Juve, rinnovi in salita: “Per Vlahovic c’entra la cessione”

Una settimana fa si parlava dei possibili rinnovi di Rabiot e Vlahovic: ora per il serbo la situazione appare molto più complicata.

Dusan Vlahovic potrebbe rifiutare il rinnovo per spingere la Juve a cederlo già nel mercato di riparazione, ma anche in caso di prolungamento la via della cessione appare quasi tracciata; per gli altri rinnovi c’è fiducia rispetto al sì di Rabiot (ne riparlerà più avanti).

Vlahovic, no al rinnovo - www.ilveggente.it
Dusan Vlahovic (LaPresse)

Sono questi alcuni dei temi trattati da Marco Guidi, giornalista della Gazzetta dello Sport, intervenuto ai microfoni di TvPlay. Innanzitutto il giornalista ha argomentato a proposito della necessità dei bianconeri di prendere almeno un centrocampista nel mercato di riparazione.

A gennaio la Juventus pensa di fare un centrocampista“, ha spiegato Guidi. “Phillips è una buona occasione: è stato pagato dal City parecchio a suo tempo e a gennaio non si riuscirà a rientrare dell’investimento, per questo si potrebbe aprire al prestito. Lui vuole giocare per mantenere il posto in Nazionale almeno per questi mesi. La Juventus ha fatto un sondaggio, anche con i procuratori“.

Ci sono altri nomi“, ha aggiunto il giornalista, “come quello di Hojbjerg. Difficile che vada in prestito però. Il Tottenham rischia di rimanere corto e direbbe si solo se monetizzasse per cercare un altro centrocampista. Teniamo la porta aperta per altre soluzioni. Non credo abbia voglia di spendere, la Juventus: si cercheranno occasioni”.

Rinnovi in casa Juve: “Vlahovic può accettare il prolungamento per ottenere la cessione

Il rinnovo di Vlahovic è un affare parecchio complesso“, ha poi ripreso l’intervistato. “Dopo un buon avvio, il serbo ha avuto qualche problema fisico. Non è un titolare fisso in questo momento. Se dovesse giocare la prossima, Kean sarebbe alla sesta da titolare. E uno come Vlahovic soffre di essere una seconda scelta“.

Vlahovic, no al rinnovo - www.ilveggente.it
Vlahovic (LaPresse)

Allo stesso tempo“, ha continuato Guidi, “Vlahovic ha un contratto importante a salire sino a dodici netti: fra i rinnovi il suo è il più complicato. Partire da quello come base per il rinnovo è oggi impossibile: il serbo dovrebbe abbassare di molto le pretese. Ha ancora due anni di contratto, è giovane. Può accettare questa proposta solo per permettere la vendita. Però è una soluzione complicata”.

Il discorso sul rinnovo di Rabiot si farà più avanti. Anche la mamma lo ha detto, c’è una apertura di massima. Dipende dal percorso della Juve. Rabiot è molto legato ad Allegri. Quest’anno ha fatto una scelta coraggiosa a restare. Se dovesse entrare in Champions chiaro che si parlerà, se invece non ci si dovesse qualificare o se arrivasse un’altra super offerta potrebbe fare un’altra scelta”.

Impostazioni privacy