Eto’o, il calcio stavolta fa male: il VIDEO dell’aggressione diventa virale

Eto’o, il calcio stavolta fa male: il video dell’aggressione dell’attaccante a uno youtuber diventa subito virale. Ecco quello che è successo.

Chissà come sarà passato in testa a Samuel Eto’o, ex attaccante del Barcellona e dell’Inter tra le altre, che ieri sera, dopo la partita del Mondiale in Qatar del Brasile contro la Corea ha aggredito uno youtuber. O almeno, così pare, secondo le informazioni del Sun, che parla di un uomo che ha oltre 60mila abbonati sul proprio canale. Ma, oltre all’identità della persona in questione, quello che rimane è un’aggressione brutale, con un video, catturato da La Opinion, che ha fatto immediatamente il giro del Mondo.

Eto'o calcia ancora bene: il VIDEO dell'aggressione diventa virale
Samuel Eto’o ©LaPresse

Ma andiamo per gradi e raccontiamo quello che è successo: alla fine della sfida Eto’o esce tranquillamente dallo stadio e rimane anche a fare qualche selfie con qualche tifoso che lo ha riconosciuto. Ma tutto ad un tratto qualcosa non va per il verso giusto. Anzi. Eto’o, si vede chiaramente, torna indietro minaccioso nei confronti dell’uomo che ha una telecamera in mano. Chissà come gli avrà detto, perché altrimenti è impossibile pensare che, dal nulla, il camerunense, possa aver avuto una reazione del genere.

Eto’o, ecco il video dell’aggressione

Un’aggressione in piena regola con un calcio ben assestato da Eto’o – come potete vedere nel video sotto – mentre l’uomo è a terra, caduto dopo aver cercato di allontanarsi velocemente dall’aggressione. In molto cercano anche di fermare l’ex attaccante che con l’Inter ha vinto il Triplete, ma lui riesce comunque a divincolarsi.

Al momento non sono arrivati commenti da parte di Samuel, che è rimasto al Mondiale nonostante la sua Nazionale sia stata buttata fuori nel girone nonostante la storica vittoria contro il Brasile. E visto quello che ha combinato forse avrebbe fatto meglio a tornare a casa. Ma di sicuro qualche provocazione ci sarà stata, altrimenti davvero non si spiega il comportamento.