Rubin Kazan a caccia del riscatto

Russian League

Ieri Fabio Capello è stato presentato ufficialmente come ct della nazionale russa. Un altro italiano sposa questo pianeta calcistico, dopo Spalletti che alla guida dello Zenit è attualmente campione in carica del campionato che tra oggi e lunedì completa il secondo turno.

Il secondo turno di Russian Premier Liga si apre con la sfida del venerdì tra Kuban Krasnodar e Mordoviya Saransk. Gli ospiti neopromossi all’esordio pur segnando due gol hanno perso in casa contro la Lokomotiv Mosca, confermando i propri limiti nell’affrontare questo campionato dopo la vittoria a sorpresa della serie cadetta nell’anno passato. Per il Kuban Krasnodar c’è quindi l’occasione di trovare la prima vittoria interna, magari grazie a Niculae, esperto attaccante rumeno con un passato in Ligue 1. I campioni in carica dello Zenit, e qui passiamo alle gare del sabato, hanno subito dimenticato la sconfitta in Supercoppa per mano del Rubin Kazan, vincendo agevolmente all’esordio. La squadra di Spalletti va subito a caccia del bis contro l’unico top club di Mosca che ha fallito all’esordio, la Dinamo battuta dal Volga. Misimovic e Kuranyi sembrano troppo compassati per mettere in difficoltà la solida difesa dello Zenit che parte nettamente favorito. Successo interno altamente probabile anche per la Lokomotiv Mosca. La squadra all’esordio ha messo subito in mostra la grinta del suo nuovo allenatore, il croato Bilic. I giocatori di spessore in rosa non mancano, su tutti l’attacco formato da Pavlyuchenko e Caicedo. Un rinforzo importante arrivato in estato è Corluka, connazionale del tecnico, che guiderà la difesa. Occhio a centrocampo ad Aleksandr Samedov, per il quale sono stati sborsati ben otto milioni di euro. Gli avversari del Krylya Sovetov che nel primo turno in casa non sono andati oltre il pareggio, trovato solo in extremis su rigore, tra l’altro saranno privi dell’attaccante titolare Kornilenko, impegnato alle Olimpiadi. Il Cska Mosca con la formazione al completo, lasciato in pace dagli infortuni che ne hanno condizionato il rendimento nell’anno passato, può fare la voce grossa in questo campionato. Il fronte offensivo, con Dzagoev, Tosic, Honda e Doumbia, merita fiducia: “segna gol squadra ospite”. Il Rubin Kazan, forse ancora ubriaco di gioia per la vittoria in Supercoppa, ha perso lunedì nel posticipo del primo turno. Sarà subito necessario ritrovare la retta via, e contro il modesto Alania l'”1″ è ad alta probabilità. Stesso segno in Spartak Mosca – Volga- Dopo i disastri della gestione Karpin, lo spagnolo Emery è partito con un successo. Tanti i giocatori di spessore in rosa, dall’irlandese McGeady ai brasiliani Romulo, Rafael Carioca, Ari e Welligton, senza dimenticare il terzino sinistro della nazionale argentina, Rojo, Parejo, l’olandese De Zeeuw e i nazionali russi, Bilyaletdinov, più i due Kombarov. Il Volga sembra spacciato.

# del 100% fino a 100 euro sulla prima scommessa offerto da Paddypower e # sul campionato russo!

#

I pronostici:
ven 17:00 Kuban Krasnodar – Mordoviya Saransk 1 (1.56, #)
sab 11:30 Zenit – Dynamo Mosca 1 (1.54, #)
sab 14:30 Amkar Perm – Cska Mosca SEGNA GOL SQUADRA OSPITE (1.16, #)
sab 17:00 Lokomotiv Mosca – Krylya Sovetov 1 (1.44, #)
dom 13:00 Rubin Kazan – Alania Vladikavkaz 1 (1.36, #)
dom 15:30 Spartak Mosca – Volga 1 (1.30, #)