Juventus, oltre al “2” c’è il “no gol”

Serie A

Si continua con le altre due sfide delle 15, Lecce-Napoli e Udinese-Inter. Poi alle 18 il testa a testa a distanza per lo scudetto. La Juventus sarà ospite del Cesena, il Milan aspetta a San Siro il Genoa a serio rischio retrocessione.

LECCE – NAPOLI | ore 15:00

In coda tutti tiferanno Napoli. Il Lecce sbancando Catania e pareggiando poi all’Olimpico contro la Lazio ha ormai definitivamente alzato la quota salvezza e vuole continuare a farlo approfittando del momento non eccezionale del Napoli. Mazzarri, considerate le crepe messe recentemente in mostra dalla difesa, e le assenze di Lavezzi e Pandev, pare intenzionato a confermare il modulo che è valso il successo sul Novara, con il solo Cavani punta di riferimento. Il gioco dei salentini è ormai chiaro, da quando è arrivato Cosmi. Per sfruttare al massimo le potenzialità maggiori delle stelline Cuadrado e Muriel, ovvero la velocità e l’accelerazione, c’è necessità di trovare spazi aperti. Per questo difesa e centrocampo folti e con le linee molto vicine, riconquista palla e verticalizzazione per Muriel o ripartenza sfruttando il treno Muriel. Mazzarri vuole evitare di farsi sorprendere. Con un centrocampo più folto sarà maggiore il possesso palla, ma allo stesso tempo sarà difficile cambiare modo di offendere e questo potrebbe agevolare la difesa salentina.

Probabili formazioni:
LECCE: Benassi; Oddo, Esposito, Tomovic; Cuadrado, Delvecchio, Giacomazzi, Blasi, Brivio; Muriel, Di Michele.
NAPOLI: De Sanctis; Campagnaro, Cannavaro, Aronica; Maggio, Gargano, Inler, Dzemaili, Zuniga; Hamsik; Cavani.

# #

PRONOSTICO: 2 POSSESSO PALLA • [ 1.40, # ]
UDINESE – INTER | ore 15:00

Schierare una formazione a trazione anteriore e provare ad imporre il gioco, non basta se poi i tuoi giocatori corrono poco. Questa la sensazione avuta nella gara che l’Inter ha giocato a Firenze. L’atteggiamento tattico era da grande squadra, ma sono mancati sia gli spunti dei singoli sia l’intensità. La Fiorentina non ha saputo approfittarne in fase di ripartenza, ma contro l’Udinese i nerazzurri rischiano il tracollo. La velocità dei vari Basta, Armero e Asamoah potrebbe essere letale come all’andata, quando l’Inter crollò proprio nel momento in cui provò, sul risultato di 0-0, a vincere la partita adottando uno schema più offensivo.

Probabili formazioni:
UDINESE: Handanovic; Benatia, Danilo, Domizzi; Basta, Pinzi, Pazienza, Asamoah, Armero; Torje, Di Natale.
INTER: Julio Cesar; Maicon, Lucio, Ranocchia, Nagatomo; Cambiasso, Stankovic, Obi; Sneijder, Milito, Zarate.

PRONOSTICI: 1 • [ 2.40, # ] – 2 POSSESSO PALLA • [ 1.40, # ]

MILAN – GENOA | ore 18:00

Il Milan, è vero, dopo l’eliminazione dalla Champions ha perso smalto, e a meno di regali della Juventus, ha buttato al vento la possibilità di vincere uno scudetto che aveva ormai in mano. A San Siro però arriva un Genoa allo sbando, che in soli due giorni non può certo essere miracolato dall’avvento del pur bravo De Canio in panchina. Allegri, a ben vedere, ha tante alternative e potrà cambiare i giocatori che contro il Bologna sono apparsi appannati, su tutti Seedorf e Robinho. Il Genoa invece, che deve fare a meno degli squalificati Rossi e Mesto, non ha questa possibilità e sembra destinato nuovamente a soccombere.

Probabili formazioni:
MILAN: Abbiati; Abate, Yepes, Nesta, Antonini; Gattuso, Van Bommel, Nocerino; Emanuelson; Ibrahimovic, El Shaarawy.
GENOA: Frey; Bovo, Granqvist, Kaladze, Moretti; Biondini, Kucka, Veloso, Sculli; Palacio, Ze Eduardo.

PRONOSTICI: 1 • [ 1.25, # ] – OVER • [ 1.52, # ]
CESENA – JUVENTUS | ore 15:00

La Juventus capolista in fuga, imbattuta in serie A e reduce da sei vittorie di fila, può avere paura del Cesena ultimo in classifica, ormai retrocesso, e che non è riuscito a segnare in quattro delle ultime sette gare di serie A? Evidentemente no, e non è una questione di motivazioni. Se anche il Cesena volesse disputare, come Conte dice ai suoi per tenere alta la concentrazione, la partita della vita, non avrebbe comunque i mezzi per resistere agli assalti degli indiavolati bianconeri. Attenzione anche al “no gol” dal momento che la Juventus è rimasta con la porta inviolata in otto delle ultime dieci gare, e il Cesena sarà privo in avanti di Mutu e Iaquinta.

Probabili formazioni:
CESENA: Antonioli; Ceccarelli, Moras, Rodriguez, Lauro; Guana, T.Arrigoni, Parolo; Santana; Malonga, Rennella.
JUVENTUS: Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, De Ceglie; Matri, Vucinic.

PRONOSTICI: 2 • [ 1.22, # ] – NO GOL • [ 1.72, # ]