Sarri come Mourinho: “Il problema è l’intransigenza”

Lotito sembra intenzionato a proteggere Maurizio Sarri, criticatissimo dall’ambiente per la sua intransigenza tattica: alla Lazio potrebbe giovare un cambio modulo

La partita contro il Cagliari potrebbe essere l’occasione perfetta per permettere a Maurizio Sarri di sperimentare un nuovo modulo, ma non è detto che l’allenatore toscano sia pronto a superare la sua intransigenza tattica. Massimo Caputi ne ha parlato ai microfoni di TyPlay, intervistato da Di Livio.

Sarri come Mourinho: "Giocatori stanchi" - www.ilveggente.it
Maurizio Sarri (LaPresse)

Il giornalista è partito dall’analisi di Inter-Juve. “Il derby d’Italia ha dimostrato lo strapotere nerazzurro. Inzaghi sta migliorando, non è più quello da bilancino. Continua con i cambi quando uno viene ammonito ma non li fa più sempre un certo minuto della partita. La sua crescita è anche nelle soluzioni tattiche“.

Nonostante la sconfitta della Juve, Caputi ha detto che Allegri non possa essere criticato. “Non credo che altri allenatori avrebbero fatto meglio con la Juventus attuale. La Juve è più debole dell’Inter. Può piacere o non piacere esteticamente, è un top: alla Juve contano i risultati. Quando i cambi sono Chiesa a mezzo servizio, Kean o Iling Jr, non si può fare di più“.

A proposito di giocatori ideali per migliorare la squadra bianconeri, Caputo ha tirato in ballo Zirkzee del Bologna: “Sarebbe bello vederlo accanto a Vlahovic, ma è difficile che la Juve possa prenderlo in considerazione. Se rimarrà in Italia la squadra della Serie A in cui lo vedo meglio è il Milan. Inoltre considerando le voci che si sentono anche oggi, cioè che Leao potrebbe andare al PSG, sarebbe plausibile“.

Il problema di Sarri: “Troppa intransigenza tattica e giocatori stanchi

Poi Caputo si è dedicato alla questione Sarri: “Dopo tre anni con lo stesso gioco e la stessa metodologia di allenamenti alla Lazio potrebbe essersi rotto il giochino. Inoltre Sarri è schiavo della propria intransigenza, e questo potrebbe far male alla squadra“.

Sarri come Mourinho: "Giocatori stanchi" - www.ilveggente.it
Sarri (LaPresse)

Per il giornalista quello che sta avvenendo alla Lazio assomiglia molto a quello che è successo alla Roma con Mourinho. “Alla Roma certi giocatori si erano spenti. E ora anche alla Lazio ci sono giocatori che non reagiscono più come prima, da Luis Alberto a Felipe Anderson“.

Italiano ha dato alla Fiorentina un’identità dopo tanto tempo. La squadra gioca bene ma non segna“, ha concluso l’intervistato. “Dopo le finali perse in Coppa Italia e Conference League l’anno scorso con goal in contropiede e la difesa alta, nella scorsa giornata è accaduto lo stesso con il Lecce. Questo significa che non ha imparato nulla. Ad oggi tra gli allenatori in rampa di lancio per una big lui scende di posizione rispetto a Thiago Motta“.

Impostazioni privacy