Antonio Conte, offerta irrifiutabile: 18 milioni di euro a stagione

Antonio Conte, l’offerta è davvero irrinunciabile per l’ex allenatore dell’Inter: pronti 18 milioni di euro a stagione per il pugliese

Tutto si potrebbe dire di Antonio Conte tranne che lo stesso non sia un vincente. Il tecnico del Tottenham, dovunque è andato, è riuscito a portare a casa un trofeo. Ancora con gli Spurs non ci è riuscito, ma la sensazione è che potrebbe succedere presto.

Antonio Conte, offerta irrifiutabile: 18 milioni di euro a stagione
Antonio Conte ©️LaPresse

Intanto, nella passata stagione, ha centrato la qualificazione alla Champions League e ha staccato il pass per gli ottavi di finale. Insomma, i risultati a Londra si vedono anche per un club che onestamente non ha tutta questa storia. Sì, il Tottenham sicuramente è cresciuto molto negli ultimi anni, ma mai si è realmente avvicinato al Manchester United, al City, all’Arsenal e al Chelsea. Conte ha avuto il merito di portare quella sua mentalità da vincente. Quella che gli ha permesso di raggiungere dei traguardi insperati soprattutto nel suo primo anno alla Juventus quando con una squadra nettamente inferiore al Milan di allora, riuscì a portare a casa uno scudetto clamoroso. Adesso però il suo contratto con il Tottenham di Paratici è in scadenza, e già sono girate delle voci di un suo possibile ritorno in Italia. Con la Juve che lo rivorrebbe qualora Allegri fallisse – ma il momento nei bianconeri è quello che conosciamo tutti – e con l’Inter che potrebbe di nuovo farci un pensiero. Del Milan non se ne parla, Pioli ha appena rinnovato.

Antonio Conte, l’offerta del Tottenham è clamorosa

Detto questo, il Tottenham ovviamente non vorrebbe perderlo. E secondo il Telegraph nelle prossime settimane potrebbe proporre a Conte un rinnovo contrattuale da 18,3 milioni di euro a stagione.

Antonio Conte, offerta irrifiutabile: 18 milioni di euro a stagione
Conte ©️LaPresse

Una blindatura. Un contratto faraonico per un tecnico che però oltre a questo vuole delle garanzie importanti sul mercato. La sensazione è che Conte rinuncerebbe a questi tre milioni di euro in più che gli Spurs sarebbero disposti a dargli, se avesse la certezza di investimenti importanti per la sua rosa. Sì, che poi è sempre stato quello che ha chiesto, dovunque è andato: essere accontentato sul mercato. Conte lasciò la Juve appunto per questo. Come non ricordare quelle parole famose: “Non si può mangiare con 10 euro in un ristorante da 100 euro“. Un chiaro riferimento alle mancate entrate con un occhio particolare a quel Cuadrado che poi arrivò comunque in bianconero. Adesso questa offerta clamorosa. Irrinunciabile. Con una firma che potrebbe arrivare presto.