Juventus, Allegri preoccupato un Pochettino: le quote verità sull’esonero

Juventus, la posizione di Allegri come allenatore non è più salda: le quote verità sul futuro della panchina bianconera con una data limite.

Poco prima della partita giocata ieri dalla Juventus contro il Monza, l’amministratore delegato Maurizio Arrivabene ha parlato chiaro sulla posizione dell’allenatore Massimiliano Allegri. Le sue parole: «Cambiare guida tecnica sarebbe una follia. Fare processi sommari e indicare un colpevole non aiuta, Max ha un programma da sviluppare nell’arco di 4 anni, se c’è un colpevole quello sono io».

Juventus
Massimiliano Allegri©LaPresse

Nel calcio però comandano i risultati, e la sconfitta subita poi contro il Monza che finora non aveva mai vinto in Serie A, non può passare inosservata. In questo momento Allegri è salvato più che altro dal pesantissimo ingaggio che percepisce e dalla durata del suo contratto. Non per questo però può essere considerato intoccabile, perché la Juventus rischia l’eliminazione dall’attuale Champions League. E rischia anche di non tornare a giocarla nella prossima stagione, visti i risultati deludenti. La classifica resta abbastanza corta e il tempo per rimediare c’è, ma Allegri non avrà fiducia illimitata così come Simone Inzaghi all’Inter.

Juventus, le quote sull’allenatore a Natale: Allegri mangia il panettone

Juventus
Mauricio Pochettino©LaPresse

Secondo le quote di un noto bookmaker italiano, molto probabilmente Massimiliano Allegri mangerà il panettone, come si dice in questi casi. Resisterà insomma alla guida della Juventus almeno fino a Natale, visto che una sua conferma in quella data è bancata a 1.57. Probabile, come una vittoria dei bianconeri sul Monza, che però ieri non è arrivata.

Tra i possibili eventuali sostituti, il primo della lista è Mauricio Pochettino (6.00), una figura che però non entusiasma i tifosi e comunque da un ingaggio alto. A seguire ci sono Zinedine Zidane (9.00) e Thomas Tuchel (16.00), ma in caso non sono da scartare opzioni più economiche come Claudio Ranieri (33.00), Cesare Prandelli o Paulo Sousa (33.00).

Non è invece al momento contemplata una soluzione, quella di Paolo Montero, che sarebbe gradita a parte della tifoseria e che sarebbe senza dubbio più facile visto che è già sotto contratto col club bianconero, essendo l’attuale tecnico della squadra Under 19.