne prende molti; ma il Levante dovrebbe alla fine spuntarla di misura, a patto che Martins si dia una svegliata lì davanti (solo un gol negli ultimi due mesi).

Probabili formazioni:
LEVANTE: Munua, Juanfran, Navarro, Ballesteros, Lell, Diop, Iborra, Garcia, Barkero, Zhar, Martins.
VALLADOLID: Hernandez, Rukavina, Sereno, Valiente, Pena, Rubio, Baraja, Larsson, Gonzalez, Ramos, Guerra.

PRONOSTICO: 1-0
Saragozza – Espanyol | sabato 20:00

Grazie alle ultime due fondamentali vittorie consecutive in campionato, l’Espanyol si è tirato fuori da una situazione di classifica che a un certo punto della stagione metteva seriamente a rischio la permanenza nella Liga l’anno prossimo. Non è ancora il momento di rilassarsi ma le vittorie contro due concorrenti dirette per la salvezza – Celta Vigo e Maiorca – hanno nettamente migliorato le prospettive della seconda squadra più importante di Barcellona. Anche oggi sarà impegnata in un altro scontro diretto, in casa del Saragozza, fermo da ben tre giornate a quota 22 e ora avanti di un solo punto rispetto all’Espanyol. Ma vale anche per il Saragozza lo stesso discorso, uguale uguale, fatto per il Levante: viene da impegni contro Betis e Atletico, squadre nettamente più forti, e le sconfitte erano preventivate (forse anche quella arrivata contro il Valladolid, nell’ultimo turno). Mercoledì scorso in Coppa del Re è arrivata un’altra mazzata: 4-0 in casa del Siviglia e addio semifinale. Ma l’allenatore Manolo Jimenez, fiutato l’andazzo, aveva tenuto a riposo un po’ di gente – Movilla e Postiga – che dovrebbe oggi riscendere in campo nella formazione titolare. Al contrario, nell’Espanyol mancherà certamente Joan Verdù, centrocampista col gol facile, squalificato; e forse potrebbe mancare per infortunio il centrale di difesa più importante, Victor Sanchez. Per il Saragozza è una partita da ora-o-mai-più: la vittoria serve come l’aria.

Probabili formazioni:
SARAGOZZA: Roberto, Abraham, Paredes, Gonzalez, Sapunaru, Mari, Movilla, Montanes, Rodriguez, Zuculini, Postiga.
ESPANYOL: Casilla, Lopez, Colotto, Moreno, Capdevilla, Forlin, Baena, Fonte, Garcia, Simao, Stuani.

PRONOSTICO: 2-0
Real Madrid – Getafe | domenica 12:00

Si è fatto male Casillas. Nella partita di Coppa del Re contro il Valencia (vinta 3-1) Arbeloa gli ha dato un calcione involontario, fratturandogli la mano sinistra. Il povero Iker è stato operato ieri all’ospedale “Beata Maria Ana de Jesus” di Madrid e ora dovrà stare fermo almeno due mesi. Il Real è subito corso ai ripari e ha preso Diego Lopez dal Siviglia pagandolo circa 3 milioni e mezzo, a quanto riferiscono gli sgamati del calciomercato. Ma in verità a Madrid c’era già un vice-Casillas di tutto rispetto, Antonio Adán: quest’anno era proprio lui il portiere nella doppia sfida di Supercoppa vinta dal Real contro il Barcellona. Aveva pure convinto Mourinho, prima che il portoghese lo mettesse fuori per “scelta tecnica” (e ti pareva). Insomma non è affatto detto che Diego Lopez sia titolare, anzi ora come ora dovrebbe partire lui dalla panchina e Adán titolare. La buona notizia per la difesa del Real, se non altro, è il ritorno di Sergio Ramos che rientra dopo la squalifica di quattro giornate. E lì davanti rientra anche Higuain. Nel Getafe invece mancano parecchi giocatori importanti. In ogni caso il Real ultimamente ha dato netti segnali di ripresa e si è rimesso a caccia dell’Atletico, ancora avanti di 7 punti. Contro il Getafe c’è poco da immaginare: vittoria facile con parecchi gol.

Formazioni ufficiali:
REAL MADRID: Adán, Sergio Ramos, Coentrão, Carvalho, Albiol, Modric, Essien, Di María, Cristiano Ronaldo, Özil, Higuaín.
GETAFE: Moyá, Alexis, M. Torres, Lopo, Sarabia, Gavilán, D. Castro, Valera, Borja, Xavi Torres, Colunga.

PRONOSTICO: 5-1
Rayo Vallecano – Betis | domenica 17:00

Perdendo 2-0 in casa del Granada, il Rayo ha interrotto nello scorso turno una striscia di quattro vittorie consecutive, rimanendo fermo al sesto posto, l’ultimo utile per un posto in Europa League. Malaga (5° posto) e Betis (4° posto) – avanti in classifica rispettivamente di 1 e di 4 punti – hanno pareggiato e quindi il Rayo non ha perso troppo terreno. Domenica arriva proprio il Betis, e ridurre il gap di tre punti in un solo colpo renderebbe un po’ più concreta quella che a questo punto è diventata la vera ambizione stagionale: i preliminari di Champions (li disputerà la quarta in classifica a fine campionato). Il Betis è più forte, c’è poco da dire, e probabilmente a fine stagione sarà sopra il Rayo. Ma a questa sfida ci arriva senza fiato (ha giocato giovedì in Coppa del Re, fallendo la disperata rimonta contro l’Atletico) e ben sei titolari infortunati o la cui presenza è in forte dubbio (Paulao, Mario, Pozuelo, Carlos, Martinez, Eder Vilarchao). Sono due squadre che si buttano avanti con tutti i giocatori: segnano e incassano con una certa facilità.

Probabili formazioni:
RAYO VALLECANO: Martinez, Casado, Amat, Galvez, Tito, Fuego, Trashorras, Piti, Carlos, Lass, Dominguez.
BETIS: Adrian, Chica, Amaya, Dorado, Nacho, Canas, Benat, Campbell, Sevilla, Castro, Molina.

PRONOSTICO: 2-1