Formazioni ufficiali Juventus-Inter: pronostico marcatori, tiratori e ammoniti

Juventus-Inter, le formazioni ufficiali: pronostico marcatori, ammoniti e tiratori della super sfida dell’Allianz Stadium. Le scelte dei due allenatori

L’attesa è finita. Tutto pronto all’Allianz Stadium per il fischio d’inizio di Juventus-Inter. Il derby d’Italia sta per cominciare e, a tal fine, sono state da pochissimo diramate le formazioni ufficiali di una sfida che, per storia e tradizione, non può mai essere considerata solo uno scontro al vertice. C’erano alcuni dubbi di formazione soprattutto tra le fila dei bianconeri. Ecco le scelte di Allegri ed Inzaghi:

Formazioni ufficiali Juventus-Inter: pronostico marcatori, tiratori e ammoniti
Juventus Inter (LaPresse) – IlVeggente.it

Juventus (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Rugani; Cambiaso, McKennie, Nicolussi Caviglia, Rabiot, Kostic; Chiesa, Vlahovic

Inter (3-5-2): Sommer; Darmian, de Vrij, Acerbi; Dumfries, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco; Thuram, Lautaro Martinez

Juventus-Inter, il pronostico marcatori

Dusan Vlahovic marcatore. L’attaccante serbo è a secco ormai da settembre e contro l’Inter, con la maglia della Juventus, non ha mai segnato in campionato. Per sfatare il tabù, Allegri gli ha consegnato nuovamente una maglia da titolare, sebbene Kean almeno dal punto di vista fisico sia parso assolutamente spumeggiante. Non sarà assolutamente facile per la ‘Vecchia Signora’ creare occasioni degne di nota al cospetto di un’Inter che ha fatto della solidità difensiva, assieme alla produzione offensiva, la sua arma più importante. Tuttavia, la sensazione è che il numero 9 della Juve possa riuscire a mettere a segno almeno un gol.

Probabili ammoniti e tiratori di Juventus-Inter

Salvo clamorosi colpi di scena, sarà l’Inter a provare a fare la partita, facendo leva soprattutto sul maggior tasso tecnico nella zona mediana. Sugli esterni la compagine di Inzaghi ha dimostrato di potersi ritagliare occasioni importanti; Dimarco tiratore è un’opzione troppo golosa per non essere sfruttata. Sempre un fattore anche se con il suo raggio d’azione arretrato, Calhanoglu può scagliare almeno una conclusione dalla media lunga distanza: il turco, che ha già colpito la Juve in diverse circostanze, si candida a mettere a segno almeno un tiro nello specchio di porta avversario.

Sul fronte opposto occhio a due nomi in particolare in ottica tiratori: Rabiot da una parte (che contro l’Inter ha spesso fornito prestazioni da capogiro) e Nicolussi Caviglia dall’altra. Per quanto riguarda i possibili ammoniti, invece, spazio a due profili in particolare: Gatti (che avrà il suo bel da fare per tenere a bada le scorribande degli attaccanti di Inzaghi, dovendo anche scivolare sull’esterno per frenare l’impeto di Dimarco e de Vrij.

Impostazioni privacy