Gratta e vinci, clamoroso dietrofront: non lo vuole più

Gratta e vinci, ci ha ripensato proprio sul più bello e ha perso un’occasione straordinaria. E tu cosa avresti fatto?

Un viaggio, un’automobile di lusso, un giro intorno al mondo, una casa nuova di zecca, un mucchio di vestiti e accessori firmati e chi più ne ha più ne metta. Il mondo è bello perché è vario ed è giusto, oltre che legittimo, che ognuno faccia ciò che vuole e preferisce con i soldi derivanti da una vincita.

Gratta e vinci, clamoroso dietrofront: non lo vuole più
Pixabay

Qualcuno continua a vivere come se nulla fosse e conserva il denaro in vista di eventuali tempi bui. Qualcun altro lo sperpera come meglio crede, godendosi la vita e viaggiando senza badare a spese. E poi c’è chi, molto semplicemente, decide che grazie a quel denaro potrà fare quel che tanti sognano: smettere, cioè, di lavorare. Lì per lì Troy Deneau, residente nel Maryland, aveva deciso che avrebbe fatto questo e che sarebbe andato in pensione con un po’ di anticipo. Poteva permetterselo, d’altra parte, ora che la dea bendata lo aveva finalmente raggiunto e baciato.

Lo scorso giovedì, il 56enne della contea di Dorchester, imprenditore nel settore della sicurezza antincendio, si è recato in un punto vendita autorizzato e ha comprato tre Gratta e vinci. Con calma, non appena ha potuto, ha iniziato a grattarli ad uno ad uno e ha fatto un incredibile scoperta.

Gratta e vinci, alla fine ci ha ripensato

Nel primo c’era una cifra tutto sommato irrisoria: solo 75 dollari. Nel secondo, addirittura, non c’era un bel niente. A quel punto Troy ha pensato che fosse finita, ma si sbagliava. Il meglio, per la verità, doveva ancora arrivare.

Gratta e vinci, clamoroso dietrofront: non lo vuole più
Pixabay

Quando ha raschiato la patina argentata che nascondeva i simboli contenuti nel suo 50 years!, Deneau ha pensato che quello fosse un vero e proprio miracolo. Lì dentro c’erano 5 milioni di dollari, una somma che ti permette di fare ben più di un viaggio intorno al mondo. Ti cambia la vita. E infatti, nel momento in cui l’uomo si è recato al quartier generale della Lotteria del Maryland per riscuotere la sua vincita, ha confessato ai funzionari che sarebbe andato presto in pensione.

Alla fine, però, ci ha ripensato. Ha deciso di continuare a mandare avanti la sua azienda. “All’inizio ho detto “ho chiuso” – ha raccontato alla stampa – ma sono stato troppo devoto a questa azienda per 30 anni per andarmene“, ha detto. E voi cosa avreste fatto al suo posto?

Impostazioni privacy