Mazzata Sainz, non c’è pace per il pilota Ferrari

Altra mazzata per Carlos Sainz: dopo il divorzio – che verrà consumato alla fine di questa stagione – con la Ferrari, per il pilota spagnolo rimane in piedi una sola opzione

La prima mazzata è arrivata nel momento in cui la Ferrari ha ufficialmente annunciato l’arrivo, per l’anno prossimo, di Lewis Hamilton. Ma Carlos Sainz, nonostante questo, ha dimostrato di avere una professionalità enorme, rimanendo dentro alle sorti della Rossa e confermando tutto quello che di buono si è sempre detto sul suo conto. L’unico, quest’anno, oltre a Norris e a Verstappen, ovviamente, a vincere una gara, quella di Gedda, subito dopo l’operazione.

Mazzata Sainz, non c'è pace per il pilota Ferrari
Sainz (Lapresse) – Ilveggente.it

E non è finita qui per lui. Perché ovviamente Carlos è alla ricerca di un’altra squadra per il prossimo Mondiale e, nel corso di questi mesi, si erano aperte le possibilità di diverse scuderie importanti, di livello, che gli avrebbero dato la possibilità di lottare per qualcosa di importante. Ma più passa il tempo e più questo stringe, con le scelte che sembrano andare verso un’altra direzione. E andiamo a vedere, riprendendo come fonte formulapassion.it, quello che potrebbe succedere.

Mazzata per Sainz, rimane solo l’Audi

Si era parlato intanto della Red Bull, con Sergio Perez che avrebbe potuto salutare. Ma il messicano adesso sembra assai vicino al rinnovo al fianco di Verstappen. E la Mercedes che, appunto, perderà Hamilton? Sembrerebbe si sia innamorata di Andrea Kimi Antonelli e nelle discussioni con Sainz non ha offerto più di un annuale con opzione, senza troppa convinzione.

Mazzata Sainz, non c'è pace per il pilota Ferrari
Sainz (Lapresse) – Ilveggente.it
La McLaren? Ha blindato, praticamente, Norris e Piastri, mentre l’Aston Martin ha rinnovato con Alonso. E cosa rimane come possibilità allo spagnolo? Una sola, arrivati a questo punto: il progetto Audi che nel 2025 sarà ancora con marchio Sauber e che potrebbe avere ufficialmente lo spagnolo come pilota ufficiale. Vedremo quello che succederà nelle prossime settimane, ma arrivati a questo punto la situazione sembra essere delineata. Quindi un’altra mazzata per Sainz, che potrebbe trovare solamente una scommessa.
Impostazioni privacy