Scandalo a luci rosse nella pallavolo femminile: finisce tutto su Whatsapp

Scandalo a luci rosse nel mondo della pallavolo femminile. Le sportive non avrebbero mai pensato di finire su Whatsapp per questo.

Scandalo sessuale nel mondo della pallavolo femminile. Quello che è accaduto è davvero imbarazzante per le protagoniste che si sono ritrovate ad affrontare una di quelle situazioni a cui purtroppo è difficile mettere un freno. Foto e video intimi dello spogliatoio, che mostrano le parti intime delle atlete, sono diventate di dominio pubblico.

WhatsApp
Pixabay

Pallavoliste al centro dello scandalo: foto e video in intimo diventano virali su WhatsApp

In men che non si dica gli scatti sono diventati virali e finiti sul telefono di chiunque. In molti forse non vedevano l’ora di poter ammirare tanta bellezza, ma fatto sta che il caso ha creato un grandissimo polverone. È avvenuto nell’Università del Wisconsin, negli Stati  Uniti. Qui la squadra femminile di pallavolo ha posato senza veli in gruppo per immortalare un momento di vittoria, una situazione gloriosa. E la goliardia ha portato, purtroppo, ad uno scandalo.

Le ragazze hanno posato senza veli alzando le magliette, ma purtroppo le loro foto sono finite su Whatsapp e poi su Telegram, in chat private che hanno poi provveduto a diffondere le foto sui social. E, come sappiamo, quando contenuti del genere finiscono sui social, è impossibile fermarne la diffusione. In men che non si dica tutti avranno visto, anche solo per curiosità, quelle foto di cui tanto si parla. Proprio come è capitato con le pallavoliste.

Le pallavoliste sono finite inevitabilmente al centro dello scandalo e le foto delle loro grazie in mano a chiunque ne abbia fatto chi sa quale utilizzo. L’ateneo americano, come riporta il Daily Mail che ha diffuso la notizia facendola arrivare in tutto il mondo, ha deciso di avviare un’indagine interna. Le studentesse hanno infatti denunciato l’episodio alla polizia quando hanno capito che la loro foto, fatta per ricordare un momento bello e di vittoria, si era trasformata in un incubo senza fine.

WhatsApp
Pixabay

Le foto-ricordo erano state fatte dalle ragazze per festeggiare la vittoria contro il Nebraska nella finalissima universitaria per la stagione passata. Foto che sapevano di felicità e gioia e che le giovani donne hanno deciso di fare mostrando il seno, tirando su le magliette, un gesto piccante finalizzato al divertimento. Purtroppo la goliardia è finita nel modo peggiore, nelle mani di qualcuno che ha ben pensato di diffondere quel contenuto hot su tutti i social. “La nostra massima priorità in questo momento è supportare con tutti gli strumenti necessari e disponibili le nostre studentesse-atlete”, hanno spiegato le autorità. Il colpevole probabilmente è qualche amico o fidanzato di una di loro che, in possesso dello scatto, ha deciso di diffonderlo.