Emma Raducanu e Sinner, intreccio inaspettato: non è una coincidenza

Emma Raducanu e Sinner, è molto più di una semplice coincidenza: le loro strade si sono incrociate e non possiamo far finta di niente.

Dire che lo Us Open 2021 le abbia cambiato la vita è poco: gliel’ha letteralmente stravolta. E quella vittoria, tanto epica quanto indimenticabile, ha fatto di lei una vera e propria star, permettendole di “sconfinare” e di riscuotere un successo planetario.

©️LaPresse

Stiamo parlando di Emma Raducnau, la vera rivelazione dello scorso anno, colei la quale è riuscita a vincere uno Slam partendo delle qualificazioni. Nessuno avrebbe mai osato puntare un solo centesimo su quella ragazzina britannica che pareva sperduta in mezzo a tanti giganti più grandi ed esperti di lei, ma tant’è. Il destino si è compiuto e lei continua ancora oggi, benché a quella vittoria non ne siano seguite altre, a raccogliere i frutti di quel trionfo inaspettato.

Secondo Forbes è già una delle atlete più sfacciatamente ricche sulla faccia del pianeta, ma non è questo il solo primato raggiunto dalla campionessa Slam che oggi, scartati i punti dello Us Open 2021, è precipitata al 76esimo posto della classifica. I numeri parlano chiaro e ci dicono che, come se non bastasse, è anche la sportiva al momento più popolare.

Emma Raducanu come Sinner: sempre in tendenza

©️LaPresse

Ma sulla base di cosa, vi starete chiedendo a questo punto, diciamo questo? I dati raccolti da RunnersNeed ci rivelano che la Raducanu è stata la sportiva britannica più cercata negli ultimi dodici mesi.

Il suo nome è stato googlato milioni e milioni di volte, facendo sì che la bella Emma schizzasse in cima ad una classifica prestigiosa e per nulla scontata. Davanti a lei, rimanendo in tema di star dello sport inglese, ci sono solo Ben Stokes ed Harry Kane. Mediaticamente parlando è, dunque, un fenomeno senza uguali. E la cosa curiosa è che anche Jannik Sinner ha raggiunto lo stesso primato, ma ovviamente nella sua terra natia, ossia l’Italia. L’altoatesino, esattamente come Emma nella sua Gran Bretagna, è stato lo sportivo più cercato su Google dai cybernauti italiani negli ultimi dodici mesi.

Cosa che denota una grande attenzione del pubblico nostrano nei confronti del tennis italiano, ma anche una certa predilezione per il campione di Sesto Pusteria. Tra le parole chiavi di maggiore tendenza a livello web, nel Bel Paese, spuntano anche i nomi di Matteo Berrettini e di Novak Djokovic, col serbo che ha battuto il romano sul filo del rasoio portandogli via, dopo Wimbledon, anche questa “gioia”.