Brasile e Uruguay favorite su Ecuador e Perù

Calcio

Seconda giornata di incontri per la Coppa Sudamericana under 20. In campo una delle favorite per la vittoria finale, il Brasile, che affronta l’Ecuador. Si gioca nella notte italiana anche Uruguay-Perù.

BRASILE (U20) – ECUADOR (U20) | venerdì ore 00:01

Talento in abbondanza, come di consueto, per il Brasile. Si parte come al solito dall’attacco, quando di mezzo c’è la nazionale verdeoro a qualsiasi livello. Il giocatore più atteso è Adryan, talentuoso attaccante del Flamengo, ma il suo partner offensivo non è da meno. Si chiama Bruno Mendes e ha segnato sei gol nelle ultime otto giornate del campionato brasiliano. Niente male. A centrocampo due figli d’arte di cui sentiremo parlare a lungo. Rafinha, figlio di Mazinho, che si sta facendo le ossa nel Barcelona B, e tutti sanno quali vantaggi dà crescere in una cantera come quella del club catalano. E poi Mattheus, figlio di Bebeto, sì proprio quell’attaccante famoso a Usa ’94 per la sua esultanza con il gesto della culla. Il bambino che cullava è cresciuto, ed è oggi un titolare fisso nel Flamengo. Dici Brasile e pensi agli attaccanti, ma ultimamente ci sono prospetti niente male anche in difesa. Se Marquinhos è rimasto a Roma, il ct Emerson Avila è comunque coperto per la presenza di Wallace, il nuovo “Maicon” promesso sposo del Chelsea, poi Luan e ancora Doria che la Juventus vuole assolutamente portare in Italia. L’Ecuador proverà con uno schieramento attento alla fase difensiva, un 4-4-1-1, con la solita grinta a rendere meno evidente lo scarto tecnico tra le due squadre, sperando che il suo giocatore di maggiore talento, Cevallos, riesca a prendere in mano le redini del gioco, magari trovando la via della rete su calcio piazzato o con un tiro dalla distanza visto che sarà impiegato sulla trequarti. Difficile.

Probabili formazioni:
BRASILE (U20): Luiz Gustavo, Wallace, Luan, Dória, Mansur, Misael, Mattheus, Felipe Anderson, Adryan, Marco Júnior, Ademílson.
ECUADOR (U20): Auro Fernández, Leonel Ramírez, Pedro Velasco, Marcos López, Luis Ayala, Eddy Corozo, Carlos Gruezo, Jonny Uchuari, Michael Arboleda, José Cevallos, Miguel Parrales.

PRONOSTICO: 3-0

URUGUAY (U20) – PERU (U20) | venerdì ore 02:15

Una delle stelle dell’Uruguay in Italia è già conosciuta. Si tratta di Nico Lopez, attaccante della Roma impiegato col contagocce da Zeman ma che nonostante lo scarso utilizzo è riuscito a mettersi in luce segnando un gol da antologia alla prima di campionato contro il Catania. Gli insegnamenti del tecnico boemo gli faranno sicuramente bene anche in ottica nazionale, mettendo in difficoltà con i tagli di stampo zemaniano i difensori avversari. Anche perché non mancano i compagni di livello con cui dialogare, in una squadra che è arrivata seconda nel mondiale U17 del 2011. Ci sono infatti Gonzalo Bueno e Rolan a formare un tridente potenzialmente letale. L’Uruguay ha dalla sua anche il vantaggio di avere tra i pali uno dei portieri più forti della competizione, Fabian Cubero. A lui il compito di mettere una pezza lì dove non arriverà la copertura della difesa, che pare l’anello debole della Celeste. Anche il Perù sembra avere maggiore talento (Andy Polo e Benavente su tutti) in avanti piuttosto che nella retroguardia.

Probabili formazioni:
URUGUAY (U20): Mathias Cubero, Fabricio Formiliano, Maximiliano Moreira, Gastón Silva, Guillermo Varela, Federico Gino, Diego Laxalt, Jim Varela, Nicolás López, Gonzalo Bueno, Rubén Betancourt.
PERU (U20): Patricio Alvarez, Marcos Ortíz, Edwin Gómez, Carlos Patrón, Claudio Torrejón, Edison Flores, Hernán Hinostroza, Víctor Cedrón, Raziel García, Cristian Benavente, Andy Polo.

PRONOSTICO: 2-1