Dazn si allarga ancora: annunciata l’acquisizione di Eleven Group

Dazn, ecco come cambierà la piattaforma ora che il gruppo ha ufficializzato l’acquisizione delle attività media di Eleven.

Calcio, basket, football americano, baseball, ciclismo, combattimento, tennis, pallamano, ciclismo e pallavolo. La piattaforma inglese Eleven, nata nel 2015, trasmette praticamente di tutto, per un totale di 65mila ore di dirette sportive all’anno. Non solo locali, ma anche internazionali.

Dazn
©️LaPresse

Il fatto che il gruppo Dazn (che in queste ore ha lanciato una promo da non perdere) ne abbia acquisito le attività media è, quindi, una bellissima notizia. Significa che la tv in streaming avrà l’occasione di ampliare la sua offerta di live streaming e di raggiungere, come se non bastasse, più Paesi di quelli in cui è giù attualmente disponibile.

Si stima che l’operazione, ufficializzata qualche ora fa, possa determinare una crescita esponenziale della piattaforma. Si parla di qualcosa come un aumento del fatturato pari a circa 300 milioni di dollari l’anno, che è davvero una bella sommetta. Ma cosa cambierà, in concreto, per chi è già abbonato?

Dazn spalanca le porte allo sport del resto del mondo

Dazn
Twitter

L’acquisizione delle attività media dell’Eleven Group farà sì che tutti i contenuti della piattaforma inglese approdino anche su Dazn. Non solo in Italia, ma anche in Giappone, nei Paesi di lingua tedesca e in Spagna, in quei luoghi in cui la tv in streaming si è già aggiudicata, cioè, i diritti per la trasmissione.

Si tratterà dunque, in buona sostanza, di una espansione su scala globale che integrerà nell’offerta contenuti live e on-demand, highlights, analisi e molto altro ancora. Nel caso specifico del Bel Paese, si cercherà di fare in modo che siano disponibili anche scommesse, merchandise, gioco, podcast e ticket. Di certo, giacché in Italia Eleven detiene i diritti della serie C di calcio, nonché il basket fino al 2025, anch’essi saranno presto disponibili.

Crescerà, in virtù di questa acquisizione, anche il portfolio di contenuti dedicati al calcio femminile, con incursioni nella UEFA Women’s Champions League e in altre leghe che potrebbero interessare al pubblico italiano. Un’offerta sempre più ampia che genererà, come stimato, un importante ampliamento del pubblico.