Donnarumma protagonista a San Siro: “Così ha dimostrato di essere il migliore”

Bersagliato da critiche e osteggiato dal pubblico, Gigio Donnarumma è stato il migliore in campo per il PSG a San Siro nella sfida di Champions contro il Milan.

Luigi Turci, ex portiere di Udinese, Sampdoria e Cesena, ex allenatore dei portieri del Milan, è intervenuto ai microfoni di TvPlay per parlare della grande prestazione di Gianluigi Donnarumma a San Siro contro la sua ex squadra. “Non esistono al mondo altri portieri che hanno la carriera di Donnarumma. Un ragazzo che a sedici anni era titolare al Milan…“, ha dichiarato l’ex estremo difensore.

Donnarumma, prova di personalità a San Siro - www.ilveggente.it
Una delle banconote che San Siro ha lanciato in campo per prendere in giro Donnarumma (LaPresse)

Turci ha ricordato che Donnarumma è un vincitore di un Europeo e il titolare di una squadra di livello come il PSG. “Anche ieri sera ha dimostrato una tenuta mentale unica: è il migliore in circolazione”.

Ieri, in un ambiente a dir poco ostile, ha dimostrato una grandissima tenuta mentale e una grande personalità“, ha continuato l’intervistato. “Di conseguenza, per tutti, è stato il migliore in campo nel PSG”.

Vanno fatti i complimenti al Milan per la partita di ieri, che non era assolutamente facile. Anche perché era da dentro o fuori e la squadra di Pioli si giocava molto. Se non fosse stato per Donnarumma, al PSG sarebbe andata peggio”.

Non so se il PSG sia la squadra ideale per Gigio. Il PSG ora è la squadra più ricca al mondo e farà ancora investimenti per vincere la Champions League. Giocare con tanti campioni ti mette nelle condizioni di imparare, anche per osmosi, tanto, a partire dalla mentalità vincente. Poi, ovviamente, il campionato francese non è l’ideale dal punto di vista della pressione”.

Turci esalta Donnarumma: “Prova di grande personalità a San Siro

Secondo Turci, l’attuale estremo difensore dei parigini potrebbe rilanciarsi alla Juventus: “Negli ultimi decenni la Juventus ha sempre auto il portiere della Nazionale, potrebbe essere il futuro della Juve ma solo per il dopo Szczesny, anche per questioni economiche”.

Donnarumma, prova di personalità a San Siro - www.ilveggente.it
Gianluigi Donnarumma (LaPresse)

Luis Enrique non ha lasciato solo Donnarumma, ed è stato importante. Un tecnico così è fondamentale anche per questioni che riguardano il gioco con i piedi“, ha aggiunto l’intervistato. “Cura ogni aspetto, anche l’uscita, e quindi anche lui ha tante soluzioni e sa già cosa fare. A differenza di quanto accadeva in passato, visto che venivano curate meno queste cose”.

Secondo Turci, Donnarumma non avrebbe potuto parare il goal di Giroud: “Sul secondo goal, Gigio non poteva far nulla: Giroud è stato eccezionale. Stiamo parlando di qualcosa di straordinario, l’impatto era violento e anche angolato. Non vedo nessun appunto da fare a Donnarumma. Era imparabile”.

Infine, Turci ha valutato gli altri portieri che stanno giocando in Serie A ad alti livelli. “Meret non si è confermato ai livelli dell’anno scorso, ed è un peccato. Poi in Serie A ci sono Provedel e Sommer. Specie Sommer ha una grandissima affidabilità”.

Impostazioni privacy