Real Madrid, altra goleada all’Apoel?

Champions League

Se prima della gara d’andata non c’erano dubbi su chi passasse il turno tra Real Madrid e Apoel Nicosia, dopo il tre a zero conquistato in trasferta dalle merengues questa trasferta sarà per Cristiano Ronaldo e compagni una sorta di allenamento.

REAL MADRID – APOEL NICOSIA | ore 20:45

Nella partita d’andata, nei primi 60′ di gioco, l’Apoel Nicosia era riuscito a chiudere tutti i varchi con un catenaccio d’altri tempi, e sembrava poter riuscire a mantenere il risultato di 0-0 fino al termine dell’incontro. Così non è stato, e subito il primo gol l’inevitabile tracollo a livello di concentrazione dei giocatori dell’Apoel ha portato allo 0-3 finale. Il canovaccio della sfida di ritorno sarà naturalmente lo stesso. Una squadra costruita per difendere, con un 4-2-3-1 in cui i due esterni sulla trequarti, solitamente Manduca (al rientro dalla squalifica) e Charalambidis che partono molto bassi, attendendo al varco i terzini per ripartire solo in caso di riconquista palla, non può evidentemente cambiare modo di giocare, soprattutto contro dei marziani come quelli del Real Madrid. Pensare di recuperare la qualificazione è pura utopia, piuttosto l’obiettivo sarà quello di limitare i danni e non subire goleade.

TATTICHE E FORMAZIONI
Mourinho non avendo diffidati può scegliere il turn over senza obblighi. Nel consueto 4-2-3-1, linea difensiva con, da destra a sinistra, Sergio Ramos, Varane, Pepe e Marcelo. Sulla mediana Sahin, che il tecnico portighese sta riprendendo in considerazione dopo una stagione vissuta ai margini, con Xabi Alonso. Sulla trequarti fiducia a Callejon e Kakà, due che solitamente non partono titolari, con Cristiano Ronaldo che vorrà aumentare il suo bottino di reti. Si può quasi pensare che in attacco si giocherà per lui, quindi è da tenere in considerazione come primo marcatore. Pensate che il portoghese da solo in questa edizione di Champions League ha tirato più volte in porta che tutta la squadra dell’Apoel Nicosia, 53 a 52. Punta di riferimento sarà invece con ogni probabilità l’argentino Higuain.


LA SCOMMESSA AD ALTA QUOTA
Le quote dei bookmakers confermano che non ci sono dubbi sulla larga vittoria del Real Madrid, e per questo motivo le quote sono davvero basse. Un’idea potrebbe essere puntare sul minuto del primo gol. Come nella gara d’andata il catenaccio dell’Apoel potrebbe reggere, ma non per più di un tempo anche qui al Bernabeu. L’opzione primo gol tra 31′ e fine primo tempo è bancata a 4.70 da Betfair.

Probabili formazioni:
REAL MADRID: Casillas; Sergio Ramos, Pepe, Varane, Marcelo; Sahin, Xabi Alonso; Callejon, Kaka, Cristiano Ronaldo; Benzema.
APOEL NICOSIA: Chiotis; Poursaitidis, Helder Sousa, Paulo Jorge, Boaventura, Alexandrou, Morais, Charalabides, Helio Pinto, Manduca, Aílton.

# per ottenere il bonus di Betfair (fino a 500 euro)

PRONOSTICI: 1 con HANDICAP • [ 1.22, # ] – 4-0 RISULTATO ESATTO • [ 7.00, # ] – CRISTIANO RONALDO PRIMO MARCATORE • [ 2.75, # ]