Sorteggio Roland Garros, quante incognite ai piedi della Tour Eiffel

Sorteggio Roland Garros, quante incognite e quante insidie nel tabellone dello Slam parigino: tutto quello che c’è da sapere.

Tante incognite e pochissime certezze. Inizia così, avvolto in un manto di mistero, il Roland Garros 2024, secondo Slam dell’anno e appuntamento conclusivo della stagione sulla terra rossa. Una parentesi che, sebbene le aspettative fossero alle stelle, non ha regalato agli italiani, col senno di poi, grandi emozioni e soddisfazioni.

Sorteggio Roland Garros, quante incognite ai piedi della Tour Eiffel
AnsaFoto – ilveggente.it

Lo Slam parigino potrebbe fornire agli azzurri, però, una possibilità di riscatto. Sempre a patto che Jannik Sinner ci sia, essendo la sua partecipazione ancora in forse. Il campione di San Candido si sta allenando e questa è sicuramente una buona notizia, ma deve ancora sciogliere le riserve. A giorni partirà per la Francia ed è lì che si sottoporrà al test decisivo, per capire se sia il caso o meno di giocare il Major che a partire dal 26 maggio prossimo animerà il Paese d’Oltralpe.

Una presenza che non sarebbe fine a se stessa, la sua, ma che potrebbe permettergli di realizzare, finalmente, il sogno di una vita. A Parigi Sinner si gioca la possibilità, concreta più che mai, di salire in vetta al ranking Atp e di spodestare Novak Djokovic. Potrebbe diventare numero 1 al mondo anche nel caso in cui non scendesse in campo, ma va da sé che festeggiare sul rosso della capitale francese avrebbe tutto un altro sapore.

Sorteggio Roland Garros, tutto quello che c’è da sapere sul tabellone di Parigi

Speriamo che sia tutto risolto per allora, insomma, così che Jannik Sinner possa affrontare tutte le sfide che il sorteggio del Roland Garros avrà in serbo per lui.

Sorteggio Roland Garros, quante incognite ai piedi della Tour Eiffel
Il vincitore nel 2023 è stato Djokovic (AnsaFoto) – ilveggente.it

La cerimonia, che stabilirà gli accoppiamenti e la distribuzione dei top players nel tabellone, si svolgerà giovedì 23 maggio alle ore 14, nella suggestiva cornice del giardino delle serre d’Auteuil, l’orto botanico che circonda il campo Philippe Mathieu. L’evento non sarà coperto a livello televisivo, ma la cerimonia, come ormai da prassi, sarà probabilmente trasmessa in diretta sui canali social ufficiali dello Slam che si gioca ai piedi della Tour Eiffel.

Sarà sufficiente monitorarlo a partire dall’orario fissato, quindi, per scoprire in tempo reale cosa il destino deciderà di riservare al re di Melbourne e agli altri italiani che, come lui, tenteranno l’assalto ai big in quel di Parigi. A comporre il battaglione azzurro saranno Lorenzo Musetti, Matteo Arnaldi, Lorenzo Sonego, Flavio Cobolli, Luciano Darderi, Luca Nardi e Fabio Fognini. E, si spera, Matteo Berrettini, che potrebbe giocare nel tabellone principale grazie al ranking protetto.

Impostazioni privacy