Salisburgo-Milan, Psg-Juventus: pronostico marcatori, ammoniti e tiratori

Formazioni ufficiali di Salisburgo-Milan e Psg-Juventus: pronostico marcatori, ammoniti e tiratori delle due sfide di Champions.

Tutto pronto per l’inizio dell’avventura europea per Milan e Juventus, che faranno il loro esordio in Champions League sfidando rispettivamente il Salisburgo e il Psg. impegno sulla carta molto più complicato per la compagine di Allegri, che dovrà fare i conti con la qualità e la tecnica di Messi, Neymar e Mbappé: i bianconeri sono chiamati a reagire immediatamente, per gettarsi alle spalle la scialba prestazione fornita in quel di Firenze. Dopo l’exploit nel derby, invece, il Milan di Stefano Pioli cerca continuità: Leao e compagni hanno tutte le carte in regola per fare bene contro il Salisburgo, inaugurando nel migliore dei modi un girone che comunque non può essere sottovalutato.

Kylian Mbappé ©LaPresse

SALISBURGO (4-3-1-2): Kohn; Dedic, Solet, Wöber, Ulmer; Capaldo, Seiwald, Kjaergaard; Kameri; Okafor, Fernando.
MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernandez; Bennacer, Tonali; Salaelemakers, De Ketelaere, Leao; Giroud.

PSG (3-4-1-2): Donnarumma; Ramos, Marquinhos, Kimpembe; Hakimi, Verratti, Vitinha, Nuno Mendes; Messi; Mbappé, Neymar
JUVENTUS (3-5-2): Perin; Danilo, Bonucci, Bremer; Cuadrado, Miretti, Paredes, Rabiot, Kostic; Milik, Vlahovic.

Salisburgo-Milan e Psg-Juventus: il pronostico marcatori

Nella sfida dei rossoneri, impossibile non puntare su Rafa Leao come possibile marcatore: il portoghese vive uno stato di forma che definire strepitoso sarebbe solo ed esclusivamente un eufemismo, e c’è da credere che la bocca da fuoco di Pioli, dopo l’exploit contro l’Inter, voglia mettere nuovamente il suo sigillo su uno dei match più importanti di questo primo scorcio di stagione per il “Diavolo”. Spostando la nostra attenzione sul match del “Parco dei Principi”, invece, occhio al fattore Mbappé: la Juve ha riscontrato non poche difficoltà ad incidere sugli esterni, ed il francese potrebbe mettere costantemente in apprensione la retroguardia bianconera con le sue folate.

Probabili ammoniti e tiratori di Salisburgo-Milan e Psg-Juventus

Personalità, voglia di spiccare il volo e grande bagaglio tecnico: queste le tre caratteristiche che hanno permesso a Fabio Miretti di ritagliarsi uno spazio sempre più importante in una mediana molto spesso priva di vere e proprie luci capaci di accendersi da un momento all’altro. Il centrocampista della Juve, al battesimo europeo, potrebbe trovare la conclusione in almeno una circostanza: rischio giallo per l’ex di turno Rabiot, così come per Dedic in Salisburgo-Milan, gara nella quale Tonali dovrebbe inquadrare almeno per una volta lo specchio della porta avversario. Nel PSG occhio invece alla forza di Sergio Ramos nel gioco aereo: nelle notti di Champions sa sempre esaltarsi.