Il Bayer può segnare al Barcellona

Champions League

Torna lo spettacolo della Champions League. Questo martedì al via l’andata degli ottavi di finale. I campioni in carica del Barcellona, che ormai hanno quasi detto addio alla Liga, saranno ospiti del Bayer Leverkusen.

BAYER LEVERKUSEN – BARCELLONA

Dieci punti di distacco nella Liga dal Real Madrid sono diventati ormai troppi. Se negli scontri diretti i blaugrana hanno sempre dimostrato di essere ancora superiori al Real Madrid, il livello medio troppo basso del campionato spagnolo unito alla mancanza di fame e concentrazione in alcune gare degli uomini di Guardiola hanno creato questo gap in classifica che favorisce Mourinho. Ma in Champions sarà diverso, perché in questa competizione gli stimoli vengono da sé. E l’avversario non sembra di quelli in grado di impensierire nell’ottica del doppio confronto i blaugrana. Non tanto per qualità, visto che giocatori forti i tedeschi ne hanno, quanto per la tipologia di calcio giocato. Le “aspirine” non sanno difendere bene, e lo hanno dimostrato più volte in stagione con clamorosi svarioni. In Champions hanno sempre subito almeno un gol a partita, tranne che nella sfida casalinga con il modesto Genk. Nelle ultime cinque gare di Bundesliga, 9 gol subiti e mai una volta con la porta inviolata. Anche il Barcellona ultimamente sta ballando parecchio in difesa, solo una gara delle ultime cinque con Victor Valdes che non ha dovuto raccogliere la palla in fondo al sacco.


TATTICHE E FORMAZIONI
Il Bayer Leverkusen gioca col 4-3-1-2 col rombo di centrocampo. Davanti al promettente portiere Leno, nella difesa a quattro da destra a sinistra dovrebbero giocare il nuovo arrivato Corluka, ex Tottenham, Schwaab e Friedrich al centro, Kadlec a sinistra. Proprio i centrali Schwaab e Friedrich sono i due giocatori dell’undici titolare con il peggiore rendimento in campionato, come certificato dai voti delle principali testate tedesche. A centrocampo va meglio con Bender, un vero e proprio jolly, e l’esperto Simon Rolfes che dovrebbe giocare con il tuttofare Castro. Sulla trequarti potrebbe partire dal primo minuto Renato Augusto, rientrato recentemente da un lungo infortunio. Il brasiliano ha classe da vendere e potrebbe innescare la coppia d’attacco formata da Kiessling e Schurrle, che rispetto ai mezzi di cui è dotato sta un po’ deludendo. Ma potenzialmente può diventare l’attaccante moderno per definizione del calcio tedesco. Un suo gol nel corso della partita è bancato a quota 5.10 da eurobet, da non sottovalutare. Il Barcellona ultimamente ha cambiato un po’ il suo modo di giocare. La difesa, che sulla carta è schierata a quattro, in realtà prevede Dani Alves in costante proiezione offensiva, con Piquè che sposta sul centrodestra, Puyol al centro e Abidal sul centrosinista. Davanti la difesa Mascherano se, come pare, Busquets non dovesse recuperare in tempo. Ai suoi fianchi Xavi ed Iniesta, poi Fabregas con Messi e Alexis Sanchez.

PROBLEMA TRASFERTA
I numeri stagionali del Barcellona indicano come il cammino al Camp Nou sia decisamente diverso da quello in trasferta. Nella Liga 10 vittorie e un pareggio in casa, con 45 reti segnate che diventano “appena” 18 nelle 11 trasferta in cui ha subito 13 reti, in media poco più di una a partita. Nell’unica gara “seria” della fase a gironi, quella col Milan, il Barcellona ha vinto a San Siro subendo però due reti. Un gol subito a Leverkusen può essere messo in conto, e la quota è invitante.

Probabili formazioni:
BAYER LEVERKUSEN: Leno, Corluka, Schwaab, Friedrich, Kadlec, Rolfes, Bender, Castro, Renato Augusto, Schurrle, Kiessling.
BARCELLONA: Valdes, Dani Alves, Puyol, Piquè, Abidal, Xavi, Mascherano, Iniesta, Fabregas, Messi, Sanchez.

PRONOSTICI: GOL • [ 1.80, Betclic ] – 2 • [ 1.40, Betclic ]