Europa League, ci sono ben quattro italiane

Europa League

Se in Champions abbiamo soltanto due squadre, in Europa League possiamo e dobbiamo tornare a fare la voce grossa. Inter, Napoli, Udinese e Lazio, se avranno la giusta fame, hanno tutte le carte in regola per arrivare fino in fondo. Qualcosa la si capirà già a partire da questo primo turno.

INTER – RUBIN KAZAN | giovedì ore 21:05

Già si parla di “tabù San Siro” ma Stramaccioni stesso, in attesa di capire se è un grande allenatore, perché di sicuro è un tipo sveglio, ha dichiarato che l’unico vero passo falso è stato quello contro la Roma. Le due gare precedenti di Europa League, erano match di ritorno dopo gare d’andata vinte largamente, e nella seconda addirittura i nerazzurri hanno dovuto giocare in inferiorità numerica quasi tutta la gara. Questa partita dirà molto, e Stramaccioni ha tutte le intenzioni di fare bene.
Il Rubin Kazan è cliente ostico, sebbene gli ultimi deludenti risultati in campionato spingano nel dare favoriti i nerazzurri. I russi hanno infatti perso tre delle ultime quattro gare, e in questo campionato si sono trasformati in squadra da “over”, visto che ne hanno totalizzato sei su otto gare. L’allenatore, Kurban Berdyev, è sempre lo stesso, è cambiata molto la rosa con gli arrivi di centrocampisti e attaccanti di qualità che lo hanno convinto a cambiare modulo, 4-2-3-1 al posto del classico 4-4-2. Stramaccioni punterà molto su Coutinho, che con ogni probabilità sarà impiegato spesso da titolare in questa competizione. In ottica qualificazione è indispensabile fare i tre punti in questa gara d’andata. Nel match di ritorno, previsto il 22 novembre, probabile che Stramaccioni opterà per una squadra/2 in vista del campionato. E il sogno è quello di arrivare a quella sfida con la qualificazione già ipotecata.

Probabili formazioni:
INTER: Handanovic, Zanetti, Samuel, Ranocchia, Nagatomo, Cambiasso, Gargano, Pereira, Coutinho, Cassano, Milito.
RUBIN KAZAN: Ryzhikov, Kuzmin, Cesar Navas, Bocchetti, Kaleshin, Ryazantsev, R. Eremenko, Natcho, Kasaev, Eduardo, Rondon.

PRONOSTICI: 1 • [ 1.91, Williamhill ] – GOL • [ 1.85, Paddypower ] – 2-1 RISULTATO ESATTO • [ 8.00, Paddypower ]
POWERBONUS EUROPA LEAGUE
# sulla prima scommessa del 100% fino a 50 euro offerto da Paddypower e # gratis su Inter-Rubin Kazan! Inoltre Paddypower #Risultato Esatto, Primo Marcatore e Parziale Primo Tempo/Finale se una delle seguenti partite termina con il risultato di 0-0: Fenerbahce – Marsiglia, Udinese – Anzhi Makhachkala, Young Boys – Liverpool, Bordeaux – Club Brugges, Maritimo – Newcastle, Dnipro – PSV, Inter – Rubin Kazan, Tottenham – Lazio, Sporting Lisbona – FC Basel, Bayern Leverkusen – Metalist Kharkiv, Napoli – Alk. !

NAPOLI – AIK STOCCOLMA | giovedì ore 19:00

L’Aik Stoccolma si è qualificato grazie ad un clamorosa impresa sul campo del Cska Mosca, e nel campionato svedese, dopo un avvio zoppicante, è in netta ripresa. Resta comunque un avversario ampiamente alla portata del Napoli di Mazzarri, che ormai può anche vantare una certa esperienza europea e imparare dai (pochi) errori commessi in passato. Ci sarà un massiccio turn over, ma probabilmente sarà indolore visti i giocatori che entreranno in campo. Le presenze che appaiono quasi certe sono quelle di Rosati in porta, di Gamberini e Fernandez in difesa, di Behrami e Donadel a centrocampo, di Mesto e Dossena sulle fasce e di Insigne e Vargas in attacco. Rimane posto per due soli titolari, uno dei quali sarà sicuramente Marek Hamsik che sta attraversando un periodo di forma eccezionale e che potrebbe eventualmente essere rilevato da El Kaddouri in caso di risultato favorevole nel corso della gara. A non convincere in pieno è l’attacco: fare a meno di Cavani è sempre doloroso e con Insigne ed Edu Vargas manca una prima punta vera e propria per sfondare il muro avversario.
Anche l’Aik, che Mazzarri non sottovaluta a giudicare da quanto detto in conferenza stampa, farà turn over, dato che in campionato è in piena bagarre per il titolo e mancano poche giornate al termine. Prevista una formazione abbottonata, per cui under 1.5 primo tempo e vittoria del Napoli. Come “clamoroso”, per sfruttare il power bonus, si può azzardare l’X/1 parziale/finale, anche perché in tutte le gare fin qui disputate i partenopei hanno sempre accelerato nella ripresa mettendo in mostra una forma fisica sorprendente.

Probabili formazioni:
NAPOLI: Rosati, Gamberini, Fernandez, Campagnaro, Mesto, Behrami, Donadel, Hamsik, Dossena, Insigne, Edu Vargas.
AIK STOCCOLMA: Turina, Lorentzson, Backman, Majstorovic, Johansson, Gustavsson, Borges, Danielsson, Mutumba, Karikari, Bangura.

PRONOSTICI: 1 • [ 1.30, Paddypower ] – UNDER 1.5 • [ 1.53, Paddypower ] – X/1 PARZIALE/FINALE • [ 4.10, Paddypower ]
UDINESE – ANZHI | giovedì ore 19:00

Una costante dell’Udinese di questo avvio di stagione è il crollo, fisico e mentale, nella ripresa, dopo ottimi primi parziali di gioco. Esclusa la gara con la Juventus, che non fa molto testo in quanto condizionata dalla precoce espulsione del portiere, i friulani in quattro gare ufficiali hanno segnato 5 gol nei primi tempi, subendone sei nella ripresa. Per questo motivo Guidolin non può fare a meno di un robusto turn over, la sua squadra sul piano fisico non è ancora pronta. In porta ci sarà Padelli, in difesa i tre titolari dovrebbero essere Benatia, Coda e Heurtaux. Sulle fasce Faraoni e Armero, a centrocampo Willians e Lazzari con Pereyra, poi Fabbrini alle spalle di Ranégie, gigante svedese di origini guadalupensi, ennesima scommessa del mercato friulano.
Dall’altra parte c’è una signora squadra allenata da un “mago” come Hiddink. In campionato è a soli due punti dal primo posto, nelle sei gare di qualificazione all’Europa League ha sempre vinto senza subire gol. Ci sono Lassana Diarra, Lacina Traorè, Boussoufa e soprattutto Samuel Eto’o. Per i friulani è una partita davvero difficile.

Probabili formazioni:
UDINESE: Padelli, Benatia, Danilo, Domizzi, Faraoni, Pereyra, Pinzi, Lazzari, Armero, Fabbrini, Ranegie.
ANZHI: Pomazan, Tagirbekov, Samba, Joao Carlos, Agalarov, Jucilei, Lassana Diarra, Boussoufa, Shatov, Lacina Traorè, Eto’o

PRONOSTICI: X2 DC • [ 1.40, Paddypower ] – ANZHI SEGNA PIU’ GOL NELLA RIPRESA • [ 2.60, Bwin ]
TOTTENHAM – LAZIO | giovedì ore 21:05

Nella partita contro il Chievo, al 34′ del primo tempo, alla Lazio è stato fischiato contro il primo fuorigioco (tra l’altro molto dubbio) del campionato. È un dato significativo per capire come gioca Petkovic. In fase difensiva tutti dietro la linea del pallone, e anche Klose va in pressing sui portatori di palla. Quando si riparte, il tedesco viene incontro ai centrocampisti che dialogano con lui e arrivano fino alla porta avversaria. E lo fanno alla grande, visto che la percentuale tra tiri in porta e gol realizzati è altissima soprattutto per Klose. Questa tipologia di gioco può funzionare anche contro il Tottenham, con Villas Boas (in conferenza stampa ha dichiarato di temere molto la Lazio), che non è mai stato un guru della fase difensiva, come dimostrano i cinque gol subiti in quattro gare, almeno uno a partita. Certo, gli spurs lì davanti fanno paura. E infortunato Konko, lo straripante Bale si troverà sulla sua strada il non certo invalicabile Scaloni. “Gol” pronostico di base.

Probabili formazioni:
TOTTENHAM: Lloris, Walker, Gallas, Vertonghen, Naughton, Dembelé, Sandro, Lennon, Sigurdsson, Bale, Defoe.
LAZIO: Marchetti, Scaloni, Dias, Biava, Lulic, Candreva, Ledesma, Gonzalez, Hernanes, Mauri, Klose.

PRONOSTICO: GOL • [ 1.79, Betfair ]