TV PLAY | Qatar 2022, i preferiti di Bianchin e la top 11 del primo turno

Qatar 2022, l’inviato della Gazzetta dello Sport Luca Bianchin ha indicato i suoi calciatori preferiti dopo il primo turno dei gironi.

La prima giornata della fase a gironi dei Mondiali è andata in archivio. Le sorprese non sono mancate, su tutte le vittorie di Arabia Saudita e Giappone contro Argentina e Germania.

Molte partite hanno deluso, il numero di 0-0 è stato il più alto di sempre in una prima giornata dei Mondiali, e la novità più grande è probabilmente stata quella dei tempi di recupero record. Un cambiamento che potrebbe avere ripercussioni anche nel campionato di Serie A.

TV PLAY | Qatar 2022, i preferiti di Luca Bianchin e la top 11 del primo turno
Richarlison©️LaPresse

Per parlare di questi e di tanti altri temi il giornalista della Gazzetta dello Sport Luca Bianchin è intervenuto direttamente dal Qatar nella trasmissione TvPlay in onda su Twitch.

“Chi mi ha sorpreso di più? La nuova versione di Griezmann è sorprendente. Siamo abituati per lo più a vederlo come star, invece sta facendo un complicato lavoro oscuro. Davvero impressionante. Mi ha colpito molto Amrabat (Fiorentina), che tiene completamente in mano il Marocco e tiene insieme tutto il lavoro sulle fasce, dove puntano molto avendo Hakimi. Dire poi che impressiona il Brasile sarebbe troppo facile. Pavlovic invece è stato una delusione, più “grezzo” di quanto immaginassi. Molto cattivo, ma con il pallone tra i piedi mi sarei aspettatoo molto di più da lui.”

Qatar 2022, la top 11 della prima giornata dei Mondiali

A proposito di Mondiali, ecco il video con la Top 11 di OneMediaVideo della prima giornata di Qatar 2022.

In porta c’è Courtois del Belgio: la vittoria sul Canada porta la sua firma. Nella difesa schierata a quattro, da destra a sinistra i prescelti sono Preciado (Ecuador), Upamecano (Francia), Alderweireld (Belgio) e Jordi Alba (Spagna).

A centrocampo la qualità di Ferran Torres (Spagna), il fenomenale Bellingham (Inghilterra) e Rabiot (Francia) che ha confermato quanto di buono sta facendo con la Juventus, dove è apparso rigenerato rispetto alle passate stagioni.

In attacco è inevitabile puntare sui bomber, tutti autori di una doppietta: Enner Valencia dell’Ecuador, Giroud della Francia e Richarlison del Brasile.