Roma in crisi: “Mourinho umiliato e Friedkin assenti”

Dopo la sconfitta nel derby i tifosi si interrogano sul futuro della Roma, dalle intenzioni dei Friedkin all’umore di José Mourinho.

Ivan Zazzaroni, direttore del Corriere dello Sport, è intervenuto in diretta ai microfoni di TvPlay per parlare della Roma e dei progetti dei Friedkin nei confronti di Mourinho dopo una stagione che a metà anno appare già come fallimentare.

Mourinho mortificato - www.ilveggente.it
José Mourinho (LaPresse)

⁠Secondo Zazzaroni la sconfitta della Roma contro la Lazio fa più male rispetto a quella subita dal Milan con l’Atalanta. “Quello che non si capisce, da un anno e mezzo a questa parte, è che intenzioni abbiano i Friedkin nei confronti di Mourinho“, ha commentato il giornalista e diretto del Corriere. “Far partire un allenatore come lui, sì in scadenza, con queste difficoltà e un non mercato operato da Pinto mi sembra un modo per creare solo ulteriori complicazioni“.

Ieri la Roma ha dimostrato per l’ennesima volta di giocare di nervi, perché è l’unico modo in cui possono giocare in questo momento“, ha continuato Zazzaroni. “I Friedkin non sono presenti allo stadio e il direttore sportivo si è dimesso. Siamo nella nebbia più totale e i risultati vanno a incidere sul clima generale attorno al club”.

Per il direttore Mourinho non ha colpe: “La Roma ha fatto un mercato con parametri zero puntando su giocatori come Aouar, Paredes e riuscendo a prendere Lukaku soltanto perché la Juve si era defilata e non c’era nessun altro che voleva prenderlo. Ieri ha giocato Hujisen con Mancini e Kristensen che non è neanche un centrale. Mi stupisco che José sia ancora su quella panchina. Uno come lui non merita di essere umiliato con una squadra del genere”.

I problemi della Roma: “I Friedkin non chiari con Mourinho

Nell’analisi fatta da Zazzaroni la Roma è in difficoltà perenne perché ha qualità solo in Dybala. “Pellegrini da un anno è sparito e Lukaku gioca isolato perché il centrocampo non ha motore. Gli esterni nel calcio di oggi sono fondamentali e Mourinho ha a disposizione Karsdorp e Celik da una parte, che non giocherebbero neanche in Serie B, Zalewski e quel che resta di Spinazzola dall’altra“.

Zazzaroni difende Mourinho - www.ilveggente.it
Mourinho (LaPresse)

Dopo la partita di ieri l’ho sentito“, ha continuato Zazzaroni a proposito di Mourinho. “L’ho trovato stranito e spiazzato da una situazione che nessun allenatore di alto livello accetterebbe. Non ha intenzione di mollare nonostante abbia delle offerte in giro, ma lui spera di restare per il rapporto che ha con la squadra e i tifosi. Sa però che si può affrontare una stagione senza mercato. Per me è mortificante affrontare tutto ciò, ma lui ha un coraggio e una determinazione fuori dal comune”.

La Roma ha un problema evidente: subisce meno tiri in porta di tutti in campionato ma il maggior numero di errori individuali in difesa. Questa è una squadra che vive sui nervi e va a corrente alternata a seconda dei momenti”.

Impostazioni privacy