GP Bahrain: la Red Bull è tornata

Formula 1

Ci hanno messo un po’ a trovare la quadratura del cerchio, ma alla fine il team di Chris Horner è rientrato nei giochi. Vettel è in pole position, Webber è terzo. Soltanto Hamilton, secondo, e Button, quarto, possono provare a impensierirli. Col caldo infernale di Sakhir, strategia e usura dei pneumatici giocheranno un ruolo decisivo.

Più che la prestazione del poleman sul giro secco, a impressionare sono gli ottimi run fatti registrare al venerdì da entrambi i piloti Red Bull, con la monoposto in configurazione da gara. Per questo motivo, oltre che non perdere il contatto con Vettel, Hamilton dovrà guardarsi alle spalle dal ritorno di Webber, che peraltro in questo avvio di stagione è sembrato particolarmente ispirato. La Mercedes, dopo il pasticcio ai box che è costato a Schumacher l’eliminazione già in Q1, realisticamente può sperare soltanto in una gara difensiva di Rosberg, che domani dovrà cercare di arginare i danni alla luce della migliore competitività dei quattro lì davanti. Per la Mercedes sarà anche il banco di prova definitivo per quanto riguarda il consumo dei pneumatici, visto che sarà una delle gare con le temperature più alte della stagione. Per questo motivo tutti i top team dovrebbero optare per una strategia con più soste rispetto alla Cina, proprio per evitare finali disastrosi come quello della Lotus di Raikkonen a Shanghai. La Ferrari, invece, sembra aver puntato su una strategia con una sosta in meno rispetto ai rivali, ma per Alonso e Massa si prospetta comunque una gara difficilissima, in cui servirà esattamente ciò che manca al Cavallino: trazione e velocità di punta.

GIRO PIÙ VELOCE | ore 14:00
PRONOSTICO: WEBBER • [ 9.00, Eurobet ]
TESTA A TESTA | ore 14:00
ALONSO – RAIKKONEN22.00
GROSJEAN – MASSA11.35
KOBAYASHI – PEREZ21.50
Quota totale:4.05[Eurobet]
MULTIPLA MIGLIORE GRUPPO | ore 14:00
Gruppo 3: Grosjean, Perez, Kobayashi, MassaPEREZ2.65
Gruppo 4: Maldonado, Di Resta, Hulkenburg, SennaDI RESTA2.65
Quota totale:7.02[Eurobet]