Tifosi Ferrari sconcertati: il pilota sarà Bearman

Tifosi della Ferrari sconcertati: il pilota potrebbe essere Berman nella prossima stagione. L’inglese quest’anno ha avuto una sola soddisfazione. Ecco quale 

Una stagione strana, assai particolare, secondo formulapassion.it. Una stagione che fino al momento ha regalato una sola soddisfazione a Oliver Bearman, pilota della Ferrari: sì, proprio quella di Gedda, quando si è fatto trovare pronto a sostituire Sainz che si era operato di appendicite, andando a punti.

Tifosi Ferrari sconcertati: il pilota sarà Bearman
Bearman (Lapresse) – Ilveggente.it

Il britannico, pilota di F2, ha riscontrato diverse difficoltà. Ma questo mette in pericolo il suo passaggio in Formula Uno? A quanto pare non più di tanto, perché il mercato dei piloti è davvero in fermento e nelle prossime settimane, o per meglio dire nei prossimi mesi, potrebbe succedere davvero di tutto. Soprattutto in casa Haas, con Nico Hülkenberg e con Kevin Magnussen che sta dimostrando tutto tranne che essere un pilota pulito e affidabile. Ma andiamo a vedere insieme, quindi, cosa potrebbe succedere al giovanissimo inglese.

Bearman in Formula Uno, la situazione

La Haas avrebbe diverse possibilità per il prossimo anno, ma stando alle parole di Ayao Komatsu si capisce come l’ipotesi-Bearman sia molto solida, strutturata. E più passa il tempo e più questa starebbe prendendo piede. Bearman nel prossimo weekend sosterrà la prima delle sei sessioni in F1, e questo potrebbe bastare ad essere preso seriamente in considerazione per il prossimo anno. “È una combinazione di questi due fattori. Oliver ha bisogno di prestazioni – ha detto Komatsu – nel suo campionato, questo è sicuro. Ma quando lavoriamo direttamente con lui, capisci tutti i dettagli, l’ambiente e le ragioni per cui accadono certe cose. Quindi, probabilmente darei più peso a ciò che facciamo con lui, a come si comporta nel nostro ambiente“.

Tifosi Ferrari sconcertati: il pilota sarà Bearman
Bearman (Lapresse) – Ilveggente.it

“Abbiamo in programma sei sessioni di prove libere con lui. Non vediamo l’ora di vedere come possiamo farlo crescere e quanto bene possiamo lavorare insieme”, ha continuato. “Oliver è davvero impressionante e non ho nulla di cui lamentarmi di lui. Insieme facciamo un ottimo pacchetto. Se dovesse mantenere queste prestazioni sarebbe logico assegnargli un sedile? Ovviamente“.

Impostazioni privacy