Assegno unico figli, aumento in arrivo: l’annuncio ufficiale di Giorgia Meloni

È arrivato il tanto atteso messaggio della presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, su quello che accadrà all’assegno unico.

L’assegno unico, un sostegno importante per tutti gli italiani, aumenta: ecco come.

Assegno unico figlia, aumento in arrivo: l'annuncio ufficiale di Giorgia Meloni
Foto Canva

Il governo di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, è un governo di destra. A supporto delle famiglie italiane la presidente del Consiglio ha deciso di mettere in atto quello che prevede il programma del suo partito ovvero una serie di misure atte a migliorare le condizioni di vita della famiglia. Una delle prime cose analizzate e ridiscusse sarà l’assegno unico.

Assegno unico in aumento: Giorgia Meloni lo annuncia

L’assegno unico, oggi previsto dalla legge a sostituzione dell’assegno famigliare e di tutti i bonus che precedentemente servivano per aiutare le famiglie italiane, ad oggi , con la legge in vigore, consta in un assegno mensile che varia dal minimo di 50 euro a un massimo di 175 euro per chi ha un Isee basso, ovvero sotto i 15mila euro. La premier Giorgia Meloni si pone l’obiettivo di aumentare queso sostegno.

Gli importi promessi infatti sarebbero al momento decisamente bassi. Per affrontare il caro vita e l’aumento delle bollette, non sarebbero sufficienti questi importi. La natalità in Italia è ai minimi storici e per sostenere le famiglie del paese, il presiedete ha così deciso di aumentare l’assegno unico del 50 %. Nel dettaglio questo potrebbe arrivare quindi fino a 260 euro al mese.

Assegno unico figlia, aumento in arrivo: l'annuncio ufficiale di Giorgia Meloni
Foto Ansa

La proposta della leader di Fratelli d’Italia diventa più concreta che mai dal momento che adesso è premier e ha il poter di portare al Parlamento una discussione del genere. “Quanto costa? 6 miliardi”, spiega la Meloni. Da sempre ostile a misure di assistenzialismo per tutti quali il reddito di cittadinanza, la presidente neo promosso ha voglia invece di ristrutturale il paese scuotendolo dalle basi, dalle fondamenta e quindi dalla famiglia.

Questa misura, come ha spiegato tempo fa all’Ansa la Meloni, non è definitiva in quanto la proposta concreta è quella di introdurre il “quoziente familiare” per far pagare meno tasse agli italiani che hanno più figli. “In sostanza – spiega Meloni – più è numerosa la famiglia, meno tasse si pagano. È un obiettivo di legislatura, ma fin da subito intendiamo dare un immediato contributo tangibile a tutti i nuclei familiari”.  Ce la farà il nuovo governo a dare una mano concreta e forte alle famiglie italiane? Assisteremo a un ritorno della famiglia numerosa oppure queste promesse non basteranno? Staremo a vedere.