Formazioni ufficiali Ludogorets-Roma: pronostico marcatori, ammoniti e tiratori

Ludogorets-Roma, le formazioni ufficiali: pronostico marcatori, ammoniti e tiratori della sfida di Europa League.

Dopo la brutta scoppola rimediata contro l’Udinese, per la Roma di José Mourinho è già tempo di reagire. Alla Ludogorets Arena, i giallorossi se la vedranno con una compagine sulla carta tecnicamente inferiore, ma che proverà in tutti i modi a vendere cara la pelle con un approccio verosimilmente aggressivo. Ragion per cui, serviranno 90 minuti “intelligenti” a Dybala e compagni per superare indenni un primo turno che comunque nasconde delle insidie. Ecco le scelte di formazione:

Paulo Dybala ©LaPresse

LUDOGORETS (4-3-3): Padt, Nedyalkov, Cicinho, Piotrowski, Thiago, Despodov, Witry, Cauly, Cafumana, Verdon, Tekpetey.
ROMA (3-4-2-1): Svilar; Mancini, Smalling, Ibañez; Celik, Cristante, Matic, Zalewski; Dybala, Pellegrini; Belotti.

Ludogorets-Roma, il pronostico marcatori

La classe di Dybala potrebbe contribuire a mettere in discesa una partita che i giallorossi dovranno essere bravi ad incanalare sui binari giusti fin dall’inizio. La “Joya” si candida a mettere il suo sigillo in una gara nella quale anche Lorenzo Pellegrini potrebbe siglare almeno un gol: il Capitano, un po’ appannato in quel di Udine, vuole caricarsi la squadra sulle spalle, in un periodo nel quale i tre punti valgono più di qualsiasi complimento per il bel gioco.

Probabili ammoniti e tiratori di Ludogorets-Roma

I tiri dalla media-lunga distanza potrebbero rivelarsi un’arma importante per gli uomini di Mourinho, che spesso circumnavigano l’area di rigore salvo poi stanare gli avversari con conclusioni improvvise. Sarà fondamentale per i giallorossi provare ad allargare il gioco, per non impelagarsi nel centrocampo avversario che tenterà di inaridire le fonti di gioco giallorosse. Ecco perché i capitolini dovranno essere molto bravi a capitalizzare gli uno contro uno che inevitabilmente si presenteranno, con Zalewski che oltre a dispensare cross interessanti potrebbe rendersi protagonista di almeno una conclusione nello specchio della porta avversaria.

Sul fronte ammoniti occhio a Mancini, finora mai ammonito in campionato: una statistica anomale considerati i numeri della passata stagione.