Sinner, vittoria con imprevisto: la telecamera inquadra la frittata

Sinner, la vittoria al primo turno dell’Australian Open ha un imprevisto: la telecamera inquadra la frittata dell’altoatesino

L’Australian Open per Jannik Sinner è iniziato benissimo. Il tennista azzurro ha superato agevolmente il primo turno battendo in meno di due ore il britannico Kyle Edmund.

Sinner, vittoria con imprevisto: la telecamera inquadra la frittata
Sinner, oggi ha superato il primo turno dell’Australian Open ©LaPresse

In generale sono arrivate anche delle risposte incoraggianti sotto l’aspetto fisico dal tennista azzurro, che ha ottenuto anche la vittoria numero mille per un azzurro nei tornei del Grande Slam. Insomma, una prima giornata sicuramente importante, anche perché pure Sonego, impegnato nel primo turno, non ha avuto nessun problema a conquistare la partita successiva che lo vedrà impegnato contro Harris, 21anni, e numero 212 della classifica mondiale. Dovrebbe essere facile anche per Sinner continuare ad andare avanti: l’altoatesino classe 2011 infatti se la dovrà vedere contro l’argentino Etcheverry, che è al 79esimo posto della classifica ATP. Tutto bene quindi, anche se alla fine del match odierno per Sinner c’è stato un piccolo problema di esplosione. No, non come la pallina che ha messo paura nell’altro match del primo turno, quello di Teofie: qui il botto non c’è stato.

Sinner, esplode l’evidenziatore: la faccia è tutta un programma

Alla fine di ogni match, chi porta a casa la partita, va a firmare la telecamere più vicina. All’atleta viene dato un evidenziatore per scrivere il proprio nome.

Cosa che ovviamente ha fatto anche Sinner solamente che tra le sua mani quell’evidenziatore è esploso e di firma s’è visto ben poco. Una colata blu proprio sulla telecamera con Sinner che ha fatto una faccia che è tutta un programma. L’azzurro si è reso immediatamente conto di quello che è successo, e capendo di aver combinato il danno si è quasi scusato di quanto era successo, con una mimica facciale che non lascia davvero spazio a nessuna interpretazione. Pochi problemi insomma, in poche parole un “fattaccio” che onestamente noi, da queste parti, speriamo possa succedere spesso. Vorrebbe dire che Sinner andrebbe avanti nel torneo. Anzi, siamo più cattivi: speriamo che rovini con quell’evidenziatore tutte le telecamere e che gli organizzatori, o chi per loro, siano costretti a comprarne altre. Forza Jannik.