Cristiano Ronaldo, che brutta fine: “L’hanno offerto a tutti”

Cristiano Ronaldo, che brutta fine: l’ex calciatore del Manchester United è stato offerto a tutti. Ecco la rivelazione che stravolge tutto

Cristiano Ronaldo è senza squadra. E già questa è una notizia importante. Il portoghese come tutti sappiamo ha rescisso il suo contratto con il Manchester United e a quanto pare potrebbe andare a giocare in Arabia Saudita, all’Al-Nassr, per la modica cifra di 200 milioni di euro a stagione come ingaggio. Una pensione da sogno.

Cristiano Ronaldo, che brutta fine: "L'hanno offerto a tutti"
Ronaldo ©️LaPresse

Il 37enne però ha fatto di tutto per rimanere in Europa e precisamente in tutte quelle squadre che partecipano alla Champions League. Almeno questo è quello che viene fuori dalle dichiarazioni dell’Eintracht Francoforte, club della Bundesliga, dove Mendes ha bussato alla porta per piazzare il proprio assistito. Offerta non accettata nemmeno dalla squadra che avrebbe sicuramente acquisito un enorme prestigio internazionale, ma gli equilibri interni vengono prima di tutto.

Cristiano Ronaldo offerto a tutti

Non solo: Mendes avrebbe parlato anche con il Chelsea e con il Napoli, oltre che con l’Atletico Madrid che però la Champions non la fa. Tutti hanno risposto allo stesso modo, simile a gioco dei pacchi in Italia: “Rifiuto l’offerta e vado avanti”. Più o meno potrebbe essere andata in questo modo.

Cristiano Ronaldo, che brutta fine: "L'hanno offerto a tutti"
Ronaldo ©️LaPresse

Ma in tutto questo ci sono da segnalare quelle che sono state le dichiarazioni dei dirigenti dell’Eintracht Francoforte: “Ci è stato persino offerto”, ha detto Axel Hellmann, membro esecutivo del club e a rincarare la dose ci ha pensato anche Philip Holzer, presidente del consiglio di sorveglianza del club: “Ho la sensazione che sia stato offerto a tutti i club di Champions League”.

E chi si sarebbe mai aspettato un Ronaldo rifiutato? Nessuno ovviamente, ma quello che al momento fa la differenza all’interno dei vari club è la situazione economica, non certo delle più rosee e anche quelli che sono, come detto, tutti quegli equilibri che ci sono dentro i vari spogliatoi. Uno come Cristiano Ronaldo, una prima donna del suo valore e del suo ego, potrebbe romperli mettendo in crisi tecnici e allenatori. In poche parole meglio lasciare tutto com’è senza infierire e senza rompere niente. E anche uno che ha distrutto tanti record, che ha vinto il pallone d’Oro, e che ha conquistato tutto quello che c’era da conquistare nel corso della sua carriera, ha delle difficoltà. Come cambia il Mondo.