Australian Open, ne salta un altro: paura Djokovic

Australian Open, oggi lo start al primo Slam della stagione e le attenzioni sono tutte per Djokovic che punta al decimo successo. Paura per il serbo

Torna il grande tennis, e lo fa oggi, con l’avvio dell’Australian Open dopo l’antipasto della United Cup. Si parte, insomma, per il primo vero appuntamento dell’anno. Senza Alcaraz, numero 1 del Mondo, le attenzioni sono su Nadal, testa di serie del torneo, ma soprattutto su Djokovic, dopo quello che è successo lo scorso anno.

Australian Open, ne salta un altro: paura Djokovic
Djokovic ©️LaPresse

Ma non sembra essere un bel momento per il tennista serbo, che punta a vincere il torneo per la decima volta nella sua carriera arrivando così a doppia cifra. Già qualche problema c’è stato un paio di giorni fa, quando ha abbandonato l’allenamento con Medveded. E le notizie che arrivano oggi dall’Australia, riportate dal giornalista Sasa Ozmo, non lasciano tranquilli i tifosi di Djokovic: sì, era in programma un allenamento di Nole, ma per il momento è stato cancellato. Non si hanno altre notizie dei motivi che hanno portato per ora a questa decisione, ma fatto sta che c’è paura per quelle che sono le condizioni fisiche dell’atleta più atteso in Australia.

Australian Open, Djokovic salta l’allenamento

Nelle prossime ore se ne capirà sicuramente di più: si capirà se l’allenamento di Djokovic verrà riprogrammato oppure salterà del tutto. E, in questo ultimo caso, non sarebbe sicuramente un bel segnale. Anzi, potrebbe anticipare qualcosa di clamoroso. Magari un addio, o magari no. Ma di certo in questo modo Nole non sembra essere uno dei favoriti per la vittoria finale.

Australian Open, ne salta un altro: paura Djokovic
Djokovic ©️LaPresse

Una situazione che potrebbe anche giovare agli italiani. Anche se gli azzurri, così come Nole e così come qualche altro, non è che ci arrivano nella migliore condizione fisica a questo appuntamento. Sia Sinner che Musetti infatti dopo alcuni controlli hanno fatto capire di essere a posto, e di non avere problemi che ne precludono la partecipazione. Ma da qui a dire che stanno bene ce ne passa e anche tanto. Ma in queste ore comunque l’attenzione non può che essere verso il serbo. Paura e anche tanta per quelli che potrebbero essere degli sviluppi sicuramente inattesi. Ve ne diremo di più, sicuramente, nelle prossime ore, quando si cercherà di fare un poco di chiarezza su quelle che sono le condizioni fisiche dell’atleta. E soprattutto se verranno ufficializzate delle decisioni. Che nessuno, ovviamente, spera di sentire.