Si riparte con Catania-Torino e Lazio-Cagliari

Serie A

Dopo la sosta invernale riparte il campionato di Serie A. Sabato 5 dicembre c’è il primo turno del 2013, ultimo del girone d’andata. Alle 18 Catania-Torino, poi alle 20:45 Lazio-Cagliari.

CATANIA – TORINO | sabato ore 18:00

La forza del Catania in casa non è una novita di questa stagione. Nel corso degli anni le salvezze conquistate dagli etnei sono sempre state sigillate dai successi ottenuti al “Massimino”. Il 2013 non dovrebbe fare eccezione. In questo campionato, a parte le sconfitte con due big del calibro di Juventus e Milan, sono arrivate sei vittorie e un pareggio, contro il Napoli, altra big del calcio italiano. Chi invece non se la passa bene è il Torino, avversario di turno del Catania: la squadra non ha pezzi pregiati, la differenza la fa il gioco dell’abile tecnico Ventura, un 4-4-2 (4-2-4 in fase offensiva) che punta sul possesso palla, cercando di costruire la manovra fin dalla difesa o addirittura dal portiere, e Gillet è stato scelto anche per la sua abilità coi piedi. Diverso è il caso del Catania, che punta tutto sulle ripartenze e sulle verticalizzazioni improvvise di due registi di grande qualità come Almiron e Lodi, fenomenale anche su calcio piazzato, per i tagli dei veloci e abili Gomez e Barrientos, favoriti spesso dai movimenti di Bergessio. Non sorprenderebbe in questa partita un maggiore possesso palla da parte del Torino, probabilmente sterile, però. I granata in trasferta sono rimasti a secco per ben quattro volte, segnando un solo gol in altre quattro occasioni. E soprattutto se il Catania, con le sue maggiori variabili offensive, dovesse trovare la via della rete per primo come probabile, la gara andrebbe in questa direzione, con il Torino in possesso del pallino del gioco e il Catania abile a sfruttare il contropiede approfittando dell’assenza di Ogbonna nel Torino. In proiezione, tra due squadre che prediligono attaccare sfruttando le fasce e arrivando spesso a crossare dal fondo, dovrebbero verificarsi numerosi calci d’angolo.

Formazioni ufficiali:
CATANIA: Andujar, Spolli, Legrottaglie, Bellusci, Marchese, Izco, Lodi, Almiron, Gomez, Bergessio, Barrientos.
TORINO: Gillet, Darmian, Glik, Rodriguez, Masiello, Basha, Gazzi, Vives, Cerci, Meggiorini, Bianchi.

PRONOSTICO: 2-1

LAZIO – CAGLIARI | sabato ore 20:45

Fare peggio del mese di dicembre, in cui sono arrivate soltanto sconfitte, sarà impossibile. Ma l’impressione è che per il Cagliari anche gennaio sarà un mese complicato. Se il problema stadio sembra quasi risolto, sono sorte difficoltà sotto il profilo societario. Il direttore generale Marroccu, come riporta il sito ufficiale del club sardo, ha dichiarato che ci sono difficoltà nel pagare gli stipendi. Evidentemente, con le casse vuote, ci potrebbe essere qualche movimento in uscita, e non è da escludere la partenza di almeno uno tra Nainggolan, Astori e Pinilla. Dei tre, in ogni caso, sabato sera giocherà solo il belga, perché il difensore è squalificato e l’attaccante è alle prese con una tracheite. Out anche Ariaudo, piove sul bagnato in difesa. Il tecnico Lopez dice che la sua squadra deve pensare solo al calcio giocato, ma con stipendi e calciomercato di mezzo non sarà facile. Il ritorno in campo, inoltre, non sarà dei più semplici perché c’è la Lazio che viaggia spedita, e all’Olimpico fallisce raramente. I numeri sono chiari. I biancocelesti hanno vinto sei delle ultime sette gare interne, e hanno subito gol in solo una delle sei più recenti gare di campionato. Se la partita dovesse mettersi male, poi, non è da escludere un alto numero di cartellini gialli per i giocatori del Cagliari, alcuni dei quali abbonati alle ammonizioni, come Daniele Conti (7), Nainggolan (7) e Dessena (5), che in inferiorità numerica a centrocampo (la Lazio gioca con cinque uomini sulla mediana, i rossoblù con tre) potrebbero spesso ricorrere al fallo tattico. Il Cagliari ha il primato di cartellini gialli in Serie A in questa stagione, sono 63 in totale.

Probabili formazioni:
LAZIO: Marchetti, Konko, Biava, Dias, Radu, Ledesma, Mauri, Hernanes, Gonzalez, Mauri, Klose.
CAGLIARI: Agazzi, Perico, Rossettini, Del Fabro, Murru, Dessena, Nainggolan, Conti, Cossu, Nenè, Sau.

PRONOSTICO: 2-0