Fantacalcio Champions, consigli per il terzo turno

Champions League

Il fantacalcio per la Champions è unico nel suo genere. Difficile da giocare nel modo tradizionale con gli amici, molti però si divertono, sperando nei premi, con il “Fantacampioni” gratuito di Sky in cui si possono creare anche delle leghe private. Il veggente propone qualche consiglio, spendibile anche per i possibili marcatori da giocare sui bookmakers.

PORTIERI
Risparmiare sul portiere, per conservare crediti preziosi in vista dell’attacco, è indispensabile. Se si vuole andare sul sicuro, Buffon (15) è il primo della lista, visto che la Juventus affronterà il Nordsjaelland dal quale difficilmente subirà gol. Occhio a Mannone (10), ormai diventato titolare dell’Arsenal. La scelta migliore, nel rapporto qualità/prezzo, è Malafeev (1) dello Zenit che in casa contro l’Anderlecht non può più permettersi altri passi falsi, e che dopo sei gol subiti nelle prime due gare starà sicuramente più attento alla fase difensiva.

DIFENSORI
Il Barcellona a causa dei numerosi infortuni è rimasto praticamente senza difensori di ruolo, a destra, assente Dani Alves, giocherà Montoya (1) da prendere al volo insieme a Jordi Alba (10) da alternare titolari (si possono creare fino a tre formazioni). Nella Juventus dovrebbe rivedersi in difesa Lucio (9), uno che di testa nelle aree avversarie sa come colpire come Caceres (5), che dopo il gol al Napoli ha guadagnato un posto da titolare per questa sfida. Lo stesso dicasi per Demichelis (10) del Malaga: il Milan sui calci piazzati sta subendo tantissimi gol, vedi derby con l’Inter. Occhio al Manchester United che terrà a riposto Evra e Rio Ferdinand: in rampa di lancio c’è Buttner (2), che ha già segnato in stagione ad Old Trafford. L’alternativa è il terzino destro Rafael (9).

CENTROCAMPISTI
Spazio, come sempre, ai trequartisti. Uno del Barcellona in squadra è d’obbligo, il veggente sceglie Iniesta (27). A prezzo abbordabile c’è Amrabat (5) del Galatasaray, il Psg che affronta la facile trasferta di Zagabria ha bisogno della fantasia di Menez (17). Le residue speranze del Montpellier passano dai piedi di Belhanda (23): contro l’Olympiakos può fare la differenza, è anche rigorista. Ancora con la nuova maglia non ha trovato il giusto feeling. Tenuto a riposo in Premier, Kagawa (21) è pronto a trascinare il Manchester United in Champions. Alaba (3), Aimar (9) e Tino Costa (9) altri nomi per la panchina lunga.

ATTACCANTI
Messi è sempre imprescindibile, qualsiasi sia l’avversario. L’argentino ha segnato, a partire dalla scorsa edizione, 18 gol in 13 gare giocate. Poi c’è il brasiliano Hulk, pronto a diventare “verde” contro l’Anderlecht, e Ibrahimovic che a Zagabria può segnare ancora. Questo è il tridente dei sogni, alternative a prezzo più contenuto sono Mandzukic (11), Luiz Adriano (20) e Vucinic (31).