Golden State, sgambetto ai Thunder?

MIAMI HEAT – TORONTO RAPTORS

Sbancato senza patemi lo Staples Center di Los Angeles, gli Heat fanno ritorno a casa dopo la lunga e insidiosa trasferta ad Ovest. Con un James rinfrancato dal duello – stravinto – col rivale di sempre Bryant, i campioni in carica stanotte potranno prendersela comoda: in Florida arrivano i Toronto Raptors di Andrea Bargnani (l’italiano non sarà in campo per l’infortunio al gomito destro). Decisamente poca cosa, considerato l’enorme divario tra le due franchigie sia in termini di talento che di classifica. Una gara che, almeno sulla carta, dovrebbe essere una formalità per Miami. Superficialità permettendo. Perché gli Heat sono già incappati in alcune sconfitte clamorose (vedi Wizards) proprio a causa del loro difetto principale, la troppa sottovalutazione dell’avversario. Lo scettro della Eastern Conference, però, si fa sempre più vicino e Lebron sa bene che non può commettere ulteriori passi falsi.

PRONOSTICO: MIAMI vincente

HOUSTON ROCKETS – DENVER NUGGETS

Sorprendente. Può riassumersi con quest’aggettivo la prima parte di stagione dei Nuggets, da eterni incompiuti a vera mina vagante di tutta lega. Gli ultimi ad inciampare nella ragnatela tessuta ad arte da coach Karl sono stati niente popò di meno che i Thunder di Durant e Westbrook, dominatori assoluti del campionato: in Colorado, due notti fa, è finita a sorpresa 121 a 118 per i padroni di casa, con Oklahoma spesso in seria difficoltà nel contenere i vari Gallinari, Brewer e Lawson, autori di una partita straordinaria. Se Denver riuscirà a mantenere questa costanza, la postseason si rivelerà, per loro, una miniera di soddisfazioni. Stanotte, intanto, c’è l’esame Houston: i Rockets, disastrosi lontano dal Toyota Center, sono sempre più Harden-dipendenti e faticano a trovare gioco e continuità. Problematiche di cui i Nuggets sapranno approfittare, nonostante il record negativo in trasferta.

PRONOSTICO: DENVER vincente
GOLDEN STATE WARRIORS – OKLAHOMA CITY THUNDER

Dopo aver interrotto la striscia vincente dei Clippers, proveranno a fare lo sgambetto anche ai Thunder. I Warriors si stanno confermando l’ammazza-grandi del campionato Nba. Esplosività, carattere e tanta, tanta corsa. Nella Bay Area, quest’anno, hanno di che divertirsi. Capitanata da un sontuoso Stephen Curry, Golden State è in grado di mettere in difficoltà chiunque incroci il suo cammino. Tra le mura amiche, poi, hanno una marcia in più: nel rumoroso catino della Oracle Arena hanno collezionato gran parte delle loro vittorie (13-6). Oklahoma risentirà della stanchezza della supersfida con i Clippers, andata in scena neanche ventiquattr’ore fa e vinta proprio da Kevin Durant e soci. Un fattore che certamente peserà sulle sorti della gara, ma non sullo spettacolo: il gioco espresso dai due quintetti merita una levataccia mattutina – la palla a due è prevista alle 4.30 italiane – senza ombra di dubbio.

PRONOSTICO: GOLDEN STATE vincente

Altri pronostici (in neretto maiuscolo i probabili vincenti):
Charlotte Bobcats – ATLANTA HAWKS
CHICAGO BULLS – Detroit Pistons
MEMPHIS GRIZZLIES – Los Angeles Lakers
Minnesota Timberwolves – BROOKLYN NETS
SAN ANTONIO SPURS – New Orleans Hornets
UTAH JAZZ – Washington Wizards
SACRAMENTO KINGS – Phoenix Suns
PORTLAND TRAIL BLAZERS – Indiana Pacers